Mobili-contenitore: una sola funzione, mille arredi

Pubblicato da admin in ArredaClick

I “contenitori” sono i veri mobili della casa, quelli nati per creare l’arredamento, per farne un luogo ordinato e funzionale. Perchè è proprio per “contenere” che sono stati inventati i mobili, nella notte dei tempi.

Se spesso capita di imbattersi in arredi polifunzionali, cioè con un’anima sola ma con molte vite, questo invece è proprio il caso contrario: tante forme, tanti stili, tanti arredi diversi per un’unica, fondamentale funzione. Contenere: contenere oggetti d’uso, oggetti preziosi, oggetti del ricordo, oggetti utili.

Tutto in casa alla fine dei conti deve essere “contenuto”, tranne qualche raro caso ricercato e fortemente voluto di elementi “a vista”. Stoviglie, biancheria, vestiti, oggetti tecnologici, libri, accessori, scarpe, tutto ciò che possediamo in casa è contenuto in qualche mobile.

Armadi guardaroba, cassettiere, moduli componibili sono i mobili che contengono di più in una casa; e poi ci sono altri personaggi, forse più piccoli, forse più silenziosi, ma che potrebbero nascondere un’insospettabile forza attrattiva: sono pensili, cassettoni, panche, che si trovano solitamente nella frequentatissima zona giorno.

Guardiamo ad esempio ai pensili Quadrato, che con la loro versatilità nei colori, la loro estrema componibilità per rispondere alle esigenze contenitive più svariate e per dare vita a forme estetiche senza precedenti, si rendono indubbiamente protagonisti di un ambiente.

Il Pensile Trequarti è un altro contenitore che si impone subito all’occhio, per la leggera asimmetria della forma, ricordata anche dal nome.

Il cassettone Inbox è invece uno di quei contenitori che di primo acchito passano inosservati, ma che danno un tocco di eleganza e fascino all’ambiente a uno sguardo più approfondito.


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su