Il colore negli arredi e il Feng Shui

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F

Ben ritrovati a tutti voi! Oggi vi parlerò del colore.

Nell’arte del Feng Shui il colore rappresenta un elemento fondamentale; aiuta ad equilibrare e potenziare l’energia negli spazi, creando vibrazioni, che si attivano su chi li assorbe. Insomma influiscono molto sul nostro stato d’animo.

Vi consiglio di non dipingere mai tutte le pareti di una stanza, ma solo quelle che intuitivamente, ritenete più adatte all’aumento dell’equilibrio energetico. Se non vi ritenete intuitivi, seguite questa semplice regola, ovvero, tinteggiate le due pareti contigue dell’angolo opposto all’entrata.

I colori ci permettono di rendere più accogliente un ambiente. Creano restringimenti o ampliamenti ottici. Se desiderate, per esempio dare ad un soffitto eccessivamente alto, un effetto di abbassamento, tinteggiatelo con toni tendenzialmente scuri, es: un ocra. Volete dare un effetto di restringimento ad una stanza troppo larga? Una fascia perimetrale, creerà un effetto contenitivo.

Di bell’effetto sono le riquadrature, magari dietro a divani o sedute, in questo modo, darete maggior tono alla tartaruga e renderete più “vivace” l’ambiente.
L’utilizzo di spugnature, velature rendono l’ambiente morbido, donando così un senso di dinamismo.

E’ importante altresì fare particolare attenzione alla scelta dei colori come correttivi, è bene tenere in considerazione le particolarità e le esigenze estetiche e psicologiche degli spazi abitativi. Se ad esempio in un sito è necessario attivare l’Elemento Acqua come correttivo, evitate il colore nero o blu, (colori legati a questo Elemento) in quanto, darete un’impronta opprimente e di cattivo gusto all’ambiente, ma ovviate, usando oggetti legati all’Elemento Acqua, come per esempio il vetro, o le forme irregolare e morbide.

Ecco alcuni consigli per donare alla vostra casa luce ed energia.
I colori più adatti all ‘ingresso sono quelli caldi, dell’ocra, del giallino. Date al vostro salotto le tinte legate alla terra, l’ocra, il panna, il giallino; alla cucina abbinate l’aragosta o il panna. Illuminate il vostro studio con il giallino o il panna chiaro. Per la camera da letto consiglio i colori riposanti del verde salvia, dell’azzurro o del rosa antico.

Stato di fatto di una camera da letto Progetto

Per il bagno potete utilizzare il verde salvia o l’azzurro. De decidete di fare degli accostamenti cromatici, fateli sempre nel rispetto dei Cinque Elementi. Per esempio il beige accanto al bianco o ai bordeaux, gli azzurri ai bianchi e successivi beige.

Anche le luci hanno la loro importanza, donano calore ed energia all’ambiente.


Attivazione del baricentro con luci a pavimento
e riquadro dorato alla parete.


E’ meglio posizionarle lateralmente rispetto a un piano lavoro, mentre per il tavolo da pranzo, collocatele al centro.

Se consideriamo una stanza nella sua integrità, l’utilizzo di luci soffuse è gradito, così come a sfioro, che consentono di muovere l’energia creando intrecci di luci ed ombre. Vi sconsiglio le luci al neon, soprattutto se posizionate in direzione delle sedute.

Nel Feng Shui, le luci esterne sono anche un ottimo rimedio per riquadrare e rendere otticamente gradevole un ambiente irregolare, possono riempire simbolicamente l’area vuota di un terreno a forma di L. Per ricondurre tale forma alla regolarità, potrete installare un lampione nel punto mancante. Riquadrerete così la forma irregolare.

Vi auguro un buon proseguimento e vi aspetto come sempre al nostro consueto appuntamento con il Feng Shui!

Vi ricordo il mio indirizzo mail: blu.design@alice.it

A presto!

Cristina.


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su