Progettazione Arredamento nel 2010

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F

E’ da ottobre 2009 che qui sul blog Diotti A&F non vi parliamo di quello che stiamo facendo per migliorare continuamente il servizio…in realtà quella che l’anno scorso ci sembrava una piccola rivoluzione nel modo di progettare è per noi da qualche mese uno standard di servizio, che offriamo in diverse modalità ai nostri clienti.

Prima la progettazione dell’arredamento con la possibilità di creare qualunque oggetto possibile grazie alla modellazione 3D, poi il lavoro sulle texture e sui colori, il fotorealismo delle luci, la condivisione online degli ambienti tridimensionali,…ed ora cogliamo l’occasione per mostrarvi un progetto di soggiorno realizzato per un nostro cliente: non una demo (come ne abbiamo fatte in passato proprio per sviluppare questo sistema), bensì un caso reale con soluzioni pensate per soddisfare esigenze reali.

Partiamo con una visione d’insieme.

E’ evidente un ampio e luminoso spazio giorno con due aree distinte: la zona relax ed intrattenimento a destra, la zona pranzo con libreria a sinistra.
Una parete attrezzata Planning con contenitori, panche sospese, pensili con ante in foglia argento; e poi il divano Itaca in pelle bianca. Veramente pregevole la ricchezza di particolari…sembra veramente di “entrare” nella stanza.

Concentriamoci ora sulla zona pranzo con libreria: una libreria a misura Planning Box perfettamente coordinata ai lavori in cartongesso, il tavolo Brera laccato con le sedie Flò in ecopelle con gambe a slitta.
Ecco un’immagine diurna con luce naturale

…e la stessa identica inquadratura in versione “notturna” con luce artificiale.

Possiamo dirvi tranquillamente che il nostro cliente è rimasto entusiasta di questa ambientazione. Tutto quello che facciamo in termini di progettazione dell’arredamento è visto in un’ottica di servizio per il cliente. Amiamo pensare all’idea di offrire ai nostri clienti il “lusso” di visitare le proprie stanze prima che vengano realizzate, di valutare senza sforzi di immaginazione la bontà di abbinamenti fra materiali e colori, il lusso di “percepire” il feeling generale di una stanza mesi prima di potervi entrare…fino al punto di vedere come sarà una stanza (in questo caso la sala da pranzo) sia di giorno con la luce naturale che di sera con la luce artificiale!

Ora andiamo avanti con il nostro lavoro quotidiano…a presto allora!


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su