Incentivi cucina 2010: aggiornamento

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F

Buonasera a tutti, siamo ancora in attesa del Regolamento Attuativo del Decreto Incentivi 2010…ma qui in Diotti A&F è arrivata qualche indiscrezione.
Sapevamo già che per accedere agli incentivi le cucine dovranno essere complete di elettrodomestici, e in particolare:
- il frigorifero dovrà essere in classe energetica A+
- la lavastoviglie dovrà essere in tripla classe A
Gli elettrodomestici devono essere acquistati contestualmente alle cucine componibili e comunque attraverso il produttore di cucine.
Le cucine dovranno poi includere un set pattumiera per la raccolta differenziata.
Le consegna della cucina dovrà avvenire entro 90 giorni dall’ordine: quindi chi acquista la cucina ora programmandone la consegna dopo i primi di luglio non avrà probabilmente accesso agli incentivi visto che saranno allocati fino ad esaurimento delle risorse.
La richiesta per accedere agli incentivi viene fatta dal rivenditore attraverso un sito internet che verrà comunicata e la risposta sulla disponibilità dei fondi verrà garantita entro 3 ore (almeno così si dice).
Novità importante, che non era apparsa nei primi comunicati: gli incentivi sono disponibili solo per chi procederà allo smaltimento di una vecchia cucina per la quale dovrà essere emessa autocertificazione da parte del rivenditore che si occuperà dello smaltimento. Devo ammettere che fra tutte le condizioni questa è la più vincolante perchè penalizza i ragazzi che “mettono su casa”: vero che se si parla di eco-incentivi bisogna stimolare il rinnovo, ma così si penalizza proprio la cosiddetta “generazione 1000 euro” che fatica a trovare la sua indipendenza uscendo di casa.
I rivenditori applicheranno lo sconto ai consumatori e potranno poi accedere alla procedura di rimborso attraverso il circuito BancoPosta.
Segnaliamo infine l’interessante discussione che il nostro primo post sugli incentivi ha suscitato su Blog Arredamento.
A presto!

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su