Cabine armadio: l’unico antidoto al cambio di stagione

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F

Una grande cabina armadio è l’unica vera soluzione per evitare il tanto odiato cambio di stagione. Certo, probabilmente le sue dimensioni dovrebbero essere quanto meno le stesse della camera da letto (se non di più, perchè dormire in fin dei conti porta via molto meno spazio dei vestiti), ma incarnerebbe il sogno di ogni donna al passo coi tempi.

Donna al passo coi tempi = donna fashion, che ama fare shopping di abiti e accessori; donna impegnata, in carriera e senza tempo a disposizione, tanto meno per fare il “cambio di stagione”; donna desiderosa di essere sempre perfetta, con abiti, scarpe, cappelli, sciarpe, orecchini, collane e quant’altro, in coordinato; donna potenzialmente disordinata, con una propensione innata al caos, che necessita senza riserve di una mano invisibile che possa tenere in ordine tutto al posto suo.

Viene da sè, che una cabina armadio alla “Sex and the city”, sarebbe esattamente l’ideale per la donna di oggi e del futuro: grande quanto basta per tenere ogni completo coordinato in perfetto ordine praticamente da solo, col minimo sforzo; attrezzata quanto basta per poter tenere tutto a vista, pronto da scegliere: scarpe, abiti, accessori; capiente quanto basta per poter tenere sotto controllo tutte e 4 le stagioni, senza dover riporre nulla, nè tirar fuori nulla.

Cabina armadio = addio ai pomeriggi da incubo passati tra scale e ferro da stiro, per sfoggiare il guardaroba primavera-estate e riporre definitivamente cappotti e coperte, quando poi il giorno successivo la temperatura crolla inesorabilmente e nuovamente sotto i 5 gradi.

Vorrei però rincuorare tutte quelle donne di oggi, che esattamente in accordo con i tempi moderni, non dispongono di una stanza intera per le loro cabine armadio, perchè la contemporaneità rimpicciolisce sempre di più gli spazi casalinghi. Rincuorarle perchè se da una parte sognare è lecito e fa sempre bene all’anima (attenzione a non farsi corrodere dai sogni però, quella si chiamerebbe invidia), dall’altra i sogni possono anche diventare realtà: se da brave donne di oggi, ci si riesce a organizzare con criterio, la cabina armadio può essere allestita anche in spazi più contenuti, per risolvere ugualmente tutti i problemi di cui sopra.

E poi basta seguire la legge “mors tua vita mea” adattata al caso degli abiti: per ogni vestito nuovo che entra, uno vecchio esce. La moda passata deve essere sacrificata sul patibolo della funzionalità e dell’utilizzo intelligente degli spazi, per permetterci di mantenere la nostra piccola/grande cabina armadio. E abito vecchio che esce non significa per forza destinazione cassonetto: la Parrocchia del luogo solitamente è un’ottima soluzione.

L’essenziale comunque in questo caso non rimane invisibile agli occhi, anzi: per rendere un piccolo spazio adatto a ospitare una “grande” cabina armadio occorre scegliere con cura la sua dotazione, la sua struttura e la sua attrezzatura. E nulla sarà impossibile: basta attivare quella parte del cervello femminile multitasking in grado di sezionare e analizzare ogni cosa minuziosamente, capire quali e quanti sono le componenti più “frequenti” del nostro guardaroba, e tradurli in altrettanti accessori quindi utili e funzionali.

Tante camicie e giacche?= Tanto posto per appendere, magari a discapito di ripiani e cassetti, da utilizzare meno. Ed è soltanto uno degli esempi possibili.

Utilizzando ad esempio in modo intelligente e mirato la serie Joker, si può rendere anche uno spazio più piccolo, abbastanza ampio da creare “l’illusione reale” di una cabina armadio super-grande.


Ma anche l’angolo di un armadio come Simple, con la giusta attenzione e la dovuta creatività, può diventare una cabina armadio da sogno.

La cabina armadio Mega è invece l’esatta incarnazione la cabina dei sogni, quella giusta, quella perfetta per la donna di oggi. Grande proprio come dice il nome, e adatta a tutte le esigenze femminili.


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su