L’arredo in giardino e il Feng Shui

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F

Il nostro incontro di oggi sarà dedicato al verde e alle zone outdoor.

Anche il nostro giardino può rappresentare un luogo di benessere e armonia, in assoluta sintonia con le leggi del cosmo.
Come ben sapete, le forze dominanti a cui il Feng Shui fa riferimento sono lo Yin e lo Yang, i due opposti che si attragono, quindi anche pensando alla nostra oasi verde, parliamo di forme vuote che si alternano a forme piene, linee dolci contrapposte a linee severe.

Vogliamo partire dalla forma del vostro garden? Ordine e armonia sono necessari. Le misure disarmoniche sono considerate negative.
Ma come potete riequilibrare dunque gli spazi?
Siepi, cespugli o alberi, lampioni, faranno al caso vostro; vi permetteranno di ridisegnare il perimetro e ricreare spazi quadrati, rendendoli piacevolmente visibili.
Se la forma del vostro terreno è triangolare, bilanciatela con cespugli e siepi. Nasconderete gli angoli più diretti, ottenendo così la regolarità energetica della forma.

L’ appezzamento è troppo esteso in lunghezza? La luce di un lampione vi aiuterà a ridimensionare la prospettiva, oppure potrebbe essere utile aggiungere siepi che riducano l’eccessiva profondità.

Il vialetto che percorre il giardino e conduce alla porta d’ingresso potrà assumere forme morbide e sinuose, permettendo al Ch’i un passaggio dolce, e quindi di fluttuare delicatamente e cosicchè la negatività non abbia una corsia preferenziale.

Se il vostro giardino fosse esposto ad una zona particolarmente trafficata, per riparare l’entrata da indiscrezioni ed avere più intimità, fate una semplice e piccola barriera dopo il cancello, evitando però alberi imponenti che appunto potrebbero impedire il flusso di energia.

Le piante sono considerate simbolo di forza e vitalità, sono ornamentali sia in casa che fuori. Se ben curate, oltre a donarci ossigeno, ci regalano positività e creano Ch’i nutritivo.
In giardino ci proteggono dallo smog, dai rumori e dal traffico, mantenendo un distacco con il Ch’i negativo.
Le piante vanno eliminate o ridimensionate solo se coprono la luce e impediscono il fluire del Ch’i positivo; è importante che non siano imponenti, soprattutto di fronte all’abitazione.

Ma quali piante prediligere? Il bambù è particolarmente apprezzato in Cina e nell’arte del Feng Shui: è considerato infatti benefico, portatore di fortuna e elisir di lunga vita. Ha la caratteristica di avere poco fogliame, quindi di non creare zone d’ombra. Da escludere le piante spinose, (eccetto le rose e poche altre utilizzate in medicina). Possono apportare squilibri; pertanto è meglio posizionarle lontano dall’abitazione.
Il salice risulta essere un’altra pianta molto apprezzata in Cina, così come gli alberi da frutto: il pesco e il susino, l’orchidea, il pino il crisantemo, il loto, il melograno. Il pino ebbe nell’antica Cina, una valenza fondamentale, nel taoismo, simboleggiava la longevità, in quanto resistente alle avversità.

Secondo la già citata Scuola della Forma, il Nord rappresenta la zona da cui proteggersi, mentre al Sud, caldo e soleggiato è opportuno avere grandi aperture, come finestre e un’ampia ariosa visuale. Il Nord sarà protetto da siepi o da una serie di alberi, come i pini.
Però bisogna affidarsi anche al buon senso e alla soggettività delle situazioni; se la vostra abitazione avesse una meravigliosa visuale a Nord, quest’ultimo diventerebbe in un certo senso il vostro Sud!
A Ovest, ampio spazio a cespugli, arbusti e olmi.
I fiori e le piante ornamentali daranno un tocco di colore e allegria al Sud. All’ Est dedicate alberi da frutto, i già citati pesco e prunus e i salici. Il pesco è legato all’inizio dell’anno ed è di buon auspicio.

Per impreziosire il garden e renderlo armonico, seguendo sempre il concetto di Yin e Yang, inserite pietre. L’acqua è elemento essenziale, simbolo di vita e ricchezza. Quindi fantasia con le fontane, impreziosite magari dall’aggiunta di qualche pesce, considerato di buon auspicio, soprattutto nelle zone dove si svolgono affari. Favoriscono l’incremento di denaro e preservano dal Ch’i negativo.
Per la disposizione affidatevi ad un esperto del settore che saprà aiutarvi anche nella collocazione di tavoli, panchine, sedute, lanterne e quant’altro di utile per apprezzare la bellezza e i benefici del verde in assolutà tranquillità.

Seguendo i giusti accorgimenti, avrete un giardino ricco di sensazioni, di profumi e colori, in armonia con gli abitanti, con la casa, con il cosmo.
Il vostro giardino sarà un’oasi rigeneratrice!

I nostri incontri legati a spiegazioni teoriche sono giunti al termine e lasceranno spazio alla presentazione pratica di progetti da me realizzati e i rimedi suggeriti dalla mappa energetica, per migliorare lo stile di vita.
Come supporto, ho creato un piccolo “angolo” riservato a tutti coloro a cui interessa approfondire la conoscenza o per semplice curiosità.
Nel mese di maggio e quelli a seguire, fino alla fine di luglio, ogni lunedì dalle 11.00 alle 12.00 sarò a Vostra disposizione per qualsiasi chiarimento o per semplici informazioni, telefondo al 338•846 5957

Ringraziandovi per la fiducia e l’assidua partecipazione, auguro salute e benessere a tutti Voi!

Vi aspetto!
Cristina


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su