Letti con boiserie: una scelta di carattere

Pubblicato da admin in ArredaClick

Non c’è dubbio: in un letto matrimoniale l’elemento veramente distintivo a livello estetico è la testiera, che riesce a farsi notare anche quando manca. Una testiera importante denota infatti il carattere visivo di un letto, tanto quanto la sua assenza contribuisce a renderlo assolutamente particolare. Così un letto con boiserie, un elemento sostitutivo oppure aggiuntivo rispetto alla testiera, può assumere in luogo di quest’ultima i connotati speciali sia dell’uno che dell’altro caso.
Sì perchè la boiserie gioca in questo caso un doppio ruolo, assolutamente contraddittorio, ma proprio per questo estremamente affascinante: da una parte funge appunto da testiera, dalle qualità visive notevoli, ma dall’altra è capace di integrarsi perfettamente nello stile della parete, connotando di fatto il letto come arredo a sè stante, privo di collegamento con la “testiera” stessa.

In questo modo il letto acquista un doppio carattere visivo, capace di renderlo il vero protagonista della camera. A questo effetto estetico si aggiungono le proprietà funzionali della boiserie, che di fatto è l’elemento che separa i cuscini dalla parete, ma è anche l’elemento a cui possono essere ancorati oggetti contenitivi come i comodini o come piani d’appoggio vari, utilissimi nel contesto letto per renderne la frequentazione comoda e pratica.

In questo modo, letto, testiera e comodini diventano praticamente un tutt’uno, anche se visivamente l’effetto potrebbe essere quello, come detto, della netta distinzione: quale aspetto prevale maggiormente nell’impatto visivo? Forse dipende dagli occhi di chi guarda, e questo non fa che aumentare il fascino di un elemento come la boiserie, che in questo modo può apparire diversa ogni volta che viene guardata.

La boiserie può diventare anche il giusto elemento divisorio della zona letto, nel caso in cui quest’ultimo sia posto a centro stanza e una parete e mezza altezza divida visivamente le aree funzionali: la boiserie darebbe così letteralmente vita a un ambiente completamente nuovo.

Elemento fortemente caratterizzante dunque la boiserie, che abbinata ad un letto può mostrare tantissimi effetti visivi, combinando anche diversi elementi estetici fra loro, oltre che diverse tipologie di materiali.

Ad esempio il letto Genius integra perfettamente la sua testiera con la boiserie disponibile, rendendo il colpo d’occhio assolutamente omogeneo, nonostante il mix di materiali, tra l’altro riuscitissimo, tra il rovere moro e il cuscino imbottito.

L’effetto visivo di un letto a sè stante, protagonista solitario e insieme elemento profondamente integrato con il resto della camera, è garantito dalla boiserie e dalla testiera combinate del letto sospeso Genius Up.

Particolarissimo l’effetto estetico della boiserie Beat per il letto Beat P17, adatto sia al centro stanza, che a una parete, a tutt’altezza oppure a mezz’altezza che sia, alla quale regalare un gran carattere, grazie alla combinazione di diversi elementi di differente impatto visivo.


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su