Arredare una veranda con poltrone e chaise longue

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F

Potrebbe rimanere un sogno irraggiungibile per molti, oppure avverarsi proprio all’arrivo di questa bella stagione, quello di una splendida veranda da arredare e da godere, sul terrazzo o in giardino, un luogo letteralmente incantato, dove la canzone “Il cielo in una stanza” potrebbe suonare all’infinito e dove la prima parola ad affiorare alla mente è relax.

Una veranda, un giardino d’inverno, una stanza che per tutto l’anno si trasforma in una grande finestra sul mondo; un luogo da condividere, ma che evoca anche un relax solitario, privato, intimo. E che proprio per questo trova nelle poltrone l’espressione più adeguata per realizzare il sogno di un ambiente personalizzato e raccolto.

Il contatto intimo con la natura, con il sole, con il cielo, con la pioggia, con il tessuto urbano, è qualcosa che nella veranda si verifica e si amplifica, e merita tutta la sua privacy quando siamo e vogliamo essere soli; ma si tratta anche di un contatto da condividere con le persone che più amiamo, per fermarsi a godere insieme di qualcosa di cui si perde facilmente il ricordo.

Ecco perchè la poltrona può adeguarsi sia all’una che all’altra situazione: due, tre, quattro poltrone fanno la condivisione, ma una poltrona fa l’intimità, crea la giusta dimensione spaziale utile alla personalizzazione di un tempo prezioso, in cui sfogarsi, in cui farsi consolare, in cui gioire, in cui decidere.

Tutti dovremmo avere un posto così: perchè ogni singola scelta impone decisioni non semplici, da ponderare con calma, in un ambiente dove il pensiero possa correre libero; perchè tutti abbiamo bisogno di un luogo soltanto nostro, dove chiudere tutte le nostre preoccupazioni, ma anche tutte le nostre passioni; perchè tutti abbiamo diritto di essere coccolati, se non da altri, da noi stessi e dall’ambiente che ci circonda e che scegliamo di chiamare casa.

E niente coccola meglio di una morbida poltrona, di una seduta comoda, studiata apposta per il relax, posta davanti a una finestra aperta sul mondo, in penombra o in piena luce. Una poltrona che riesca a costituire una soluzione di continuità con l’ambiente esterno, imitandone in qualche modo lo stile.

La poltrona Barcelona Chair sarebbe ad esempio perfetta per richiamare un mood urbano circostante, dove strade e palazzi si susseguono formando un interessante, quanto caotico paesaggio metropolitano.

Comoda, morbida e fresca la poltroncina Antares, adatta a fondersi con un contesto naturale, dove fiori e colori primaverili sono i protagonisti.

La chaise longue Casanova invece sarebbe l’elegante e comodo complemento perfetto per osservare il cielo, per guardare le nuvole che si rincorrono o le gocce di pioggia che sbattono sul vetro della veranda. Una seduta che trasformerebbe un semplice luogo di relax in una postazione pronta per sognare o per abbandonarsi in un mondo altro, tagliando fuori tutto il resto.


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su