Archive for aprile, 2011






 
 
 

MoaCasa 2011: l’edizione di primavera con DOPPIO SENSO artigiani/designer

Pubblicato da admin in Blog Arredamento

MoaCasa 2011 edizione di primavera: tante le iniziative di quest’anno, per la fiera dell’arredo più sentita di Roma. Interessantissima la presenza di DOPPIO SENSO con la Piazza 2.0, gli artigiani/designer e poi blogger e aziende del settore.


 
 

Sedie da giardino in metallo: sensazioni da dehor

Pubblicato da admin in ArredaClick

Di tutti i materiali che possono caratterizzare le sedie da esterno, il metallo è sicuramente il più affascinante: le sensazioni che è in grado di trasmettere in un contesto outdoor sono davvero uniche e particolari, adatte a creare atmosfere sospese un po’ nel tempo, ma anche nello spazio.

Avete presente i dehor? Quegli spazi, spesso anche piccoli, ricavati su strada che diventano estensioni esterne di bar e locali? In Italia non si chiamano così ovunque: il termine è francese, quindi dalle parti del Piemonte e della Valle d’Aosta, dehor è una parola più familiare. Ma è intenzionalmente che la utilizzo, nonostante potrebbe rendere meglio l’idea a livello nazionale un termine come “pergolato”, “gazebo” o simili.

Perchè “dehor” è esattamente il luogo che evoca un piccolo terrazzo o un angolo di giardino arredato con sedie (e anche tavoli) in metallo: uno spazio molto cittadino, dove il tempo sembra essersi fermato a qualche decennio fa e dove il gusto francese, chic e raffinato, prevale ed evoca sensazioni particolari; oppure un luogo molto campagnolo, nella sua versione più inglese, da giardino segreto.

Le sensazioni di un locale di passaggio oppure di uno familiare, di un bar frequentato da turisti oppure che ricorda una vita vissuta all’estero, un romanzo di genere come The Importance of being Earnest, un film d’autore, un dipinto impressionista; sono questi gli scenari che possono scorrere nella mente guardando anche solo un balcone arredato con due sedie e un tavolino in metallo: ferro, acciaio, bianco, antracite, colorato, le possibilità sono varie.

E certo il colore regala un mood tendente più al moderno, ma pur sempre ispirato a contesti più classici; l’antracite o il bianco rimangono invece ancorati a sfondi più tradizionali.

E niente paura, perchè il metallo degli arredi per esterno è adatto all’uso outdoor, soggetto alle intemperie, all’usura, allo sbiadimento, allo sporco: durevole, pratico, facile da pulire e resistente. Il metallo da esterno possiede tutte queste caratteristiche, rendendo però unici gli ambienti outdoor di una casa di campagna, circondata da un giardino, oppure di una casa di città, immersa nel tessuto e nel landscape urbani, cogliendo per entrambe le situazioni l’atmosfera giusta.

Come non evocare un tipico dehor francese, anzi parigino, con la sedia da esterno Flower in metallo, con quel suo riconoscibile motivo floreale sullo schienale, con gli eventuali braccioli stilizzati e questa forma tondeggiante evocativa di certi contesti.

Più votata al gusto contemporaneo, ma pur sempre caratterizzata da una leggerezza tipica e da un’estetica classicheggiante, è la sedia da esterno Coupole in acciaio, che può diventare anche salvaspazio grazie alla versione pieghevole.

Mostra tutto il potenziale moderno del metallo, la sedia da esterno impilabile Break, che con la sua linea e i suoi colori sgargianti interpreta un modo di vivere molto attuale, benchè ispirato nel materiale e nell’anima sempre a un passato prossimo molto affascinante.


 
 

Salone del Mobile 2011: le opinioni dello staff Arredaclick

Pubblicato da admin in ArredaClick
La scorsa settimana, dal 12 al 17 Aprile 2011 si è svolta a Milano la 50° edizione del Salone Internazionale del Mobile. Lo staff di Arredaclick era presente per osservare le novità e le tendenze stagionali, in modo da aggiornare sempre più la propria competenza nel settore.
I vari componenti dello staff hanno maturato diverse considerazioni, che di seguito proveremo a riassumere:
Colori: quest’anno le aziende produttrici hanno deciso di puntare fortemente sulle tonalità calde e naturali quali le scale di grigi, tortora, beige, crema, avorio. 
Questa scelta ha coinvolto trasversalmente tutte le categorie di prodotti, dalle pareti attrezzate ai divani, dai tavoli alle sedie

Nuove Finiture: un ulteriore leitmotiv di questa edizione è stata la ricerca e lo svilupo di finiture realizzate con materiali cosidetti “materici“, cioè con una forte componente sia tattile che visiva, che rimandano alla pietra, al travertino e al cemento. Tali materiali trovano un perfetto utilizzo nei top dei tavoli, in quanto uniscono design moderno a resistenza antigraffio.
Anche il rovere spazzolato tranché (scavato) è un esempio di questa nuova ricerca sui materiali.

Particolare della finitura materica antigraffio

Particolare di una credenza in rovere spazzolato tranché
Il tavolo allungabile Airport di Calligaris con la struttura in acciaio e i nuovi piani materici  è garanzia di durata e resistenza nel tempo. Presto su Arredaclick sarà disponibile anche nelle nuove finiture antigraffio.

 Tavolo allungabile Airport esposto allo stand Calligaris

 
 

Come apparecchiare la tavola per Pasqua: immagini e consigli

Pubblicato da admin in Blog Arredamento

Il pranzo di Pasqua è uno dei momenti più conviviali e festosi dell’anno: ecco come preparare una tavola perfetta per quest’occasione, con immagini e consigli da cui prendere spunto.


 
 

Soggiorni moderni in legno: suggestione ed eleganza tra passato e presente

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F
La primavera è arrivata e la voglia di rinnovare casa preme: se volete dunque cambiare la parete attrezzata del vostro soggiorno, ma non riuscite a scegliere tra uno stile più classico e uno più moderno, potete sempre optare per un materiale che imperversa in entrambe le situazioni: il legno.
Quando ero giovane e inesperta, e lo stile moderno mi attirava come una calamita (ancora oggi è così, ma ho imparato a moderare i miei slanci!), pensavo che il legno fosse un materiale da cui fuggire, perchè sintomo esclusivo di uno stile classico e tradizionale, che non rientrava affatto nei miei canoni di vivibilità domestica.

Crescendo e occupandomi in particolar modo di casa e di arredamento, ho capito una cosa fondamentale: dal legno non si può prescindere; che lo stile scelto sia moderno oppure classico. Il legno ci sarà sempre, magari nascosto nell’anima degli arredi, magari solo in qualche particolare o rivestimento, ma non potrà mai assentarsi del tutto da una casa. A meno che non la si voglia arredare su Marte in un ipotetico 3000 d.C.

E poi ho imparato che il legno ha già di per sè un’anima, che evoca sensazioni importanti, talvolta ataviche, comunque irrinunciabili, che trasmette solidità, fiducia, voglia di natura. E che unisce tutti gli stili: dal (tanto temuto nei miei anni di gioventù) classico, al moderno, dal minimale all’orientale, fino ad arrivare anche a uno stile contemporaneo.

Perchè il legno si presta a combinazioni anche inedite, con materiali ben più hi-tech e poco naturali, e con colori anche sgargianti. Così i richiami a un passato in cui il legno era protagonista incontrastato, si accostano e si amalgamano con un presente propositivo, dispiegandosi in alternative sempre nuove, sempre attuali, ma anche in qualche modo rese intramontabili proprio dalla presenza di questo materiale naturale.

Così un soggiorno moderno in legno darà il giusto equilibrio visivo a chi esige di non perdere i richiami a un certo passato, ma che non disdegna nemmeno le comodità e le linee del presente: legno solitario o legno abbinato ad altri rivestimenti, legno naturale oppure colorato. La parete attrezzata del soggiorno potrà così sposarsi facilmente con divani in tessuto, divani in pelle, con modelli più tradizionali e modelli più contemporanei, senza mai rischiare di essere invadente o inadeguata.

Se infatti è il legno a dare quel calore che ci ricorda tanto le case di una volta, saranno le linee, le soluzioni di contenimento pratiche e funzionali, i colori e i materiali più moderni, a darci l’impressione di trovarci nella giusta congiunzione spazio-temporale, e di non essere saliti sulla macchina del tempo di Doc.

Il soggiorno 302 in ciliegio, ad esempio, è un modello che richiama prepotentemente il calore del legno e delle case di un tempo, ma nello stesso tempo si tratta di una parete attrezzata in grado di riportarci subito nel presente con le sue linee moderne, la sua praticità, le sue ante in vetro satinato.

Il soggiorno Link in noce e laccato rappresenta invece la perfetta sintesi tra passato e presente, visibile al primo colpo d’occhio: i pensili decisamente contemporanei, si affiancano infatti a un legno caldo ed evocativo nelle basi, che tuttavia mantengono nelle linee un gusto attuale.

Il soggiorno Day in rovere tinto wengè e laccato bianco lucido offre un piacevolissimo contrasto non solo cromatico, ma anche emozionale: il legno qui è anche funzionale come rivestimento per la comoda boiserie, e richiama fortemente una dimensione naturale, allo stesso tempo riconoscibile ed esotica; il laccato bianco lucido invece, con le sue superfici riflettenti, ricorda molto le tendenze odierne orientate verso l’amplificazione visiva di spazio e luce.


 
 

Mobili da giardino in metallo: Fermob e un fascino intramontabile

Pubblicato da admin in Blog Arredamento

I mobili da giardino in metallo sono rappresentano una soluzione estetica per giardini e terrazzi di grande fascino; quelli firmati da Fermob sono pieni di colori e di fantasia!


 
 

Karim Rashid ai fornelli

Pubblicato da admin in Blog Arredo

Gorenje
Dalla collaborazione tra l’azienda slovena Gorenje e il designer di origini egiziane Karim Rashid nasce questo piano cottura in vetroceramica. Caratterizzato dal colore bianco del vetro e dal disegno serigrafato del piano che evidenzia la posizione delle zone di cottura è disponibile sia nella versione elettrica che ad induzione.
E’ facile, però, capire come questi due tipi di piani cottura siano poco diffusi in Italia: arrivano a consumare fino a 7200 watt. Veramente tanti per un paese come il nostro dominato dai contratti a 3Kw.

=> Continua!


 
 

Camerette a soppalco: salvare lo spazio con stile

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F
Le camerette per bambini e ragazzi sono ambienti che devono assolvere a tantissime funzioni e nello stesso tempo devono rimanere contenute in spazi spesso ridotti. Dormire, giocare, studiare, ospitare gli amichetti: tutte queste destinazioni d’uso devono rimanere concentrate in pochi metri, magari da divedere anche per due.
La cameretta si chiama così proprio per due motivi: il primo riguarda l’età dei suoi destinatari, il secondo riguarda appunto la metratura che solitamente le si dedica, più ridotta rispetto a quella di una camera per adulti. Questo perchè non tutti si possono permettere grandi case con ambienti sempre ampi.

Così capita spesso che due bambini debbano convivere nella stessa cameretta e creare il giusto spazio per entrambi, per le loro attività e per la loro privacy, non è così semplice. Almeno non senza soluzioni pensate appositamente per risolvere problemi di questo genere.

Le camerette a soppalco sono ambienti destinati appunto a ragazzi e bambini, che sfruttano intelligentemente lo spazio verticale anzichè quello orizzontale: così da una metratura ridotta si possono ricavare comunque stanze a più funzioni, sfruttando il soffitto comunque non meno alto di tre metri (a meno che non si stia parlando di una mansarda, dove le camerette a soppalco non potrebbero trovare collocazione).

Così grazie alla presenza di soppalchi, si riescono a combinare nello stesso spazio letti e scrivanie, secondi letti e spazio per giocare, armadi e soluzioni di storage; il tutto cercando di mantenere anche una certa privacy per ciascuno dei due eventuali abitanti della cameretta.

La cameretta a soppalco Smile ad esempio è adatta alla convivenza di due bambini, uno più grande e già impegnato a studiare, e uno più piccolo, che può salire nel suo spazietto per dormire e riposarsi come in un rifugio.

Perfetta invece per un ragazzo con tanti ospiti è la cameretta scorrevole Young, che sfrutta il soppalco e intelligenti binari per cambiare la configurazione degli elementi a seconda delle esigenze. Così due letti e una scrivania ampia si alternano seguendo le esigenze.

Ideale di nuovo per due, la cameretta a soppalco Sirius, che sotto al secondo letto integra un armadio e una scrivania scorrevole posta sulla cassettiera.

Bellissima per un figlio unico invece la cameretta a soppalco Seipersei: il soppalco ospita in questo caso la scrivania e gli scaffali, mentre sotto al piano rialzato sono ospitati il letto principale e il lettino per gli ospiti, che con un sistema a scorrimento scompaiono quando non servono.


 
 

Sedia Italia 150: buon anniversario Italia!

Pubblicato da admin in ArredaClick
Al 50° Salone Internazionale del Mobile è stata presentata la sedia Italia 150, per celebrare all’insegna dello stile e del design il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
Dopo la sedia Milano 2015 ideata in previsione dell’Expo 2015 di Milano, ecco un altro esempio di sedia di design che nasce per celebrare un evento o un occasione importante. 
Sedie Italia 150…in miniatura!
La sedia Italia 150 è realizzata in policarbonato nei colori trasparente, fumé, bronzo, verde bottiglia; il rosso, bianco, verde bandiera e tortora sono invece realizzati in nylon lucido coprente.
Per il 150° anniversario dell’Unità è simpaticamente proposta con i colori della bandiera italiana.
La sedia Italia 150 rirpopone in chiave moderna le linee e lo stile delle sedie dell’Italia di una volta; unisce comodità, design e funzionalità ed è la perfetta immagine della creatività Made in Italy.

 
 

Riviste d’arredo: Casa Facile aprile 2011 + Casa Facile Idee

Pubblicato da admin in Blog Arredamento

In questo mese di aprile, in edicola potete trovare un bel numero di Casa Facile dedicato a ispirazioni primaverili, in abbinamento con il numero di aprile di Casa Facile Idee, dedicato prevalentemente a consigli decorativi fai-da-te. Ecco il sommario di Casa Facile di aprile 2011: regolamento del concorso Brionvega, per vincere una bellissima radio Cubo […]


 
 




Torna su