Appartamento in città e il Feng Shui

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F

Dalla terrazza dell’appartamento di via Carcano a Varese, ci deliziamo di una spettacolare panoramica notturna. E’ il progetto di cui ci occuperemo oggi, in fase di ultimazione.
L’appartamento di circa 110 mq si trova in una palazzina degli anni ’60, in parte da riattare. Sono intervenuta con piccole migliorie, per renderlo “nuovo” e “ospitale” anche e soprattutto da un punto di vista energetico. Siamo in città, e nonostante l’appartamento si trovi in un grande contesto, gode di una spendida vista.
Oltre alla spettacolare visuale, le innumerevoli aree verdi e lo sfondo incantevole delle montagne svizzere fanno da cornice.
L’abitazione, risalendo agli anni ’60, appartiene all’anno 5. L’abitazione con entrata 9, quindi coincidente con il punto cardinale Sud, facilita le nuove attività e gli eventi eccezionali.

Il Ming Gua della nostra inquilina è l’1, quindi coincidente con l’Elemento Acqua. Vi è un’incompatibilità tra l’ospite e l’abitazione, infatti, la Signora tenderà a “spegnere” l’energia della casa. Ricordate che è l’abitazione a dover dare energia al suo abitante. Ma in questo caso l’Acqua (la proprietaria) controlla il Fuoco (la casa); pertanto è necessario dare maggior forza all’abitazione con gli Elementi Legno e Fuoco.


Gli affacci sul parco e su una via principale, quindi particolarmente trafficata, ci permettono di prendere in considerazione due “fronti“. Il primo è esposto sulla strada; il chi è notevole, anzi “violento”, vi è un forte passaggio di mezzi e, anche di Chi umano. Il parco ha un Ch’ì più “leggero” e meglio distribuito, in quanto subisce solo in parte l’influenza del transito delle automobili ed è rappresentato in prevalenza da un passaggio di ch’ì umano.

Il Chi all’interno del sito è buono: ricordate che la circolazione dell’energia sottile in un sito è sempre condizionata dall’asse porta d’entrata e finestre. E’ necessario che il flusso del Ch’ì, entrando in una stanza, non si disperda repentinamente. E’ importante che la porta d’ingresso di una camera e la finestra siano disposte in modo da creare un movimento di energia, evitando la fuoriscita rapida.
Nel sito preso in esame, l’energia entrante risulta buona in soggiorno, e nella camera posizionata a Nord-Ovest; un po’ meno nelle rimanenti stanze;
L’altro fronte, come ho accennato precedentemente, è rappresentato dall’affaccio sull’area verde. Il chi è più lento e meno “aggressivo”. Gli appoggi risultano forti in entrambi i casi. Prenderemo in considerazione la mappa migliore.

L’ampia metratura dei locali, permette, attraverso l’utilizzo di pareti mobili in cartongesso e librerie, di suddividere le stanze, potendo così creare altri vani, in questo caso necessari. Infatti dal salotto, è nata una graziosa stanza da letto per il figlio.

La proprietaria, in origine aveva due divani a due e tre posti; ma, in salotto, avendo ricavato la camera da letto, vi è la necessità di limitare gli arredi per creare più spazio, quindi ho proposto un bel divano di design con penisola; le tinte ottimali quelle del bianco o ecru.


In salotto i colori utilizzati sono il giallino spugnato e l’oro. Sono state tinteggiate le due pareti contigue opposte all’entrata. Una bella greca dalle forme necessariamente circolari neutralizzerà il punto energetico Terra negativo, rilevato, attraverso uno dei metodi della scuola del Compasso, utilizzando il Lo Pan, la bussola geomantica.

In cucina, ho consigliato la tinta panna. Sopra il tavolo da pranzo ho proposto un lampadario di design, che trovo molto scenografico e di bell’effetto.

Le ampie finestre, irradiano e illuminano gli spazi, rendendo luminosi i locali.

Sulla terrazza, piante rampicanti, doneranno vita alla casa e aiuteranno a controllare l’Elemento Terra negativo, oltre alla presenza necessaria dell’Elemento Metallo, rappresentato dalle campane eoliche.

Per la camera del figlio ho scelto un verde salvia spugnato, molto delicato, corrispondente proprio al suo Elemento, ovvero il Legno. E’ importante che i colori siano sempre delicati e velati, tali da rendere l’ambiente “leggero” e riposante.

Il baricentro, che corrisponde al corridoio, in prossimità dell’entrata in salotto, necessita di essere “curato” con l’Elemento Fuoco. Ho fatto posizionare dei faretti, che oltre a neutralizzare l’Elemento negativo, diffondono giochi di luce nell’ambiente rendendolo ancora più luminoso e caldo.
Sono intervenuta nella camera della Signora, alla quale serviva un piccolo studio per svolgere il proprio lavoro di consulente. Qui una bella libreria dividerà il vano in due, ricavando la camera da letto e il bureau, piccolo, ma funzionale, impreziosito dalla presenza dell’Elemento Metallo, necessario come cura. La greca dorata dalle forme circolari, dona eleganza e aiuta a neutralizzare l’Elemento negativo. Il colore ideale per questa stanza è l’azzurrino leggero spugnato, che corrisponde anche in questo caso al Ming Gua della Signora.


Anche quest’anno siamo giunti al meritato riposo estivo, ma a settembre spero di riaverVi con me, per continuare i nostri consueti incontri dedicati al Feng Shui.

Rivolgo un particolare ringraziamento a tutti coloro che mi hanno seguita con interesse e impegno. Numerose sono state le domande e le curiosità state sottoposte al mio indirizzo di posta elettronica: blu.design@libero.it.

Vi informo che sono già aperte le iscrizioni per i corsi di settembre! Il 24 a Rimini e il 2 ottobre a Varese.

Benessere e armonia a tutti!
Buona estate

Cristina
e-mail:blu.design@alice.it
Mob: 338.846 5957


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su