Nobiltà dell’artigiano

Pubblicato da admin in Una casa non a caso

Pellici 047-con cornice copia

In una casa non a caso va riscoperto il valore dell’Artigianato. Dobbiamo rivalutare la figura dell’artigiano, che sentendosi apprezzato, comprende quanto sia nobile il suo lavoro.

Nelle sue conferenze sull’arredamento della casa, Oscar Wilde analizza gli interni delle case americane. “Avete troppe pareti bianche. Ci vuole più colore. Dovreste avere tra voi uomini come Whistler che vi insegnino la gioia e la bellezza del colore. Prendete, ad esempio, la   Sinfonia in bianco, che voi senz’altro immaginate come qualcosa di assai bizzarro. Non lo è affatto. pensate ad un cielo freddo e grigio, chiazzato qua e là di nuvole bianche, un oceano grigio e tre figure, meravigliosamente belle, vestite di bianco, inclinate verso l’acqua mentre lasciano cadere fiori bianchi dalle loro mani. Quì non troverete nessuno schema intellettuale che vi disturberà, né quella metafisica che in arte è già troppo presente. Ma se il colore semplice e spoglio riesce a raggiungere la tonalità giusta, l’intero concetto risulterà chiaro. [...] Il difetto che ho osservato in quasi tutte le vostre abitazioni è che sono prive di un preciso schema cromatico. Niente è in sintonia con un colore dominante. Gli appartamenti sono colmi di oggetti graziosi che però non sono in rapporto l’uno con l’altro. Ancora, i vostri artisti dovrebbero decorare ciò che è più semplicemente utile. Non conosco nulla che sia più brutto di una brocca o caraffa ordinaria. [...] Dovremmo frequentare gli artigiani più spesso di quanto facciamo e non dovremmo permettere di avere come intermediario il commerciante che non conosce nulla di ciò che vende per somme di denaro anche molto alte. Osservando l’artigiano si impara una lezione fondamentale: la nobiltà di ogni opera razionale.”

La mia vita professionale mi porta spesso a prendere contatto con realtà di questo tipo dove gli oggetti, anche se belli, non hanno alcun riferimento nel contestto in cui sono inseriti o, peggio ancora, sono brutti ed offendono, ancora prima di chi li compra,  colui che li vende o li produce.

Lanciamo dalle nostre righe l’iniziativa di entrare in contatto con artigiani che non vogliono ridurre ad un hobby la loro passione e che a questa dedicano risorse e tempo, ma che non hanno visibilità.

Gli oggetti fotografati sono una creazione di  Viviana Meucci – Echi del mare.

Potete inviarci una mail a info@unacasanonacaso.it o lasciare commenti a questo post.


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su