NOI DUE

Pubblicato da admin in Una casa non a caso

noi due copia

 Eccoci. Al rientro dalle vacanze estive abbiamo pensato di mostrare i nostri volti. Siamo noi due, Angela Maria e Marina.

Anche in vacanza abbiamo ricercato delle opportunità  per vivere questo tempo rigenerativo, cercando sempre di crescere ed imparare, confrontandoci con altri modi di vivere. L’accoglienza ha caratterizzato la nostra estate.

Stefano ed io, con le nostre bambine, siamo stati ospitati per tre settimane da Manfred e sua mamma nella loro bella casa di contadini tirolesi sotto il campanile della chiesa di Rason di Sotto. http;//www.neuwirthof.it/   Passeggiate in montagna e nei boschi, terme, ma soprattutto una vita tranquilla con usanze semplici e cibo buono. Una contadina ultra settantenne mi ha iniziato all’uso delle erbe medicinali raccolte nei boschi e al benessere che si può avere con una passeggiata e una tisana fatta con le erbe raccolte e poi messe ad essiccare. Matilde, a sette anni, ha imparato che esistono le biblioteche pubbliche dove puoi scegliere un bel libro tra i molti che appartengono a tutti e che,  dopo averlo letto e tenuto con cura,  lo riconsegni in cambio di un altro.  Benedetta ha scoperto che le ragazzine della sua età, nei pomeriggi estivi,  realizzano collanine e bracciali da vendere ai turisti e vivono benissimo senza sapere chi sono Hannah Montana e Selena Gomez. Ognuno di noi è tornato a casa con l’idea che un modo diverso di vivere è possibile … è arrivato il momento di spegnere la TV, di piantare le erbe aromatiche in terrazza e di fare una tessera alla biblioteca Comunale di Roma. (Angela Maria Di Luise)

Invece Massimo ed io siamo stati accolti per una settimana dalla comunità di Enzo Bianchi a Bose dove si respira l’autenticità della vita in comune. L’accoglienza è un bene contagioso che rapidamente si trasmette da chi accoglie a colui che viene accolto rendendo il soggiorno pieno e ricco di incontri piacevoli e interessanti. Ci si rigenera nella mente e nello spirito riappropriandosi della dimensione del Tempo.  Anche il corpo rivendica la sua parte di attenzioni e così ci siamo andati a sdraiare in riva al mare della Sardegna. A  fare nulla. Con generosità e semplicità delle persone a noi care ci hanno offerto la loro casa. I giorni sono trascorsi a contatto con la natura nella scoperta di modi diversi di vivere la Sardegna con il suo Scottish e le tradizioni; e incontrare persone che Amano veramente la loro terra e si impegnano quotidianamente per contrastare ogni forma di speculazione. (Marina Corallo)


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su