una casa non a caso … sul set!

Pubblicato da admin in Una casa non a caso

DSC_0756 copia

Eccomi qui a raccontarvi l’avventura di un set di ripresa del TG nella mia casa! Tutto è iniziato per la realizzazione di un servizio giornalistico per il portale di Suit of the City. Questa innovativa idea della mia vulcanica amica Ida, è un sito dove è possibile swappare (barattare) abiti, borse, accessori, collane, soprabiti… insomma tutto quello che nel nostro armadio ci mette in crisi circa l’opportunità di un’ulteriore stagione!  Il sito http://www.suitofthecity.it/ ha l’obiettivo di mette in contatto le persone che hanno oggetti da scambiare gratuitamente. Non perdete l’occasione di andarlo a visitare e di iscrivervi se avete gli armadi troppo pieni di cose che, oggettivamente, non metterete più! Il TG2 “Costume e Società” ha dedicato un servizio a questa utile idea, perciò è  stato chiesto ad Ida  di organizzare uno Swap Party al quale la giornalista e la sua troupe avrebbero potuto partecipare. Dalla determinazione della data e della location, è  iniziato il panico e mille dubbi… la mia casa sarebbe stata all’altezza di accogliere tutte quelle persone e tutto il materiale necessario?  sarebbe stata pulita abbastanza per fare delle riprese? dove avrei messo il nostro grande cane Zoe ? e le bambine ?  Insomma un delirio. Volevo però approfittare dell’occasione per sperimentare la possibilità di inserire la mia casa in un’agenzia di location per set di pubblicità. http://www.pachira.it/proponi_location.php;   http://www.locationset.com/info/proporre-la-tua-struttura.html    Ci siamo organizzate e abbiamo fatto squadra. Marina, che ha progettato la mia casa,  ha verificato accostamenti di colori, tende, cuscini e disposizione dei mobili e si è dedicata alle riprese fotografiche per documentare il back stage. Gli abiti che sembrano  ”casualmente poggiati” sui divani, sono stati accuratamente  selezionati e accostati scegliendo colori e fantasie. La sindrome della massaia ci ha contagiate: la polvere sui mobili e quadri, è stata monitorata fino all’ultimo momento, perchè i fari delle riprese evidenziano ogni piccolo dettaglio… compresi gli acari! E poi sono dovuti sparire tutti gli oggetti di uso comune che riempiono la nostra casa e dei quali perdiamo la consapevolezza nel quotidiano: vasetti di vetro, guanti da cucina, vecchi plaid consunti ma caldissimi e utili per guardare la tv, tovaglie di plastica per salvaguardare il tavolo antico in cucina… La troup formata solo da tre persone,  discreta e poco invadente, ha partecipato al Party con simpatica semplicità; ma necessariamente l’attrezzatura ha completato l’invasione già provocata dai vestiti e dagli accessori distribuiti in ogni dove. Ci siamo divertite. Le riprese e le interviste sono state spontanee e frizzanti. La mia casa ha ritrovato l’originaria atmosfera  elegante e funzionale. Quando anche l’ultima amica è uscita dalla porta di casa… mi sono guardata intorno… E’stata una bella esperienza e ho potuto di nuovo godere dell’ordine e dell’originale atmosfera della mia  casa.  Clicca sul link se sei curioso di vedere la rubrica del TG2  http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/RUBRICHE/PublishingBlock-ca75d386-ac8b-479f-bb73-7dfd4cd43d8d.html è il secondo servizio della giornata del 9 Novembre 2011.


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su