Una cucina country in città?

Pubblicato da admin in Arredamenti Diotti A&F

Una cucina country: un sogno per tutte le appassionate di home decor, quelle che fanno del romanticismo una chiave di lettura anche della casa. Perchè, diciamocelo, una cucina country è il non plus ultra del sentimentalismo, di quello buono però, quello che ti fa battere seriamente il cuore, che ti emoziona, che non ti lascia indifferente.

I dettagli in legno e in pietra, gli elettrodomestici “anticati”, le ante pannellate e talvolta delicati colori pastello rendono la cucina country un luogo intimo, che sa di vacanza, che sa di relax, di famiglia e di…campagna. D’altra parte lo dice proprio la sua definizione, “country”, no?

Dunque ci aspettiamo di vedere quelle particolari forme e quei materiali così evocativi soltanto entrando in una casa di campagna, immersa nel verde e nella natura. Eppure a me è capitato di vedere una cucina country anche in città e la sensazione è stata tutt’altro che negativa.

Anzi: una cucina country è proprio l’elemento che potrebbe rendere speciale una casa di città. Lasciata la strada rumorosa e trafficata, con tutti i problemi che si porta dietro, si avrebbe accesso con un sol passo a un regno incantato, pacato e armonioso. La cucina country, retaggio di un certo stile tradizionale apprezzabile però anche in un contesto moderno, sarebbe il tramite tra il paesaggio urbano e quello naturale, un canale posto in una sua propria dimensione spaziotemporale, dove rimanere sospesi e dove trovare tutto il conforto necessario a smaltire una difficile giornata lavorativa.

Perchè no? In fondo nulla ci vieta di portare in casa nostra le cose che ci emozionano di più; anzi: io direi che è dovere principale di ciascuno di noi, portare nel proprio rifugio tutto ciò che ci fa stare meglio. E una cucina country in città potrebbe essere un ottimo antidoto al logorio della vita moderna, un modo catartico e terapeutico per rendere la nostra casa il nido perfetto lontano dal caos e da tutti gli estranei che alla sera vogliamo dimenticare.

Pensate di aprire la porta del vostro appartamento metropolitano e di trovare ad attendervi una cucina country come Ginestra: come potreste rimanere indifferenti? Come potreste non emozionarvi vedendo il legno di castagno naturale, i dettagli in vimini, le piastrelle finemente decorate?

Guardate poi la cucina country Dalia: muratura e legno massello, piano in ceramica o travertino, linee talvolta arrotondate e preziosi dettagli a vista. Non vi ricorda la cara, vecchia e accogliente casa della nonna? Non vi ispira fiducia al primo sguardo?

Anche Ambra è una cucina country, esempio eccelso di come la cucina di campagna possa ben sposarsi con uno stile più moderno e con un contesto più urbano. La bellezza del legno e di certe forme inconfondibili si fonde con tecnologie d’avanguardia e con materiali più moderni come l’MDF, per raggiungere impensabili vette di funzionalità e praticità, oltre che di autentica bellezza.


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su