Domani, ai #nuovitalians, vorremmo dire tre parole. Brianza. Racconto. Perché.

Pubblicato da admin in Blogger Ospiti

Lusingati per questo riconoscimento (“10 tra i più brillanti giovani imprenditori italiani, dice il sito di Nuovi Italians Crescono), emozionati per l’appuntamento con il grande Severgnini (ci aspetta sul palco con il suo tipico sguardo diretto e stile tagliente), desiderosi di sottolineare nel modo giusto i valori che ci hanno permesso di metterci in luce, abbiamo pensato ai tre concetti fondamentali del percorso di Berto Salotti.

Ecco quali sono:

Brianza

Tutto è nato qui, tutto si trova qui, tutto sarà sempre basato qui. Questa è la nostra scommessa: l’eccezionalità della nostro distretto e l’identità della nostra azienda sono una cosa sola. L’artigianato brianzolo non ha eguali nel mondo: lo stesso, fatte le debite proporzioni, può dire Berto Salotti.

Racconto

Ciò che facciamo lo raccontiamo: in rete, negli showroom, agli eventi. Raccontare significa condividere, condividere significa dialogare: per questo la nostra attività si nutre dello scambio che avviene con chi ci segue, con chi parla con noi, con chi ha la generosità di accompagnarci, lungo il nostro cammino di artigiani.

Perché

Il marketing noi lo facciamo chiedendoci, ogni giorno, una semplice domanda: Perché? Perché dovrebbero sceglierci? Perché fare le cose secondo la tradizione artigiana? PercheBerto, non a caso, si chiamano i video che realizziamo quando vogliamo spiegare le cose che ci distinguono: perché facciamo il Chester come lo facevano nel ’700, per esempio, o perché un certo tipo di sponda di poltrona che realizzano i nostri padri e nonni fa stare più comodi.

Queste tre parole sono la nostra storia.

Stiamo investendo moltissimo perché siano anche il nostro futuro, e l’incontro/intervista con Beppe Severgnini ci dà una grande carica. Grazie!


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su