A volte, c’è più affinità tra un caffè e un divano, che tra due divani.

Pubblicato da admin in Blogger Ospiti

Il titolo è un po’ criptico, devo spiegare meglio.

Osservo a volte come ci siano produttori di divani che usano la parola “artigianale” a proposito di prodotti che di artiginale – lo si capisce lontano un miglio – hanno ben poco.

Al contrario, mi capita di incontrare imprenditori con i quali mi sento di condividere così profondamente l’attaccamento all’azienda, la passione per il prodotto e la visione di fondo del lavoro che… quasi quasi, ciò che produciamo passa in secondo piano.

Perché viviamo l’azienda 24/7, perché ne conosciamo il motore e l’anima, perché – in una parola – ci mettiamo la faccia.

E’ il caso di Caffè Carbonelli, azienda familiare portata avanti dall’instancabile Luca Carbonelli, che ho potuto conoscere grazie alla rete e in particolare al prof Stefano Epifani durante una testimonianza al suo corso in Sapienza, e dal quale sono nati i presupposti per un piacevole rapporto di amicizia.

Da questa stima – che sarei onorato di poter definire “reciproca” – è nato un nuovo progetto, ancora una volta frutto dell’intraprendenza di Luca, che anche noi di Berto Salotti condividiamo al 100%.

Lo condividiamo al punto da fornire virtualmente una nostra poltrona, per renderlo… più comodo :-)

Mi riferisco al Salotto del Caffè, recente piattaforma di conversazione di Caffè Carbonelli.

Un luogo dove – grazie alla piacevolezza dei post – è facile immaginarsi a conversare, comodamente sprofondati nella pelle della nostra poltrona Nausicaa, avvolti nell’aroma di caffè di Casa Carbonelli…

Vorrei sintetizzare in una frase perché l’approccio al lavoro di Luca – dall’attaccamento alla famiglia e ai valori di impresa che gli ha trasmesso, alla conoscenza profondissima del suo prodotto – mi piace così tanto, ma non ho trovato nulla di meglio della frase che lui stesso ha scritto per aprire la pagina “Il nostro caffè”:

Noi, il nostro lavoro ce lo siamo inventato. Ce lo siamo creato.

Avercene, di Luca Carbonelli!


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su