MOBILI DI SERVIZIO.

Pubblicato da admin in Rosso Papavero

In casa ci sono spazi che spesso non si sa come attrezzare, sono spazi morti, magari troppo ridotti in dimensioni ma che comunque avrebbero un utilità rilevante nella nostra vita quotidiana.
Potrebbe essere un ingresso, una nicchia dietro la porta, un locale adibito a lavanderia o un angolo del terrazzo non ancora sfruttato. Potremmo avere un infinità di scarpe che non ci stanno più nel ripostiglio, o la necessità di un mobile per lavare la biancheria, di quelli che aveva la nonna nel cortiletto di casa e che rievocano ricordi d’infanzia.

Tutto questo esiste anche oggi.
C’è un azienda che conosco da anni, specializzata in complementi e mobili di servizio di questo genere. Italianissima, di Pordenone, produce mobili funzionali e attrezzati per essere inseriti in una lavanderia, con la giusta predisposizione per la lavatrice e asciugatrice, che produce lavarelli “della nonna”, scarpiere dalle profondità minime tanto da stare dietro una porta aperta e ingressi minimal ma funzionali. Tutto questo senza dimenticare l’estetica ormai fondamentale.
Devo ammettere che all’inizio, anni fa, quando aprivo il loro catalogo non rimanevo piacevolmente sorpresa per l’impatto estetico dei loro mobili, negl’ anni invece hanno perfezionato la qualità e le finiture e il design delle soluzioni che sono diventate abbinabili ad ogni casa, discrete o eccentriche a seconda della colorazione e dell’importanza che vogliamo dare ad una determinata funzione.
Infatti la cosa bella è che sono mobili pensati per agevolarci nelle azioni di tutti i giorni, quelle più quotidiane, riporre le scarpe in poco spazio, lavare, tenere in ordine, persino cucina re sul terrazzo attraverso una cucina per esterni.
Quasi tutta la gamma è prodotta in laminato HPL (trovate la spiegazione al post ABET LAMINATI. Laminatino a chi??), per poter resistere ad intemperie, ad urti e aggressioni dovute al suo utilizzo.

Visitate il sito http://www.birex.it/. E soprattutto sostenete il mercato italiano.




 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su