TIPI DA DOCCIA.

Pubblicato da admin in Rosso Papavero

Con il massacrante caldo giunto tutto d’un tratto l’unico pensiero che abbiamo quando rientriamo a casa la sera è: DOCCIA, please! Niente è paragonabile alla goduria di una doccia fresca in piena estate.

Quando progettiamo la nostra casa o ristrutturiamo il bagno è bene stabilire che importanza si vuol dare a quest’elemento, quanto e come ci piace vederlo. Si, perchè è passato da un pò il tempo del piatto doccia 80×80 alto e in ceramica, con il box dai bordi bianchi e il saliscendi. L’estetica ci è venuta in soccorso e l’evoluzione ci ha portato a poter sintetizzare questo sanitario eliminando dapprima bordi esagerati dei box doccia, vetri martellati o bruniti e soprattutto ci da la possibilità di abbattere quel fastidioso gradino del piatto facendo docce a filo pavimento assolutamente pulite nelle forme.
La doccia a filo è possibile strutturarla in due modi:
-assenza di piatto doccia: ossia, in fase di ristrutturazione o costruzione, verrà data alla pavimentazione adibita a doccia, la pendenza necessaria allo scolo dell’acqua nella piletta. Questa mossa ci consente di poter proseguire con la stessa pavimentazione scelta per il locale, senza interruzioni, cambi di colori o forme, mantenendo estrema la pulizia del locale, nonchè agevolandoci anche nella pulizia pratica, non avere gradini rende più facile e immediato asciugare acqua.
-piatto doccia a filo: in fase di ristrutturazione o costruzione si sceglierà il piatto doccia apposito e valutatane la profondità (spesso ridotta ai minimi termini) verrà creato il vano dello spessore idoneo per incassare a pavimento dapprima in contenitore metallico collegato alla piletta e dopo il piatto doccia in ceramica o legno. Questo piatto sarà più piccolo di qualche millimetro rispetto al contenitore per consentire lo scolo dell’acqua al suo interno fino alla piletta. L’impatto estetico anche qui è molto da SPA. Pulito ed essenziale, sottolineiamo la presenza del piatto doccia solo attraverso la scelta di un materiale diverso. 
Nulla ci vieta però di mostrarci tradizionali con un piatto doccia in appoggio in ceramica, magari dalla trama mossa come le dune del deserto, oppure con un piatto doccia rettangolare o quadrato nelle misure canoniche ma in pietra.

Piatti doccia Flaminia; PibaMarmi.




 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su