UN TAPPETO PER OGNI GUSTO.

Pubblicato da admin in Rosso Papavero

Più volte parlando e descrivendo un’ ambiente ho inserito la parola tappeto.
E’ una parola magica in effetti, non chè un complemento magico in grado di arricchire e cambiare l’atmosfera di un ambiente a seconda del suo aspetto.
Fortunatamente è passato il tempo in cui si pensava che gli unici tappeti meritevoli di essere esposti in una casa fossero gli orientali preziosi e piuttosto cari.
Si passa da tappeti classici pregiati e antichi, che richiedono anche una certa conoscenza per non prendere fregature, a tappeti moderni dai colori sgargianti e dalle forme più inusuali. La texture è ciò che ne determina il carattere e varia a seconda della sua lavorazione: annodati a mano, a macchina o i taftati che utilizzano diverse fibre tra lana, acrilico e seta. Oppure i kilim, nei quali si utilizza un pò la tecnica dell’arazzo e il diritto e rovescio degli stessi sono uguali.
I materiali\tessuti utilizzati per creare un tappeto sono diversi: lana, cotone, seta o aquatech (un materiale sintetico dall’aspetto di paglia intrecciato, bello e generoso anche per esterni).
I primi, in lana ad esempio, essendo del tutto naturale come fibre, nel corso della loro vita possono sbiadire o variare di colore, la pulizia può essere fatta tramite aspirapolvere, quotidianamente o a secco, evitare vapore ed acqua ad alte temperature è un buon modo per evitare che si rovini.
In tantissimi casi potrete scegliere se adoperare un bordo nascosto o un bordo molto evidente per rifinire il vostro tappeto, soprattutto se scegliete dei tappeti a trama\pelo corto. Quelli a “pelo lungo” sono i più accoglienti e divertenti da vedere, in tinta unita creano uno sfizioso gioco d’ombre tra i loro capelli.
Se invece ci piace camminare a piedi nudi i velluti sono ideali, morbidi e setosi hanno una trama non alta ma cangiante per il colore, crea dei delicati riflessi che li rende un pò perlati e luminosi.
Possiamo inoltre scegliere qualcosa di particolare andando sui patchwork, ossia recuperare varie parti di vari tappeti, scelti per colori dello stesso tono e uniti poi insieme a creare una tavolozza di diversi tappeti. Il risultato estetico è particolare, potremmo avere un tappeto che ha dentro un pezzetto di tappeto pregiato unito ad un elemento più moderno nello stesso tono di colore. Attenzione, perchè questa soluzione richiede una dimensione evidente per avere il giusto impatto scenico.
Certo, se si soffre di allergie alla polvere i tappeti, quanto meno quelli in fibre naturali, andrebbero evitati perchè se non puliti quotidianamente sono un ricettacolo di polvere non indifferente.
La scelta della sua consistenza ed il colore sono fondamentali per la riuscita estetica di un ambiente, perchè, come già vi ho detto, è un dettaglio importante che può cambiare faccia al vostro locale.

1) Ruckstuhl; 2) Sartori; 3) Ruckstuhl.



 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su