SFRUTTARE LE ALTEZZE.

Pubblicato da admin in Rosso Papavero

A chi non piacciono le case dai soffitti alti?
Con quell’aria un pò retrò e così ampia da stemperare eventualmente una dimensione non troppo elevata della casa.
L’inconveniente più comune quando si hanno case con questa particolarità è il riscaldamento. Considerato che il caldo va verso l’alto, nella zona più utilizzata della casa (quella bassa appunto) il riscaldamento deve pompare più forte per mantenere la giusta temperatura. Questo comporta un aumento della spesa economica.

L’unico modo che ci permette di moderare l’inconveniente è creare un soppalco, ossia un ulteriore piano per poter sfruttare l’altezza della casa.
Le possibilità sono 2, e variano a seconda dell’effettiva altezza dei locali.
Se questi superano i 4 mt. si può intervenire con soppalchi strutturati in muratura, legno o acciaio, creando delle vere e proprie ulteriori stanze che ci permettono di stare comodamente in piedi e sfruttarlo a pieno. Idealmente queste “stanze fluttuanti” è bene che affaccino sul locale sottostante che in genere per privacy è la zona giorno, con una balconata che guarda sotto. Questo perchè, o abbiamo possibilità di creare finestrelle anche nella parte superiore, oppure questo locale sarebbe privo di luce naturale nonchè sarebbe assolutamente non a norma. Inoltre questo dà un forte impatto scenico sul living.
Per alleggerire ulteriormente l’ambiente il bello prevedere una struttura portante in acciaio, che a seconda dell’impronta estetica che avrà la casa potrebbe essere brunito o satinato, o laccato bianco, con un reticolato che fa poi da sostegno al pavimento. La pavimentazione potrebbe essere composta da lastre di vetro trasparente o se si vuole tenere meno visibile una zona, anche in vetro satinato. Certo, è un’idea che si presta bene per ambienti moderni, in ambienti invece più classici o rustici potrebbe avere una strutture in legno in tema con il resto della casa. L’importante è scegliere elementi leggeri, che giocano sulle trasparenze, per non rischiare di abbassare il soffitto avendo la sensazione che ci caschi addosso e perdendo la bellezza di un alto soffitto.
Se invece la casa ha un soffitto alto, si, ma non esagerato, ed è per cui sui 3 mt. circa, l’unico modo che abbiamo per recuperare un locale in altezza è utilizzare dei mobili predisposti. Inutile sottolineare che l’altezza sotto il soppalco deve permetterci di poter stare in piedi sfruttando lo spazio utile, per cui bisognerà avere almeno cm. 180 (almeno!). Sopra di esso bisognerà prevedere elementi che non prevedono lo stare in piedi, per cui sarà bene inserirci il letto. Le strutture in questione nascono proprio per sopperire a questa esigenza, sono quindi strutture che vedono la presenza di un letto, con scala annessa. Sono strutture che non richiedono interventi di muratura, ma sono sufficientemente solide e appositamente studiate per autosostenersi.



 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su