ARREDARE CON I TESSUTI.

Pubblicato da admin in Rosso Papavero

Ecco un altro elemento che, unito a quelli che fino ad oggi vi ho elencato, contribuisce alla resa estetica di una casa fatta bene.
I tessuti sono uno di quegli elementi un pò dimenticati e se vogliamo scontati, per svogliatezza e perchè per avere delle proposte molto interessanti spesso bisogna rivolgersi a rivenditori o produttori specializzati.
Primi tra tutti a richiedere un’attenta selezione del tessuto sono divani, poltrone e sedute imbottite in genere.
Il tessuto che sceglieremo è molto importante e non solo per una questione estetica ma anche pratica e di usura dello stesso. Sostanzialmente un tessuto sottile e dal filato delicato, per quanto bello, è assolutamente da escludere: a furia di sedersi con indumenti più o meno pesanti, con jeans, borchie, basterebbe un attimo per rovinare irrimediabilmente il rivestimento della seduta. E cambiarne una vuol dire cambiarle tutte.
L’usura, la luce e la polvere avranno nel corso degl’anni alterato il colore, il nuovo tessuto seppur uguale al precedente avrà delle differenze visibili accostato all’altro.
Per questo consigliamo sempre tessuti dalla trama più forte e fitta. Come per i tappeti, ci sono filati sintetici e naturali (seppur pochi); questi ultimi offrono sempre lo stesso problema, il lavaggio. I più non consentono un lavaggio casalingo, un alta percentuale di tessuto naturale aumenta il rischio che il rivestimento delle nostre splendide sedie vestite dalla trama damascata tono su tono, si stringa e diventi una tortura riuscire a rimetterlo in struttura. 9 su 10 vanno portati in tintoria e lavati a secco.
Il bello degli imbottiti e dei tessuti è l’estrema personalizzazione che offrono, in ambienti molto neutri, che non hanno goduto di particolari attenzioni nelle scelte e risultano sterili, basterebbero delle sedie imbottite rivestite da tessuti a righe dai toni fluo; dove invece le scelte sono state ben definite, magari un pò classiche, tessuti di lino o velluti sono perfetti.
La scelta del colore o l’unione di più colori poi è tutta a libera scelta del cliente e dell’arredatore, che avrà il compito di tenere conto dei colori esistenti, dello stile della casa e dell’importanza o meno che un elemento necessita. Se abbiamo già un tappeto importante o delle lampade dai colori forti idealmente sarebbe meglio scegliere su cosa focalizzare l’attenzione. Il tappeto può essere accompagnato da un tessuto dai colori neutri e dolci, con magari un disegno o delle righe. Le lampade potrebbero accompagnare il tessuto delle sedie o i cuscini del divano, con lo stesso colore deciso.

Christian Fischbacher; L’Opificio; Ka I.; C. Fischbacher.



 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su