CERSAIE. RESOCONTO.

Pubblicato da admin in Rosso Papavero

Ecco qui, sono stata al Cersaie, la fiera dedicata al bagno e ai rivestimenti tenutasi a Bologna la settimana passata.
Devo dire che le mie aspettative erano altre, un pò come lo erano per il Salone Del Mobile, ma poco importa.
Per quanto riguarda l’arredamento da bagno, evidente è stata l’assenza di grandi aziende produttrici con le loro ambientazioni importanti, il gusto e il sapore che si è respirato negli stand presenti aveva un che di classico e di “russo”.
Le linee di pensiero sono state essenzialmente due: classico e moderno.
Si sono viste immense sale da bagno, con sanitari dalle linee molto classiche, rigorosamente a terra, lavabi sottopiano con top in marmo e grandi specchi, vasche da bagno sopra elevate nascoste da tendaggi morbidi e avvolgenti. Vasche da bagno anni 30 con piedi d’oro e argento. Immense docce con rubinetterie d’oro, piatti doccia in pietra e piastrelle ricche di decori. Insomma, un gusto un pò “russo” chiaramente orientato per il mercato estero.
L’alternativa è come sempre il moderno, vasche da bagno squadrate, dalle dimensioni quasi eccessive con idromassaggi annessi, illuminazioni led incorporate e persino radio, per accompagnarci in un bel bagno rilassante. Sanitari sospesi dalle forme o squadratissime o tondeggianti a ricordare quasi delle uova. Insomma, novità particolarmente interessanti nessuna, unica particolarità e diversità sono stati dei lavelli e pedane doccia proposti da un azienda spagnola (Boing), in poliuretano espanso, ideale per i bagni dei piccoli per colori e morbidezza.
Il legno, un pò come al Salone, ha avuto la meglio: da radici di teak (come vi ho già detto è il miglior legno da utilizzare in esterni ed in ambienti a contatto con acqua e umidità) si ricavano lavabi irregolari ed oggettistica varia.
Per quanto riguarda il mobile tanto legno anche lì, ma mancando per l’appunto la presenza di aziende molto forti, si sono visti mobili piuttosto sintetici, monoblocchi che a creare giochi di volumi, molta luce e molto specchio per allargare gli spazi.
Senza dubbio, oltre lo sfarzo di alcuni dettagli che vedete nelle immagini, la domotica è stata molto presente, un azienda ha presentato una serie di specchi riscaldanti, anti-appannamento, con annessa connessione USB, e radio incorporata, luci a led e chi più ne ha più ne metta!



 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su