i nostri alberi

Pubblicato da admin in Una casa non a caso

DSC_0911 copia

La nostra città di Roma è riuscita finalmente ad ottenere una veste natalizia ricca di luci, un’atmosfera che ci avvolgerà dal 6 dicembre fino al 10 gennaio a “costo zero” per i cittadini. Il cielo stellato sopra via del Corso è composto da 500mila luci bianche a Led che equivalgono ad un consumo di solo 50KW; una riproposta dell’iniziativa che ci ha accompagnato nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia che vedeva lo srotolarsi di una bandiera luminosa da piazza Venezia a piazza del Popolo. L’albero di luce su Trinità dei Monti è dedicato al World Food Programme e si inserisce nel progetto umanitario “Luce per la libertà – libertà dalla fame”. L’impiego di luci Led finalmente viene preso seriamente in considerazione dall’ amministrazione Capitolina. Il plus valore in termini di sostenibilità ambientale e di risparmio energetico effettivo pari al 90% ne hanno incentivato l’utilizzo che, grazie ai risultati tecnologici, permette istallazioni e performance di grande impatto visivo. Dopo aver passeggiato per le strade di Roma, nella magica atmosfera natalizia, rientrando mi accoglie la casa di sempre. Diventa urgente occuparsi della trasformazione che deve avvenire al più presto per far sì che rincasando, in questo periodo dell’anno, si venga avvolti dalla magia. Faccio un elenco delle cose da fare: prima di tutto procurarmi l’albero di Natale. Come nostra abitudine, anche quest’anno, Angela Maria ed io siamo andate ad acquistarlo all’Ikea perché in collaborazione con il WWF per ogni albero restituito si sosterrà un progetto di tutela dell’Orso Bruno Morsicano minacciato di estinzione. Inoltre gli alberi restituiti verranno utilizzati per produrre dei fertilizzanti naturali o recuperati per la produzione di pannelli truciolati. Albero… preso, siamo a metà dell’opera. Finalmente un pomeriggio tutto per noi: decoro l’albero ascoltando una compilation di pezzi classici natalizi suonati dalla London Synphony Orchestra. Abbiamo scelto da anni di decorare un albero vero. Quest’anno la nostra scelta, di Massimo e mia, doveva cadere su una pianta non troppo alta ed un po’ panciuta perché la base da utilizzare è un vecchio portaombrelli al quale bene si sarebbe adattata questa forma. Quello che mi aspetto dal mio albero è che mi accolga “con un sorriso” ogni volta che rientro a casa. Chiedo troppo? Passiamo alla scelta delle decorazioni. Mai come quest’anno il colore oro è stato ampiamente proposto sia nell’ abbigliamento come negli accessori. Il periodo natalizio lo ha sempre visto protagonista: l’oro affiancato al rosso prepara ad una festa accogliente e calda; l’oro accostato al bianco, come sempre, ci regala un’atmosfera raffinata ed elegante. Nella mia casa ed in quella di Angela Maria, ogni anno l’albero di Natale e il Presepe hanno un tocco nuovo. Non si buttano via  le vecchie decorazioni che raccontano la storia della famiglia, ma si rinnovano .  Quest’anno sull’albero  bianco e dorato di Angela Maria, sono comparse la neve e le lucine tutte di un unico colore e rigorosamente a Led altrimenti Matilde si rifiuta di  accenderle . Vi abbiamo raccontato degli alberi di Natale, ma tutta la casa prende parte alla creazione dell’atmosfera di festa che ci avvolgerà in questo periodo dell’anno. Angela accoglie tutti con un “BUONE FESTE” confezionato con lettere in biscotto, e ogni ambiente della casa è decorato con luci e candele in armonia con i colori dell’albero. E’ simpatico trovare in bagno gli asciugamani che preparano all’arrivo di Babbo Natale. Per noi di Unacasanonacaso è un’abitudine già consolidata quella di condividere con tutti voi le foto delle nostre decorazioni e dei nostri alberi e, notiamo con piacere, che quest’anno sono in molti ad utilizzare i social come vetrina per il loro albero o le loro decorazioni.  E’ molto divertente e alimenta la creatività collettiva.

 

 

 

 

 


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su