MONOLOCALI ATTREZZATI.

Pubblicato da admin in Idee, Rosso Papavero

Come si fa a rendere “CASA” qualcosa che sembra non averne gli spazi??
Da sempre, chiunque immagini la casa dei suoi sogni, desidera spazi ampi, magari con uno sbocco esterno, un giardino … Difficilmente una casa di 40 mq. rientra nell’immaginario di chi cerca la sua “tana per la vita”.
ma qualunque sia il motivo che vi fa scegliere questa soluzione, l’importante è strutturare e sfruttare gli spazi in modo da renderli vivibili e se occorre, privati.
Nella mia esperienza ho visto 2 tipi di monolocali: il primo, più anziano per concezione, è composto da cucina abitabile o semi-abitabile, camera da letto/living e bagno (e nella migliore delle ipotesi anche un disimpegno-ripostiglio); il secondo , di idea più recente, è composto da un unico-grande locale che fa da cucina/living/zona notte, un bagno e forse un disimpegno.
Come si arredano quindi questi spazi che necessitano delle stesse attenzioni?
Il primo, avendo la cucina separata consente di concentrare le attenzioni nella zona notte/living, che necessita di un letto e di un armadio in cui contenere di tutto e di più e anche un divano per ospitare amici e parenti.
Se l’idea di avere un divano letto da aprire ogni sera e chiudere ogni mattina, poco vi attrae, potreste valutare di inserire entrambi, in dimensioni più contenute. Un letto ad una piazza e 1/2 ad esempio ed un divano 2 posti, creando una divisione tra i due attraverso un tendaggio. Infatti, applicando un binario a soffitto potrete inserire delle tende scorrevoli, di un tessuto chiaro e molto leggero, che consentono di chiudere la zona interessata separandola dall’altra.
Nulla vieta a questa soluzione di essere applicata anche al monolocale più moderno.
Inoltre, per rispondere a tutte le esigenze esistono dei mobili “trasformabili” notevolmente utili. Scrittoi che diventano letti, divani che nascondono contenitori, pareti boiserie o librerie che diventano letti. Tavoli consolle che diventano veri e propri tavoli da pranzo per ospitare innumerevoli commensali.
L’importante, quando si sceglie un mobile di questo genere è l’esperienza dell’azienda, che deve essere specializzata ed utilizzare meccanismi resistenti e all’avanguardia per non incorrere in spiacevoli inconvenienti!
Clei risponde bene a questa caratteristica anche grazie ad un design giovane ed essenziale facilmente abbinabile ad ogni stile e soprattutto ideale per i giovani!

 

Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su