LAVATRICE IN BAGNO.

Pubblicato da admin in Idee, Rosso Papavero

Io la detesto.

Se c’è un elettrodomestico che proprio non posso vedere è la lavatrice. Il suo volume eccessivo rispetto a tutti gli elementi normalmente presenti in un bagno la rende evidente ed anti estetica.
A me non piace, che ci posso fare?? Sarò l’unica?? Sono pronta a scommettere di no. Ed infatti ho deciso di mostrarvi come da un bagno normale, un bagno che potrebbe essere di chiunque e dalle misure relativamente standard, si possano ricavare in vari modi situazioni ed angoli in cui inserire questo elettrodomestico senza doversi tappare gli occhi ogni volta che lo si vede!
Le soluzioni per renderla “invisibile” sono diverse. La si può chiudere in un mobile studiato ad ok, con una serrandina scorrevole in verticale, rigorosamente senza schienale per consentirne sempre l’areazione, sfruttando così l’altezza del locale per riporre detersivi, accessori per la pulizia e quant’altro.
Se invece siamo degli esteta, e non vogliamo volumi eccessivi come un armadio all’interno del nostro bagno, dovremo riporla nel contesto del mobile lavabo.
Innanzitutto dovremo scegliere una lavatrice dalla profondità ridotta (quanto meno se il bagno in questione non è larghissimo!) in modo che stia comodamente nella profondità del mobile che sceglieremo. Le aziende più famose ne producono in profondità 40, la quale è ottimale per poter avere un mobile dalla profondità di 45 cm. e non superiore, eviteremo così di avere un mobile molto invadente in bagno.
Nel momento in cui inseriremo la lavatrice all’interno del contesto mobile lavabo abbiamo due possibilità: la prima è lasciare il frontale della lavatrice a vista,  in modo da utilizzarla comodamente senza dover aprire prima le ante e successivamente l’oblò. La seconda è coprirla con le ante in tinta come il mobile, che arriveranno a terra per coprirla tutta. Tutto dipende da quanto sia insopportabile alla vista quest’elettrodomestico.
Ricordate che la praticità è sempre la scelta migliore!

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su