Lo famo strano? le più originali e insolite Poltrone di Design

Pubblicato da admin in ArredaClick, Design, Idee

Il design prende ispirazione dal mondo che ci circonda o da mondi immaginari, sogni e fantasie. C’è chi si ispira alle favole, chi alla propria infanzia, chi ancora alla natura. Una cosa è certa: i designer più fantasiosi possono dare alla luce arredi dal design veramente insolito ed iconico. Chiamatelo strano, originale o eccentrico, ma sappiate che non è una tendenza passeggera destinata a perdersi negli annali del design: galeotte furono le poltrone di design degli anni ’60, tra le più famose la Egg Chair di Arne Jacobsen, e la Ball Chair di Eero Aarnio. Poltrone dal design vintage, ma si sa, le mode tornano sempre: l’amore tra i designer contemporanei e le forme più inusuali è destinato a durare a lungo.
L’ispirazione naturale la fa da padrone soprattutto quando si parla di sedie e poltrone ergonomiche: niente di meglio che le forme di Madre Natura per farci sentire bene! L’avvolgente poltrona dal design ergonomico Peel si ispira dichiaratamente ad una buccia di arancia. Non inorridite lettrici, non mi riferisco a quella buccia d’arancia.
Potrebbe essere una molla, uno strano essere unicellulare o…un brezel? Si accettano suggerimenti per Polis: poltrona moderna di design che accoglie in un abbraccio morbido e avvolgente. Credetemi, l’abbiamo provata!
Question Mark? il design è un linguaggio, ed è proprio al linguaggio a cui il designer Stefan Heiliger si è ispirato per la sua poltrona di design Question Mark per Tonon. La pluripremiata poltroncina è già un’icona del design contemporaneo, vincitrice del Sigillo di qualità Red Dot Award Product Design 2008, Hd boutique Miami 2008, Good Design 2008 Chicago, nomination per il Designpreis der Bundesrepublik Deutschland 2009, Bio.21 Slovenia 2008 e Grandesign Italia 2008.
Per i nostalgici delle poltrone di design famose la rivisitazione della Ball Chair di Eero Aarnio di SpHaus ammorbidisce le forme del modello originale, eliminando il guscio rigido e semplificandone le linee. Quasi una riduzione ai minimi termini della celebre antenata. Questa morbida poltroncina di design bassa e tonda si chiama, non a caso, Eero.
Per Dante fu Beatrice, per Woody Allen è Scarlett Johansson, per Tim Burton è Elena Bonham Carter, per il designer Marc Newson è una cornetta del telefono. Ad ognuno la sua Musa Ispiratrice.
Da una cornetta del telefono retrò nasce la poltrona di design Nimrod di Magis: una poltroncina in polietilene bianco, seduta e schienale imbottiti in tessuto coloratissimo. Nel pieno rispetto della tradizione, torna la struttura rigida bianca.
Se vi state chiedendo come usare o dove collocare queste poltrone e poltroncine di design, il mio consiglio è il seguente: non esagerate, a meno che non abbiate una casa arredata in stile vintage, futuristico, o uno studio alla Austin Powers tutto bianco lucido e colori d’accento, la moderazione è la giusta ricetta per arredare con originalità e gusto. Non lasciatevi spaventare dall’insolito!

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su