Earth Day 2013: anche l’arredamento è green!

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blog Arredamento, Design, News

Ieri era l’Earth Day (in italiano Giornata della Terra) cioè una giornata in cui si è celebrato l’ambiente e la salvaguardia del Pianeta.
Si tratta di una giornata istituita dalle Nazioni Unite basata sul principio che tutti, a prescindere dall’etnia, dal sesso e dal reddito, hanno il diritto di vivere in un’ambiente sano, equilibrato e sostenibile.
Proprio in questo diritto affonda le radici la filosofia dell’azienda Caimi Brevetti che, oltre a studiare elementi e complementi d’arredo a misura d’uomo, mantiene una costante attenzione al rispetto dell’ambiente. Lo sforzo di realizzare prodotti prevalentemente monomaterici e facili da disassemblare è tutto rivolto al tentativo di facilitarne il riciclo. La libreria componibile Big e i suoi accessori sono stati progettati e realizzati secondo questo dettame, così come Geko.

Si tratta di temi di grande attualità nel mondo dell’interior design, l’eco-sostenibilità sta diventando sempre più filosofia ed obiettivo di molti produttori.
In molti casi è possibile parlare di eco arredamento. Avete sentito parlare di Håg? Si occupano di sedie per ufficio e lo fanno con un occhio di riguardo per la sostenibilità, della quale si definiscono “pionieri”. La loro idea è semplice e chiara e affermano: “Dobbiamo creare di più con meno risorse”. Sul loro sito potete trovare un’intera sezione dedicata al tema dell’Ambiente.
Håg Futu®, ad esempio, è una perfetta sintesi di principi ergonomici e di sostenibilità. Questa linea di sedie è stata insignita del riconoscimento Norwegian Design Council’s Sustainability Design Award in quanto prodotto dotato di performance ambientali notevoli in rapporto al suo ciclo di vita.

Altro prodotto di Håg cui vale la pena parlare è la linea Capisco®: si tratta di prodotti riciclabili al 95% e realizzati con il 43% di materiali riciclati.

Ci sono poi alcuni prodotti che sono ormai diventati icone di questa filosofia come Zartan, la sedia ecologica di design di Magis, disegnata in tandem da Starck e Quitllet. Zartan è realizzata con materiali riciclati e naturali: fibra di legno, polipropilene riciclato, fibra di vetro, e fibre di juta e canapa.

 

Un altro noto marchio che sta dedicando una cura particolare alla ricerca di materiali e tecniche di lavorazione ecosostenibili  è Infiniti Design.
Infiniti si avvale di partner e fornitori che appoggiano l’organizzazione non governativa FSC (Forest Stewardship Council) che garantiscono che il legno che utilizzano provenga da foreste gestite in maniera corretta e responsabile, secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. Si utilizzano inoltre vernici e colle a bassa emissione di formaldeide usando razionalmente la materia prima. Inoltre, i prodotti Infiniti sono facilmente disassemblabili e riconducibili ad elementi monomaterici riciclabili. Porta Venezia, ad esempio, è realizzata solo con legnami certificati FSC.

Anche elementi d’arredo più complessi, come un divano, possono essere realizzati in accordo con questi principi, un esempio?
Aliseo! Questo divano rientra a pieno titolo nel novero dei mobili ecologici infatti le sue varie componenti possono essere facilmente disassemblate e ricondotte a pezzi mono-materici, grazie alla scelta di fissaggi meccanici al posto di incollaggi. Inoltre, un’alta percentuale dei materiali scelti per Aliseo è riciclabile e questo garantisce un ridotto impatto ambientale complessivo.

Oltre al divano anche gli altri elementi della linea Aliseo, come la chaise longue che appare nella foto, sono caratterizzati dagli stessi accorgimenti rispetto all’impatto ambientale sia in fase di produzione che in fase di riciclaggio.
Insomma, anche il mondo dell’arredamento e dell’interior design ci sta mettendo del suo per salvaguardare il Pianeta e l’ambiente!
Concludiamo con la nostra personale reinterpretazione del motto tanto in voga di questi tempi:
Keep Calm and Stay Green!

Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su