Arredare l’ufficio

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blog Arredamento, Idee

Iniziate un’attività e avete preso un ufficio? Bene, l’entusiasmo è alle stelle ma bisogna fare le cose a modo ed evitare i passi falsi.
La prima cosa da verificare e sulla quale eventualmente intervenire è la presenza, il numero e la disposizione di prese elettriche e telefoniche. Tenete presente che per ogni postazione serviranno da due a più prese elettriche. Si può tranquillamente affidarsi a una ciabatta, ma solo se la presa è del tipo grande; procuratevi anche qualche adattatore per spine Schuco.

Importantissimo per un ufficio è lo studio dell’illuminazione, che deve essere il più possibile naturale, cioè derivante dalla luce che entra dalle finestre. Per quanto riguarda le postazioni di lavoro, esse devono essere orientate in modo che la luce arrivi da sinistra. La luce frontale o da dietro dev’essere assolutamente evitata, eventualmente schermandola con delle tende.

Per quanto riguarda i mobili, dipende un po’ dal tipo di attività che si svolge nell’ufficio, ma come minimo bisogna prevedere per ogni postazione una superficie sufficiente non solo per computer, mouse e tastiera, ma anche per appoggiare un libro/catalogo/faldone e un foglio/blocco/registro su cui scrivere; una cassettiera accoglierà materiale di cancelleria e di uso quotidiano.

Il tema poltrone ufficio è inteso in vari modi, c’è chi ne acquista di tante tipi diversi a seconda delle varie funzioni lavorative (poltrone direzionali, ergonomiche, operative, di design ecc ) e chi prende sedie tutte uguali, a prescindere che siano per il direttore o per l’impiegato. L’importante è che siano poltrone moderne, studiate non solo per piacere, ma soprattutto per svolgere al meglio la loro funzione.

Noi vi segnaliamo le poltrone moderne di New Line Office: http://www.newlineoffice.it/it/catalogo/sedie-ufficio/operative/

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su