L’importanza dello scaffale nell’arredamento d’ufficio

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blogger Ospiti, Design, Idee

L’arredamento degli uffici è un’attività alla quale ci si deve per forza di cose dedicare quando si comincia un nuovo ambizioso progetto imprenditoriale. La scelta dei mobili e dei complementi d’arredo non è un aspetto di secondaria importanza e non deve essere visto come tale. Anche l’occhio, si sa, vuole la sua parte: quando si ospiteranno dei clienti essi, più o meno consciamente, daranno anche un giudizio estetico sul luogo in cui si svolgerà la chiacchierata di lavoro, nonché sull’aspetto complessivo della struttura aziendale.

Spesso si attribuisce scarsa importanza alla scelta degli scaffali e ci si concentra maggiormente nella selezione di tavoli, scrivanie, sedie e complementi d’arredo. Ciò avviene perché lo scaffale, inteso come elemento di archiviazione, di solito non viene posizionato all’interno di un ufficio, ma bensì di un magazzino.

Eppure, lo scaffale può avere una sua importanza nell’arredamento. Che sia in alluminio o in legno, se stilisticamente risulta essere in linea con gli altri mobili e oggetti facenti parte dell’ufficio, può essere un elemento in grado di donare al locale quel pizzico di personalità ed estrosità in più. Il classico scaffale in alluminio ha un suo fascino e, abbinato a scrivanie e mobili che abbiano richiami e colorazioni di questo tipo, dona all’ufficio un’immagine giovane, caratteristica e innovativa.

Gli scaffali, oltre all’indubbia utilità pratica, hanno dunque una certa rilevanza anche in termini di design e di arredo ufficio, ma bisogna prestare attenzione ad alcuni aspetti di tipo legale che li riguardano: se si ha intenzione di archiviare del materiale che contiene dati personali, essi non sono i contenitori ideali; per motivi di privacy è infatti necessario disporre il tutto in armadi che possano essere chiusi a chiave.

Immagini via Pinterest

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su