Jack O’ Lantern: la leggenda della lanterna di Halloween

Pubblicato da blog ospite in Detail of Us, News

L’usanza della zucca di Halloween è legata alla famosa leggenda dell’irlandese Jack, un fabbro astuto, ubriacone e taccagno che un giorno al bar incontrò il Diavolo. A causa del suo stato d’ebbrezza, la sua vita era quasi nelle mani del Diavolo, ma, astutamente, facendogli credere che gli avrebbe venduto la sua anima in cambio di un’ultima bevuta, riuscì a far trasformare il Diavolo, in una monetina da sei pence per pagare l’oste. Jack però fu abbastanza veloce da riuscire ad intascarsela nel borsello, accanto ad una croce d’argento, cosicché il Demonio non potesse più ritrasformarsiIl Diavolo allora gli promise che non si sarebbe preso la sua anima nei successivi dieci anni e Jack lo lasciò libero. Dieci anni dopo, il Diavolo si presentò nuovamente e Jack gli chiese di raccogliere una mela da un albero prima di prendersi la sua anima. Al fine di impedire che il diavolo discendesse, il furbo Jack incise una croce sul tronco. Soltanto dopo un lungo battibecco i due giunsero ad un compromesso: in cambio della libertà, il Diavolo avrebbe dovuto risparmiare la dannazione eterna a JackDurante la propria vita commise tanti peccati e quando morì, rifiutato dal Regno dei Cieli e presentatosi all’Inferno, venne “cordialmente” scacciato dal Diavolo che gli ricordò il patto e lo lasciò errare come anima tormentata. All’osservazione che era freddo e buio, il Demonio gli tirò un tizzone ardente (eterno in quanto proveniente dall’Inferno), che Jack posizionò all’interno di una rapa che aveva con sé. Cominciò da quel momento a girare senza tregua alla ricerca di un luogo di riposo sulla terra (da qui il nome Jack O’ Lantern, Jack e la sua Lanterna)Halloween sarebbe dunque il giorno nel quale Jack va a caccia di un rifugio. Gli abitanti di ogni paese sono tenuti ad appendere una lanterna fuori dalla porta per indicare all’infelice anima che la loro casa non è posto per lui. Quando gli Irlandesi, in seguito alla carestia del 1845, si diressero in America, portarono con sé questa leggenda e, poiché le rape non sono in America così diffuse come in Irlanda, le sostituirono con le più comuni zucche. Da allora, la zucca intagliata con la faccia del vecchio fabbro e il lumino all’interno, è forse il simbolo più famoso di Halloween.

Queste sono le nostre due zucche preparate l’altra sera e pronte per essere posizionate fuori dalla porta la notte di Halloween. La più grande ha la tipica faccia sdentata, mentre la più piccola è stata forata con il trapano ricreando un motivo a pois.
Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su