Studio Talent, secondo appuntamento

Pubblicato da blog ospite in Design

Oggi è Giovedì. Pronti per il secondo appuntamento con le case arredate dallo Studio Talent? Oggi siamo a Ostuni, il mio bianchissimo paese, nella parte storica. Una breve descrizione, tante foto e qualche altra domanda a Cosimo.

“In primo luogo il progetto nasce con l’intenzione  di avere un involucro tutto bianco (pareti, pavimenti, rivestimenti) proprio per rafforzare il “bianco” del nostro centro storico e dare volume  al colore stesso. E’ come se il bianco non fosse solo il colore di facciata ma avesse lo stesso spessore delle ampie murature. All’interno di questo involucro candido sono posizionati oggetti e mobili che si distinguono sia per la loro funzione che per il colore, senza voler necessariamente appartenere al luogo. Tutti gli  arredi sono stati scelti insieme ai proprietari, (una coppia di Bari che trascorre spesso il fine settimana a Ostuni,) di design o di antiquariato acquistati da MenoèPiù, a Ostuni.”
Se avete perso il primo appuntamento con lo Studio Talent potete trovarlo qui.

dettaglio finestra
Tavolino Settecento con base in ferro naturale cerato e piano in cristallo, di Talent ITALIA.
La parete, che separa il soggiorno dalla camera da letto, è in ottone bronzato.
Panoramica letto 1
Le sedie bianche presenti in tutta la casa sono le Louis Ghost, in policarbonato, di Kartell.
Comodino in metallo Gino, di Talent ITALIA
dettaglio scala
Il tavolo con le ruote è di Talent ITALIA. Tipica lampada in ceramica a forma di "mummolo", di Enza Fasano
Panoramica Bagno
terrazzo

Mi piace tantissimo l’infisso in ferro obliquo a contrasto con la pietra. Come siete arrivati a scegliere questo materiale e questa forma in particolare?

Per quanto riguarda l’infisso in ferro obliquo, l’infisso è normalissimo, rettangolare con profilo sottile in metallo colore grigio. Abbiamo aggiunto un imbotto sporgente come un “cannocchiale” che indirizza la visuale dall’interno, la sua forma però è irregolare in quanto corregge visivamente l’inclinazione della cornice in pietra esterna che, per ragioni credo statiche, nel tempo si è deformata.

Il ferro è il materiale che più usate nei mobili progettati da voi. A cosa è dovuta questa scelta?

Il ferro è un materiale duttile, plasmabile e resistente che si presta sempre alle più imprevedibili soluzioni tecniche e di design. Molto spesso lo utilizziamo al “naturale” e trattato semplicemente a cera.

Contenitori, letti, tavoli.. spesso nei vostri mobili sono presenti le ruote. E’ un’esigenza pratica o ha anche finalità estetiche?

L’arredo è di per se “mobile” ossia in “movimento”. La possibilità di rendere anche lo spazio “dinamico” va oltre alla finalità estetica o pratica ma consente a chi lo vive di rifuggire dalla “staticità” imposta da molti arredi. Questo il leitmotiv dei nostri arredi.

Grazie, a Giovedì prossimo.

www.studiotalent.it                                                www.talentitalia.com

 

 

 

 

Ti potrebbe piacere:

Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su