Fra tradizione e innovazione: letti in ferro battuto per tutti i gusti

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, Stili

I letti matrimoniali in ferro battuto sono senza ombra di dubbio un classico dell’arredo per la camera da letto. Dire “classico dell’arredo” non significa dire che i letti in ferro battuto sono pensati esclusivamente per arredare ambientazioni classiche o tradizionali.

Ci sono due “scuole di pensiero”: da una parte il vero e proprio letto classico, dall’altra le rivisitazioni in chiave moderna.

Il letto in ferro battuto classico

Resistente, elegante, destinato a non passare mai di moda: chi sceglie un letto in ferro sa di acquistare un arredo intramontabile, frutto di lavorazioni artigianali che affondano le radici in un’arte antichissima. La forgiatura e la modellazione avvengono ancora con l’intervento manuale dell’uomo, un valore aggiunto unico nel suo genere.

Ci sono ancora letti come Luigi Filippo: in ferro pieno trafilato, con saldature levigate manualmente e preziosi dettagli rastremati e forgiati. La rifinitura avviene attraverso otto passaggi realizzati a mano.

La malleabilità del ferro battuto permette di creare forme innovative in grado di trasformare il letto ed adattarlo ad ambientazioni e stili che si intendono proporre. Dal più tradizionale letto in ferro battuto che possiamo immaginare inserito in una casa di campagna, fino al modello di ispirazione barocco-moderna che può portare alla creazione di un letto matrimoniale come Acanto giocato sul contrasto tra la morbida testiera in lavorazione capitonné incastonata in una cornice in ferro battuto in preziosa foglia argento.

La più classica versione del letto in ferro battuto è quella rappresentata da Orlando: testiera a motivo floreale con sinuosi intrecci di foglie stilizzate che possono, a seconda del modelli, custodire al loro centro il tipico cammeo ovale impreziosito da fiori dipinti.

Il letto in ferro battuto moderno

La rivisitazione moderna del letto matrimoniale in ferro battuto propone modelli davvero differenti tra loro, con testiere di volta in volta complesse o estremamente essenziali, al limite dell’austero.

Gaia ad esempio riprende il design floreale di un letto classico ma lo semplifica attraverso la stilizzazione di foglie che sembrano rubate ad un quadro naive.

E se si parla di forme prese in prestito dall’arte moderna non può sfuggirci il letto in ferro battuto Klimt: testiera a rampicanti dorati in perfetto stile art nouveau. L’artista avrebbe apprezzato!

E per chi vuole uno stile davvero moderno ed essenziale Mondrian propone una complessa struttura in ferro battuto composta da anelli di varia grandezza uniti e sovrapposti.

Come ho già detto la fantasia dell’artigiano e la versatilità del materiale portano alla creazione di letti estremamente differenti tra loro, in grado di soddisfare gusti ed esigenze di ogni tipo. Per darvi un’idea vi lascio con una galleria di foto di letti in ferro battuto classici e moderni.
letto-in-ferro-battuto-baldacchino-raphaelletto-in-ferro-battuto-baldacchino-raphael2letto-in-ferro-battuto-daniel
letto-in-ferro-battuto-doraletto-in-ferro-battuto-edenletto-in-ferro-battuto-eliseo
letto-in-ferro-battuto-eliseo2letto-in-ferro-battuto-erosletto-in-ferro-battuto-gabriel
letto-in-ferro-battuto-gioletto-in-ferro-battuto-gio2letto-in-ferro-battuto-isera
letto-in-ferro-battuto-laccato-jadoreletto-in-ferro-battuto-narcisoletto-in-ferro-battuto-pascia
letto-in-ferro-battuto-pascia2letto-in-ferro-battuto-regaleletto-in-ferro-battuto-terres
letto-in-ferro-battuto-zefiroLetto in ferro battuto Gaia

Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su