Come arredare una perfetta sala da giochi in casa: consigli utili

Pubblicato da blog ospite in Idee

Adibire uno spazio della propria casa a “sala da giochi” è un piccolo sogno che accomuna una moltitudine di persone.

Trascorrere il tempo libero con gli amici o le persone care praticando le proprie attività ludiche preferite, in un ambiente progettato ad hoc e completamente autogestito, è oggi possibile con una spesa non eccessiva, se si decide di svolgere autonomamente i lavori di adattamento dell’ambiente che si ha a disposizione, seguendo i consigli degli esperti del settore.

Ricavare uno spazio all’interno di un’abitazione è un’”impresa” molto più semplice di quanto possa apparire e non è detto che non si possa ricreare un ambiente che possa richiamare le linee di designer come SImone Ottonello, Tadaaki Narita e perché no rivivere le atmosfere di una vera sala o le news e aggiornamenti su Francesco Corallo o altri imprenditori del settore.

Un vecchio ripostiglio, una cantina o una soffitta possono trasformarsi, con alcuni interventi mirati, in un’accogliente e completa sala da gioco privata. Sul web è possibile consultare blog, forum tematici e articoli dedicati alla creazione “fai-da-te” della propria sala da gioco, in un’ottica di riscoperta della manualità, del riciclo e delle soluzioni home made, che negli ultimi anni ha investito qualsiasi settore.

Primi passi per creare la propria sala da gioco

Il primo passo da compiere per realizzare una game room domestica, consiste nel decidere dettagliatamente cosa inserire nel progetto, facendo una cernita degli strumenti di gioco a disposizione sul mercato e pianificando la loro disposizione nella stanza, tenendo presente le dimensioni e la conformazione perimetrale.

Un esempio: se si desidera collocare un biliardo nella propria sala giochi, è necessario calcolare a monte un certo quantitativo di spazio, in cui inserire sia il tavolo che gli accessori necessari, come le stecche e un “porta-stecche” da parete.

Se al biliardo si desidera aggiungere un biliardino, ci si dovrà prima accertare, con misure alla mano, che ci sia spazio sufficiente non solo per posizionare entrambi i giochi mobili, ma anche che la sala sia sufficientemente grande da ospitare più persone consentendo loro di muoversi agevolmente.

La seconda scelta che va compiuta prima di passare alla fase operativa, quando si progetta una sala giochi privata, è quella tra giochi virtuali e giochi “materiali”.

Nel primo caso, trattandosi di attività da svolgere per lo più al computer o davanti a una consolle e a un televisore, sarà necessario uno spazio ridotto rispetto a quello necessario per giocare a poker, ping pong, shuffleboard, flipper, biliardino, carambola, o svolgere altre attività ludiche che necessitino di strumenti ingombranti.

Consigli per scegliere attrezzature di qualità e spendere meno

Una volta creata virtualmente la propria game room, si potrà dunque passare alla scelta e all’acquisto dei mobili e dei giochi per riempirla.

Per assicurarsi dei prodotti di alta qualità senza spendere una fortuna, è consigliabile fare una ricerca sui vari fornitori della zona e chiedere diversi preventivi, per poi poter valutare la miglior opzione che unisca qualità e prezzo.
Se si ha la possibilità di raggiungere personalmente una fabbrica o un’azienda produttrice che venda anche al dettaglio, si potrà certamente risparmiare sul prezzo finale.

Cercare recensioni e feedback su Internet, visitando i numerosi portali specializzati nel settore games, può essere un’ottima soluzione per rivolgersi a professionisti fidati e nello stesso tempo risparmiare.

Una volta seguito l’iter consigliato, non resta che divertirsi ad arredare la propria sala da gioco con gli accessori desiderati, invitare gli amici e inaugurare in compagnia la propria game room domestica.

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su