Come scegliere i colori giusti per le pareti della casa?

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, Idee

La redazione di BlogArredamento, con cui condividiamo alcuni spazi dell’open space ArredaClick, ha ricevuto un messaggio da parte di una sua fedele e assidua lettrice e ha deciso di condividere con noi le sue perplessità. Giovanna scrive così: “Amo il grigio ma mi sono accorta che nei miei elementi d’arredo questo colore è troppo predominante. Potete consigliarmi come scegliere i colori giusti per le pareti?”
Lavorando nello stesso ufficio e dato il legame d’amicizia che ci lega, noi di ArredaClick.com siamo corsi in aiuto di BlogArredamento e di Giovanna.
Abbiamo coinvolto i nostri team 3D e Interior Design, abbiamo visionato le innumerevoli foto a nostra disposizione e ci siamo affidati alla nostra passione ed esperienza nell’arredamento e nell’assistenza dei clienti.
Senza addentrarci in trattati sulla teoria del colore o improvvisarci pittori e tinteggiatori, una breve premessa è d’obbligo.
Per scegliere il colore delle pareti è bene tenere in considerazione alcuni fattori: il materiale e il colore della pavimentazione e dei mobili, le dimensioni della stanza, la possibilità di dipingere tutte le pareti in tinta unita o creare un punto focale con un colore d’accento o infine decorare la parete con linee, strisce, decori o carta da parati.”

Nel suo simpatico messaggio Giovanna aggiunge: “I colori della mia casina sono:
– grigio cemento con acciaio del divano
– frassino grigio con alluminio della cucina
– noce naturale della madia e del mega orologio
– foglia argento con cuoio del letto
– bianco panna dell’armadio con foglia argento delle maniglie e dei piedini”
Per un’amante del grigio come lei è difficile immaginare di riuscire a dare un tocco di colore alla casa; proviamo a darle qualche suggerimento mostrando alcuni accostamenti possibili.

Grigio cemento con acciaio del divano
Parola d’ordine: complementi.

grigio e azzurrogrigio e giallogrigio, rosa e giallo lime

Il divano e le pareti in varie tonalità di grigio donano un’aria elegante all’ambiente ma per non rischiare di cadere nella monotonia ci si può sbizzarrire con i complementi. Cuscini, coperte, lampade e pouf sono estremamente funzionali e se scelti con cura possono caratterizzare in modo significativo l’ambiente. Arancione, giallo, giallo lime, azzurro e verde pavone ben si abbinano al grigio. Basta appendere alla parete un quadro con lo stesso colore predominante per riuscire ad amalgamare il tutto e creare un effetto visivo piacevole, rilassante e con alcuni equilibrati accenti di colore.

Frassino grigio con alluminio della cucina
Parole d’ordine: colore d’accento.

grigio e verdegrigio su grigiogrigio e verde 2

Tinteggiare la parete occupata dai mobili e pensili della cucina è un ottimo modo per donare colore all’ambiente.
Con il frassino grigio si possono abbinare diversi colori pastello e, volendo, si può riprendere la stessa tonalità sulla parete opposta. Se si vuole puntare ancora una volta sul grigio la scelta migliore è quella di una tonalità chiara, ma per non rischiare l’effetto mono-tono tanto temuto da Giovanna bisogna impegnarsi nella cura dei dettagli. Sedie, mensole e contenitori aiutano a creare macchie di colore sparse per il locale, insieme a piccoli vasetti di fiori e quadri.

Noce naturale della madia e del mega orologio
Parola d’ordine: contrasto.

beigegrigio 1grigio 2

Per esaltare il colore e il calore del legno della madia e dell’orologio lo sfondo ideale è un colore neutro oppure un tono scuro in totale contrasto. Nel primo caso il bianco, il beige e l’avorio danno risalto all’essenza del legno noce. Per valorizzare ulteriormente l’ambiente basta appendere un quadro sulle stesse tonalità. Se si opta invece per un colore di contrasto i colori d’accento possono servire, ma se la nostra amica Giovanna ama tanto il grigio, la tinta si rivela ancora una volta perfetta, soprattutto se abbinata ad un pavimento dai toni chiari. Infine si può completare il tutto con una lampada da tavolo che crea uno scenografico punto luce.

Foglia argento con cuoio del letto
Parole d’ordine: dare risalto

biancoblu petrolioblu
bronzogrigio antraciteverde militare
violagiallo ocra

Il letto in foglia argento è un arredo classico rivisitato in chiave moderna con dettagli finemente studiati e lavorati. Questo letto richiede certamente un particolare accorgimento per la sua completa valorizzazione. Una parete con colori neutri e tenui rischia di nascondere il decoro che invece risalta in tutto il suo splendore su una parete in totale contrasto. Colori come emerald, mykonos blue, acai o bronzo donano carattere alla stanza e mettono in evidenza il letto, al contrario del colore giallo ocra e di altri toni tenui che offuscano la struttura. Se invece si sceglie di voler rimanere sulle sfumature del grigio, l’antracite e il tortora sono ideali per esaltare i riflessi dell’argento. Anche in camera è giusto giocare con i complementi e quindi arredare il letto con piumino, guanciale o stole in tinta alle pareti.

Bianco panna dell’armadio con foglia argento delle maniglie e dei piedini
Paola d’ordine: rilassarsi

armadio con blu petroliotortora

Il bianco è un colore che si può abbinare a tutto e bisogna quindi decidere quale risultato finale si vuole ottenere. Per un effetto rilassante, accogliente e quasi neutro è ideale tinteggiare una parete o l’intera stanza con toni come grigio tortora, ecru, giallo sabbia; al contrario tinte più decise su toni del blu, come il blu petrolio, ceruleo o blu acciaio, rilassano donando allo stesso tempo carattere e personalità alla stanza.

E’ sempre bene tenere in considerazione il vantaggio di tinteggiare le pareti e lasciare il soffitto bianco: l’ambiente “respira” e l’occhio di chi entra nella stanza non percepisce “l’effetto scatola” che è tipico soprattutto in locali di ridotte dimensioni.
Creare punti luce e giochi di luce-ombra negli angoli o su particolari zone può aiutare a contraddistinguere l’ambiente e a creare piacevoli effetti cromatici. Ma qui rischiamo di addentrarci nel mondo del lighting design delle lampade da tavolo, da terra, a sospensione…

Ringraziamo BlogArredamento per averci dato l’occasione di scrivere l’articolo e speriamo di aver aiutato Giovanna nella scelta dei colori.
Con piccoli accorgimenti anche il grigio può diventare la nuance predominante in una casa senza per forza creare un effetto mono-tono.

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su