Quando non serve un manifesto, ma solo tanta voglia di fare e condividere. Davvero.

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blog Arredamento, News

Quello che segue è un tipico esempio di come la Rete aiuta a mettersi in contatto, anche senza volerlo, ed è capace inoltre di offrire infinite opportunità di visibilità e di ricondivisione. Viva la democrazia digitale (e chi ne sa davvero cogliere le enormi potenzialità senza riportare anche in questo vasto e fantastico mondo virtuale le invidie e le “esclusive” che, diciamocelo, ci hanno definitivamente rotto le scatole nella vita fuori dal web!).
Avete presente la teoria dei “Six degrees of separation”? Se non la conoscete, eccola spiegata in italiano da Doc.Wikipedia. È anche conosciuta come “Teoria del mondo piccolo” ed è un’ipotesi secondo la quale tutti noi siamo legati a qualunque altra persona attraverso una catena di non più di 5 persone. Sì, questo significa che teoricamente ci troviamo a sole 5 persone di distanza da, che so, Brad Pitt o Gisele Bundchen…tutto questo per dire che la Rete riduce ancora di più il collegamento diretto tra le persone e a noi, essendo un network, questa cosa piace tantissssssimo.
Ecco un esempio di come questi pochi “degrees of separation”, ridotti da 6 a 2, ci hanno portato a conoscenza di un’iniziativa davvero interessante a cui abbiamo deciso di dedicare uno spazietto. Grazie alla nostra nuova blogger autrice di The Orange Deer (1° grado di separazione) abbiamo scoperto un altro blog (2° grado di separazione), Ida Interior Lifestyle, che a sua volta ci ha condotti qui:
Ci è piaciuto subito, sia per l’idea, che per la grafica, che per il loro motto-barra-mission: “il Blog Lab: da Blog a WOW“. In pratica: formazione online per blogger creativi.
Il 13 gennaio inizia il primo corso.
Brave Bloggers e Buona Fortuna!!!

Redazione Blog Arredamento

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su