Archive for gennaio, 2014






 
 
 

Pouf: originali, comodi e versatili

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, Decor

Se leggete o sentite pronunciare la parola “pouf” cosa vi viene in mente? A me questo…

pouf-babol

Morbido, elastico ed avvolgente, un oggetto che risponde alla forma e ai movimenti del corpo. Una poltrona “sacco” dalle forme più diverse in cui potersi comodamente sedere o sdraiare per leggere, parlare con amici o semplicemente per rilassarsi. Un prodotto leggero, facile da spostare che riprende la forma originale dopo l’utilizzo. In una parola sola mi viene in mente Babol.

I designer però non hanno messo freni alla fantasia e alla sperimentazione e hanno prodotto diverse soluzioni. Quando si parla di pouf si fa riferimento ad infiniti complementi d’arredo che si differenziano per forma, colore, dimensioni e materiali.

Bourby ha una forma quadrata ed è rivestito in tessuto, pelle o ecopelle con una lavorazione trapuntata, chiara espressione della manualità ed artigianalità con cui è prodotto. In pelle è elegante e raffinato, perfetto per il mobile toilette della camera da letto; in tessuto a colori vivaci è fantasioso, ideale in salotto vicino al divano.

pouf-bourby

Mendez ha una forma a tronco di cono ed è disponibile in due dimensioni, in un’ampia gamma di rivestimenti sfoderabili. Trova la sua collocazione ideale vicino al divano, per appoggiare comodamente i piedi mentre si guarda la televisione, per posare giornali e riviste o semplicemente per donare un tocco di colore all’ambiente.

pouf-mendez

Il design anticonvenzionale fa di Gomitolo un pouf originale ed accattivante. Il nome è la spiegazione della sua forma: come un intreccio di fili, Gomitolo è composto da un intreccio di corda. La struttura è sorretta da piedini di appoggio in metallo con feltro per evitare graffi al pavimento o parquet.

pouf-gomitolo

Ma non è tutto, un pouf può essere anche contenitore, è il caso di Plissè. Realizzato artigianalmente in ecopelle, ha un pratico ed utile vano in cui poter riporre piccoli oggetti e riviste. Aiuterà a tenere il ordine l’ambiente.

pouf-plisse

Per non dimenticare i più piccoli Oiva Toikka ha realizzato per Magis Dodò, un pouf dondolo per bambini in polietilene. E’ compatto e leggero e può essere utilizzato anche all’esterno.

pouf-dodo

Guardate questa gallery di foto di pouf per scoprire come questi oggetti possono arredare la casa in modo originale ed unico.

pouf-alexanderpouf-aliseopouf-asami
pouf-attitudepouf-barcelonapouf-berry
pouf-bidi-bodipouf-billpouf-bourby
pouf-buffopouf-burtonpouf-calipso
pouf-charliepouf-chickpouf-chimera
pouf-clownpouf-dalilapouf-dorsey
pouf-echopouf-elleopouf-free-03
pouf-janetpoufpouf-joliepouf-julian
pouf-landpouf-londonpouf-maximum-02_1
pouf-muttleypouf-nondiregatto-04_1pouf-pat
pouf-pinkopouf-pisolopouf-pouf-art-00
pouf-underpouf-wales-00pouf-windsor

Tags: , ,

 
 

Mobili ingresso: valorizzare lo spazio in modo funzionale

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, Decor

L’ingresso delle nostre case è forse lo spazio più sottovalutato e meno valorizzato. In pochi sanno che con piccoli accorgimenti si può rendere questo spazio più accogliente per gli ospiti e più funzionale per il proprietario di casa. La soluzione si può riassumere in due parole: mobili ingresso.
Quante volte rientrati in casa appoggiamo la borsa per terra, la giacca sul divano e le scarpe vicino alla porta? In questo modo creiamo solo confusione e disordine nell’ambiente, e lasciatemelo dire, non sono neanche atteggiamenti molto igienici.
Sarebbe ideale attrezzare l’ingresso con mobili intelligenti e multifunzione, capaci di valorizzare lo spazio e garantire ordine all’ambiente.

Se l’ingresso della vostra casa è poco spazioso optate per una composizione semplice: specchio, mensola e ganci appendiabiti. Demo riesce rendere funzionale una parete che altrimenti sarebbe rimasta inutilizzata. L’originale curvatura della mensola ricorda un’onda e l’insieme è elegante e poco invasivo.

mobile-ingresso-demo

Se preferite un’idea ancora più minimal e salvaspazio il pannello Cambridge F10 fa al caso vostro: tre ganci appendiabiti e uno specchio a figura intera. L’ingombro del pannello è minimo grazie ai soli cm 1,8 di spessore e il grado di personalizzazione è alto. E’ possibile scegliere la finitura tra diversi laminati effetto legno, tra specchio rettangolare o ellittico e il verso della composizione.

mobile-ingresso-cambridge-f10

Per sfruttare al massimo ogni angolo della casa in modo elegante e pratico scegliete Rimpiattino. Pannello composto da uno specchio liscio o con serigrafia satinata a motivo Ramage o Fashion e vano portabiti. Offre la possibilità di appendere giacche e riporre piccoli oggetti sulla mensola e soprattutto di nascondere il tutto dalla vista.

mobile-ingresso-rimpiattino

I mobili da ingresso possono essere anche pratici divisori per dividere l’ingresso dal soggiorno o dal salotto offrendo superfici d’appoggio che non guastano mai.
Holas è un mobile da ingresso bifacciale con mensole per esporre soprammobili, libri o altri piccoli oggetti e un’anta a specchio scorrevole che nasconde un vano appendiabiti. E’ perfetto per “darsi un’ultima occhiata” prima di uscire di casa.

mobile-ingresso-holas

Un mobile con anta interamente in specchio aiuta a donare profondità ad uno spazio piccolo, se in più riesce a nascondere gli antiestetici quadri della corrente allora il successo è assicurato. Wayne è un mobile ingresso sospeso semplice, essenziale e anche movibile. Ad un primo colpo d’occhio è uno specchio ma ad un’analisi più attenta è anche un contenitore che può essere equipaggiato con ganci appendiabiti, ripiani in vetro e vani scarpiera.

mobile-ingresso-wayne mobile-ingresso-wayne-

Le case che hanno un maggiore spazio a disposizione all’ingresso possono essere attrezzate con Nevada E04. Pannello con ganci appendiabiti, mensola superiore e contenitore con anta a ribalta. Più spazio a disposizione significa più spazio dove riporre oggetti. Giacche e sciarpe possono essere appese agli eleganti ganci, le borse appoggiare sulla mensola o sopra il contenitore, scarpe o oggetti vari riposti all’interno del contenitore.

mobile-ingresso-nevada-04

Per un ingresso da fare invidia a molti e per una soluzione veramente salvaspazio c’è Cambridge F17. Ganci appendiabiti, 12 ripiani che possono contenere fino a 39 paia di scarpe e kit stiro, tutto in un unico mobile.

mobile-ingresso-cambridge-f17

Vi lascio con una gallery di foto di mobili ingresso, le soluzioni per dare ordine all’ambiente in modo strategico e funzionale possono essere davvero molte…

mobili-ingresso-cambridge-05mobili-ingresso-cambridgef02-00mobili-ingresso-cambridge-f03-00
mobili-ingresso-cambridge-f04mobili-ingresso-cambridgef12mobili-ingresso-cambridge-f13
mobili-ingresso-cambridgef14mobili-ingresso-cambridgef15mobili-ingresso-cambridgef16
mobili-ingresso-cambridge-f18mobili-ingresso-danamobili-ingresso-direct
mobili-ingresso-earlmobili-ingresso-eraldmobili-ingresso-everest
mobili-ingresso-family-f09mobili-ingresso-futuramobili-ingresso-mapel
mobili-ingresso-montrealmobili-ingresso-nevada-e03mobili-ingresso-nevada-e04
mobili-ingresso-ondulamobili-ingresso-ondula-mobili-ingresso-round
mobili-ingresso-sandmobili-ingresso-sandymobili-ingresso-swing
mobili-ingresso-toledomobili-ingresso-towermobili-ingresso-welcome

Tags:

 
 

Settimana #2

Pubblicato da blog ospite in La Tazzina Blu, News

Ecco come promesso il resoconto della seconda settimana 🙂
I progressi finalmente cominciano a vedersi… Soprattutto per quanto riguarda la definizione degli spazi che avevo prefigurato nel progetto.. Sapevo che questi 60 mq avrebbero avuto del potenziale 🙂
Con l’apertura dei due varchi finalmente la zona giorno (cucina e soggiorno) è diventata una cosa sola.. Pur rimanendo due spazi ben distinti! Sono contenta 🙂

PS: Per rimanere sempre aggiornati, seguite la tazzina su Instagram


 
 

.Cementine Mon Amour.

Pubblicato da blog ospite in Decor, Street Home

Oggi ho voglia di perdermi in questi interni caratterizzati da pavimenti geometrici, dalla regolarità di linee e contorni. Nonostante la durezza del modulo, la cementina permette d’impreziosire gli ambienti e renderli accoglienti, questo è un tipo di pavimentazione che consente di caratterizzare fortemente il risultato d’insieme. La scelta di arredi e tinte potrà a questo punto essere basica lasciando alla cementina il compito d’essere l’elemento di decoro forte dell’ambiente.

S.H.

1

2

3

4

5

6

7

10

11

12

immagini via Pinterest

Tags: ,

 
 

Tavolini da fumo, da caffè, da tè…ma quanti vizi hanno i tavolini da salotto?

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, Decor

Nel corso della storia li abbiamo chiamati tavolini da fumo, tavolini di servizio, tavolini da caffè, tavolini da tè: ma alla fine non sono altro che tavolini da salotto che, insieme ai divani, costituiscono l’accoppiata vincente di ogni salotto che si rispetti.
Da caffè, da tè, da fumo: sono attributi che ci parlano di una storia, la storia di un mobile che ci accompagna da tempo e che ci affianca nei vari momenti di relax (e nei vizi) che tutti noi ci concediamo durante la giornata.
All’ora di scegliere il perfetto tavolino, nostro compagno di ozio, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta: i materiali vanno dal legno al vetro, passando per il marmo e i metalli; i colori, non c’è bisogno di dirlo, sono innumerevoli; le forme, che ve lo dico a fare, di tutti i tipi.
Vediamo alcuni modelli rappresentativi.

Forme particolari
Sagomato e con secondo piano girevole Atollo Twin ha il piano in cristallo verniciato e la struttura rivestita in tessuto elasticizzato.

Atollo Twin è un tavolino sagomato, con piano superiore girevole.Atollo Twin è un tavolino sagomato, con piano superiore girevole.

Semplice eleganza
City è un tavolino ricercato ma dalle linee semplici, impreziosito dal metallo in finitura rame e dal piano in marmo scuro.

Tavolino semplice ma raffinato, City ha un piano in marmo Elegant Brown.Tavolino semplice ma raffinato, City ha un piano in marmo Elegant Brown.

Colore
Collage è una collezione di tavolini di varie forme realizzati in metallo verniciato opaco. I colori disponibili sono tanti e permettono di creare composizioni – collage, appunto – multicolore, da abbinare a vari arredi del salotto oppure per donare un tocco di colore ad ambienti monocromi.

Gruppo di tavolini da salotto colorati Collage.Gruppo di tavolini da salotto colorati Collage.

I multifunzione
Se di vizi si parlava all’inizio del post, il tavolino tridimensionale Copenhagen è sia portariviste che libreria. Sicuramente il compagno perfetto per uno dei vizi più belli del mondo: la lettura.

Tavolino con vani portariviste e libri Copenhagen. Tavolino con vani portariviste e libri Copenhagen.

E parlando di multifunzionalità non poteva certo mancare un tavolino trasformabile: E-Motion è regolabile con un telecomando, si alza e si allunga trasformandosi in un tavolo da pranzo in poche mosse.

Tavolino E-motion regolabile in altezza tramite un telecomando.Tavolino E-motion regolabile in altezza tramite un telecomando.

Design
Contemporaneo per Drapery, dal sapore vintage per Gaudo in vetro e legno massello finito ad olio 100% non chimico.

Drapery è un tavolino di design di Nathan Yong per SpHaus.Drapery è un tavolino di design di Nathan Yong per SpHaus.

Tavolini da salotto in stile modernariato vintage. Gaudo di Miniforms.Tavolini da salotto in stile modernariato vintage. Gaudo di Miniforms.

Materiali in primo piano
Ci sono arredi in cui il materiale, per qualità e tecniche di lavorazione, è assoluto protagonista.  
Land propone linee ispirate a tavoli e tavolini in stile neoclassico. Legno e marmo si accostano per creare un modello ricercato che può essere inserito in ambientazioni moderne o classiche. Trasformista e versatile, Land è infatti realizzabile in numerose finiture, anche con spiazzanti inserti fluo.

Land è una collezione di tavolini classici in legno massello lavorato.Land è una collezione di tavolini classici in legno massello lavorato.

Scultoreo Scacco. Tavolino modernissimo per ambienti minimalisti.

Scacco con base in marmo di Carrara scolpita.Scacco con base in marmo di Carrara scolpita.

Il trasparente Taky è composto da un’unica lastra di vetro curvata dello spessore di 12 millimetri.

Tavolino Taky completamente realizzato in vetro.Tavolino Taky completamente realizzato in vetro.

Rettangolari, quadrati, sagomati, rotondi, triangolari, a forma di fiore e perfino a spirale e di yo-yo. Non ce la farò mai a riunirli tutti qui, ma vi lascio con una fitta gallery di foto di tavolini da salotto a cui sarà difficile resistere.
tavolini-da-salotto-alientavolini-da-salotto-ebotavolini-da-salotto-flexo
tavolini-da-salotto-geniustavolini-da-salotto-hugtavolini-da-salotto-icaro
tavolini-da-salotto-kadirtavolini-da-salotto-mosaicotavolini-da-salotto-narciso
tavolini-da-salotto-sandytavolini-da-salotto-singletavolini-da-salotto-splash
tavolini-salotto-bridgetavolini-salotto-clepsydratavolini-salotto-cosmos
tavolini-salotto-design-oriontavolini-salotto-doubletavolini-salotto-eileen
tavolini-salotto-filtavolini-salotto-flowertavolini-salotto-grid
tavolini-salotto-hip-hoptavolini-salotto-kostavolini-salotto-mushroom
tavolini-salotto-oriontavolini-salotto-palacetavolini-salotto-pebble
tavolini-salotto-pentatavolini-salotto-planotavolini-salotto-ring
tavolini-salotto-soffiotavolini-salotto-yo-yotavolino-da-salotto-kos

Tags: ,

 
 

OMAGGIO A ELLIOTT ERWITT

Pubblicato da blog ospite in Stylist à Porter

Un’intuizione, un’immagine che compare come un flash e l’idea prende forma nella mente e sulla carta. 
Quando poi è sentita con il cuore e ha quel guizzo poetico e ironico allo stesso tempo, non può passare 
di certo inosservata. O la si odia o la sia ama, ma sicuramente lascerà un segno. Questa è la nostra 
personale visione della nascita di un pezzo di design. Dall’incontro tra Carlotta Bevilacqua e Elliott Erwitt 
nasce “Elliott” il bastone da passeggio accessoriato di un vecchio modello di trombetta da bicicletta e 
di un fanale, che il grande fotografo ha personalmente progettato come strumento per la vita di tutti i 
giorni. Un supporto in grado di coniugare con ironia elementi funzionali già esistenti, utili ad accompagnarlo 
nei suoi percorsi e a farsi largo tra la folla. Uno strumento semplice e puro, editato da Danese, che rivela 
con ironica immediatezza il suo utilizzo, riunendo tre oggetti archetipi con una poetica ready-made.



























Danese Milano


 
 

… E se dovessimo partire?…

Pubblicato da blog ospite in News, Shabby Passion

Ciao amiche care, le foto che vedrete a breve, hanno ispirato i miei pensieri di stasera, mi son chiesta: dovessimo partire per non far più ritorno nelle nostre case, iniziare una nuova vita altrove..cosa non dimentichereste indietro?

uh… domandone…già, cosa porterei?

beh, io non sono una particolarmente legata agli oggetti, a meno che non abbiano un significato legato a un particolare ricordo, non potrei lasciare indietro le foto della mia famiglia, le lettere e i diari dei nonni, le loro pagelle…

in poche parole salverei la storia della mia famiglia
fatta soprattutto di foto, documenti, qualche piccolo oggetto

credits
Dovessi partire verso una nuova vita, vorrei poterla abbracciare pienamente, facendo più spazio possibile al nuovo. E voi?, dai son curiosa, raccontatemi, cosa portereste con voi?  ps: dimenticavo: porterei con me Bambù e Yumi, s’intende, loro sono Famiglia!
Spero di leggervi in tantepassate un buon we e che il cielo sia clemente! Ciao!


 
 

Home Self Muse #3

Pubblicato da blog ospite in Decor, Home Self Home
#3: Piccolo soggiorno / Small Living Room
Amo gli spazi piccoli. Sono così accoglienti  e per nulla monotoni. Eppure spesso vengono sottovalutati, pensando che locali più grandi siano migliori. Ho aperto questo blog proprio pensando a questi piccoli spazi, per dimostrare che anche gli spazi piccoli sono perfettamente vivibili. Basta trovare le soluzioni adatte alle loro ridotte dimensioni. Di seguito vi propongo 5 idee da copiare per un soggiorno very very SMart.
I love small spaces. They are so cozy and not at all boring. However, they are often underestimated because we think big rooms are better. Indeed, I decided to open this blog to show that small spaces are very liveable too.  It is enough to find solutions which are suitable for their reduced dimensions. Here I propose 5 ideas worth copying for a very very SMart living room.
Source


5 idee da copiare:

  • La libreria che occupa una parete intera. Permette di riporvi libri ed oggetti cosi da mantenere la zona “viva” del locale il più libera ed ordinata possibile.
  • I quadri appesi direttamente sulla libreria. Avendo a disposizione poco spazio, le pareti lasciate vuote saranno probabilmente poche. Ciò tuttavia non significa che bisogna per forza rinunciare ad un tocco d’arte. Basta appendere i quadri sulla libreria. Questa soluzione vi sarà doppiamente utile: se da una parte vi permetterà di aggiungere un tocco di originalità e classe al locale, dall’altro vi permetterà di nascondere dietro ai quadri contenitori ed oggetti non particolarmente belli da lasciare in esposizione.
  • Il divano senza schienale. Non avendo uno schienale, il divano può essere appoggiato direttamente alla libreria, lasciando comunque gli scaffali liberi per poter prendere gli oggetti in tutta comodità. E per guardare la TV basterà appoggiare alla libreria dei grossi cuscini che fungeranno da schienale.
  • Il tavolino basso. Tavolini bassi, dall’aspetto minimale e dai colori chiari donano al locale un senso di spazio e luminosità non ottenibili con tavolini alti che taglierebbero l’altezza della stanza.
  • Sfruttare gli spazi “morti”. Impilare oggetti sotto il tavolino é una soluzione salva-spazio. Infatti, questo é uno spazio solitamente lasciato vuoto inutilmente. Perché allora non sfruttarlo per riporvi libri e riviste (o altri oggetti riposti in cesti carini) che altrimenti finirebbero per ingombrare la parte “viva” della stanza?
5 ideas to copy:

  • The entire-wall bookcase. You can store books and other objects while leaving the rest free and neat.
  • Pictures hung directly by the bookcase. In small spaces, free walls would probably not be many. This doesn’t mean we have to give up art. It would be enough to hang them up on the bookcase. This solution would be twice as usefull: on one side you would be able to add a touch of eccentricity to the room while on the other, you can hide whatever you want behind pictures.
  • Seatback-less sofa. Without seatback, the sofa can be placed directly in front of the bookcase while maintaining shelves free. And to watch TV it would be enough to replace seatback with big pillows.
  • Small table. Minimal, light-coloured small tables give the room space and brightness feelings by avoiding to cut the room’s height.
  • Exploiting free spaces. Store objects under the small table is a space-saving solution. In fact, this is a space too often left free. So why don’t exploit it to store books and mags (or other objects hidden in nice baskets) which would otherwise obstruct the “living” part of the room?
    Tags:

     
     

    Foto lampade…a volte le immagini contano più delle parole

    Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, Decor

    Illuminano, colorano e creano atmosfera, sono le lampade, complementi indispensabili in qualsiasi ambiente. Non esiste casa che non ne abbia una; che sia da tavolo, da terra, a sospensione, da soffitto, a parete, da incasso poco importa. Il mondo del “Lighting Design” è infinitamente vasto e offre l’imbarazzo della scelta tra stili, colori e forme.
    Il primo passo da compiere per trovare la lampada perfetta è quello di scegliere il modello: attaccata al soffitto o pendente? Appoggiata su un tavolo o per terra? Applicata o incassata in una parete?

    Lampade da tavolo

    lampade-tavolo-elena

    Elena di Cantori è interamente realizzata in ottone in finitura nichel lucido o argento antico. La struttura snodabile termina con un paralume curvato. E’ perfetta in salotto su un tavolino lato divano per avere luce mentre si guarda la televisione, sul comodino vicino al letto per leggere prima di dormire, sulla scrivania in casa o in ufficio.

    Lampade da terra

    lampade-terra-raduga

    Raduga di Cattelan Italia è realizzata in acciaio inox satinato con paralume circolare lucido. La sottile struttura ad arco è ben sostenuta dal basamento in marmo di Carrara bianco o in marmo di Marquina nero. Perfetta per illuminare il tavolo da pranzo, la zona divano in salotto o la scrivania dirigenziale di un ufficio.

    Lampade a sospensione

    lampade-sospensione-dream

    Dream di Cattelan Italia è una lampada a sospensione elegante e raffinata con paralume in lino naturale. E’ perfetta sia in soggiorno che in salotto, unendo più elementi è possibile creare composizioni per illuminare per esempio lunghi tavoli da pranzo.

    Lampade da soffitto

    lampade-soffitto-orbita

    Orbita ha un design futuristico caratterizzato da una struttura in metallo cromato a orbite ellittiche che ricordano il movimento dei corpi celesti e degli elettroni. Queste orbite terminano con un piccolo corpo luminoso capace di creare scenici giochi di luci.
    Perfetta in qualsiasi ambiente della casa, impreziosisce il soffitto.

    Lampade da parete

    lampade-parete-papillon

    Papillon è una lampada applique, detta anche “da parete”. Composta da tre fasce in metallo sagomato a laser piegato a mano unite in modo da creare una forma avvolgente. Posizionata all’ingresso della casa, lungo il corridoio o sulla parete del salotto, riesce ad illuminare l’ambiente in modo discreto.

    Lampade da incasso

    lampade-incasso-electra

    Electra è una lampada realizzata in gesso e incassata a muro. Una volta installata può essere tinteggiata con il colore della parete per creare un particolare effetto ottico, come se ci fosse un apertura luminosa nel muro. Perfetta per segnalare percorsi in corridoio o per creare atmosfere originali in qualsiasi ambiente della casa.

    Una volta scelto il modello desiderato il secondo passo da compiere è quello di imbattersi nelle infinite forme e colori a disposizione.
    Se siete alla ricerca di una lampada per arredare la vostra casa guardate questa lunga gallery di foto… perchè a volte le immagini contano più di mille descrizioni…

    lampade-sospensione-drumlampade-parete-bloom-new-lampade-parete-jolie
    lampade-parete-posiklampade-parete-sashalampade-soffitto-celeste
    lampade-soffitto-iagolampade-soffitto-reloadlampade-soffitto-riccioli
    lampade-parete-anthealampade-sospensione-basiclampade-sospensione-cupolone
    lampade-sospensione-diamantelampade-sospensione-droplampade-sospensione-ghirigoro
    lampade-sospensione-articlampade-sospensione-granatalampade-sospensione-gura
    lampade-sospensione-murano-lightlampade-sospensione-nuclealampade-sospensione-slope
    lampade-parete-queenlampade-sospensione-sofialampade-sospensione-sunshine
    lampade-tavolo-babettelampade-tavolo-blurlampade-tavolo-calimero
    lampade-sospensione-charlottelampade-tavolo-iagolampade-tavolo-lume
    lampade-terra-flaglampade-tavolo-lumenlampade-tavolo-pica
    lampade-tavolo-ricciololampade-tavolo-bloblampade-longplay
    lampade-sospensione-hublotlampade-tavolo-eternitylampade-sospensione-rialto
    lampade-terra-blowlampade-terra-medusalampade-sospensione-sirio

    Tags:

     
     

    Open closet (only organized people)

    Pubblicato da blog ospite in Idee, The Orange Deer
    Attenzione: questo post è adatto solo alle persone estremamente ordinate. Oppure a quelle che vogliono ricorrere ad una soluzione “estrema” che le obblighi ad esserlo!
    Oggi dobbiamo uscire un po’ dagli schemi e pensare agli abiti non per quello a cui servono veramente ma come oggetti che arredano. Uno dei miei primi post (New life to objects) parlava di come le cose acquistano maggior valore se si collocano in una prospettiva diversa da cui osservarle, e questo è un esempio perfettamente calzante. Ultimamente mi è capitato spesso di vedere camere da letto in cui il guardaroba si trova in bella mostra; è una soluzione molto originale che, anche se non sembra, ha diversi lati positivi, guardate quanti:
    1. i colori e i tessuti degli abiti arredano la parete a cui sono affiancati in modo facile e veloce;
    2. i vestiti non avranno uno sgradevole odore di chiuso;
    3. è l’ideale per chi ha una stanza piccola e non vuole appesantirla con un armadio ingombrante;
    4. chi invece ha un guardaroba immenso, magari in corridoio, e spesso fa fatica a trovare quello che cerca, può esporre in camera da letto gli abiti che usa di più in modo da averli sempre a portata di mano;
    5. avrete sempre la sensazione che la vostra stanza sia quella di una diva di Hollywood.

    E se vi è piaciuta l’idea di esporre i vostri abiti ma non volete rinunciare alla comodità dell’armadio, potete sempre acquistarne uno con le ante in vetro come quello qui sotto, elegantissimo.

    Link immagini: 1, 23, 4, 5, 6, 7, 8

    Tags:

     
     




    Torna su