C’era un volta la Brianza…e c’è ancora. No, non quella di Virzì.

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, News

Apparire in televisione è una strana sensazione e penso di parlare a nome di tutto lo staff di ArredaClick quando dico che è un’esperienza davvero unica, a tratti surreale, a tratti perfino straniante. Se poi si appare come oggetto dell’attenzione…diventa quasi impossibile non sentire le farfalle nello stomaco ed una buona dose di sano e puro orgoglio.

Orgoglio di far parte di una realtà davvero unica nel suo genere, talmente unica e speciale da attirare l’attenzione di un giornalista di una delle principali reti televisive italiane. Sto parlando di Rai2 e del programma VIRUS, condotto da Nicola Porro e in onda ogni venerdì in prima serata.
Ne avevo già parlato in questo post, in cui annunciavo che avremmo partecipato come ospiti in diretta dai nostri uffici.
Se volete guardarvi la puntata è in streaming su Rai.tv.

Vi svelo un segreto: se non volete guardarla tutta potete trovare l’intervento del fondatore di ArredaClick a 01:47:05 (subito dopo Sgarbi).

Al di là dell’inevitabile richiamo al film di Virzì, possiamo considerarci davvero soddisfatti del ritratto della Brianza che invece è emerso dagli interventi degli imprenditori invitati.
Io il film di Virzì “Il Capitale Umano” non l’ho visto ma ho letto varie recensioni: un ritratto crudo, forse irreale e esagerato così come dettano le regole del cinema.
Quello che è certo è che noi, le persone che vedete nel video, non facciamo parte di QUELLA Brianza.
Nello Staff che compone la squadra di ArredaClick c’è chi è brianzolo, c’è chi viene da Milano e chi dalla Francia, chi ha studiato a Parigi e in Gran Bretagna, c’è chi vive con i genitori, chi vive solo o accompagnato e chi paga l’affitto o sta comprando casa. Abbiamo dai 21 ai 36 anni, siamo tante donne e tanti uomini, a volte usciamo a prenderci una birra, ci sono amici e ci sono colleghi. Fuori dall’open space ArredaClick non vedrete auto di lusso e c’è perfino chi viene a piedi, in bici (e da Milano!) o chi fa carsharing.

Per fortuna l’innovazione, anche in Brianza, si fa come in ogni altro posto del mondo: cambiando atteggiamento e cambiando le cose, a volte stringendo i denti altre volte trovandosi a bere una birra (o due).

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su