“Anche Roma è in Brianza”. Fabio Asnaghi di BertoRoma racconta come è percepita la qualità Berto, da 1 a 10…

Pubblicato da blog ospite in News

berto-salotti-roma-fabio-asnaghiRiprendiamo lo scambio con Fabio Asnaghi responsabile dello showroom Berto di Roma.

Abbiamo già parlato con Fabio dei suoi esordi nel mondo dell’arredamento e di come si riconosce un mobile imbottito di qualità.

Oggi parliamo di come la qualità dei prodotti Berto Salotti viene percepita.

Berto Salotti: Fabio, tu che “respiri mobili” da quando sei nato, tu che ti sei formato in uno dei più importanti distretti artigiani italiani, tu che ti occupi professionalmente di arredamento da tutta la vita e conosci la qualità dei prodotti Berto…

Fabio Asnaghi: Molto bene direi!

B. S.: …la domanda in arrivo è questa. Come viene percepita questa qualità da chi entra in showroom, magari sapendo poco o nulla di noi?

F. A.: Faccio una premessa: chi entra da noi spesso ci conosce già abbastanza bene, grazie al buon lavoro svolto sul web dall’azienda, in termini di racconto.

Sito, blog, filmati su YouTube, presenza costante su Facebook e Twitter e tutti gli altri social network, e soprattutto una comunicazione onesta e dritta al punto – mi riferisco in particolare ai video PercheBerto – fanno il loro lavoro, con il risultato di facilitare il compito di chi, in negozio, deve spiegare ai clienti cosa c’è dietro ai nostri bei divani.

Senza contare le possibilità di personalizzazione offerte da BertoSuMisura o quelle di progettazione exnovo di BertoProgetti, anch’esse frutto di un approccio qualitativamente elevato alla produzione artigiana. Aspetti già noti a molti che entrano dalle nostre porte.

B. S.: Su una scala da 1 a 10, quanto viene percepita – attraverso gli strumenti di comunicazione e le attività di vendita in showroom – la qualità di un prodotto Berto?

F. A.: Vi sono le persone che, come dicevo, si documentano in rete prima di venire a trovarci (o addirittura ci scoprono in rete): tra queste direi che il valore è 7.

B.S.: E fin qui andiamo bene… 

F.A.: Esatto! Vi sono poi coloro che non ci conoscono per niente, sono di passaggio e magari ci paragonano a concorrenti molto visibili ma con prodotti di qualità inferiore. Logicamente con loro è più difficile spiegare la qualità: valore 5.

B.S.: Mille grazie per la tua disponibilità, e buon lavoro a te e al tuo team di #BertoRoma!


 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su