Questione di comodini

Pubblicato da blog ospite in Decor, The Peppermint Land

Oggi ho deciso di dar sfogo al mio debole per i comodini e i tavolini in generale: non ho bisogno di comprarne di nuovi, ma voglio appuntare i miei preferiti nel caso dovesse arrivarmi un’ispirazione improvvisa e per darvi una piccola guida che spero possa piacervi. Innanzitutto, perchè mi attraggono così tanto? Sono piccoli e discreti, utili da tenere vicino ad una zona relax come il letto o il divano per appoggiarci gli oggetti di cui non possiamo fare a meno: un libro, una tazza, una sveglia, una foto ricordo. Possono anche passare inosservati e sembrare di poca importanza, ma sono invece fondamentali per la nostra vita di tutti i giorni e completano l’arredamento di una stanza. Perciò vanno scelti con cura! Volete sapere quali sono i miei preferiti? Vi do una top 4, con qualche dettaglio e delle immagini esemplificative di come si possano abbinare in camera da letto.


Con una forma squadrata anni ’50, ha tre o quattro gambe sottili in legno o in metallo e uno o due cassettini microscopici. Rigorosamente in legno originale, chiaro o scuro non importa, ma se volete restaurarlo non ricopritelo di vernici anacronistiche: questo comodino è bello proprio perchè ha un aspetto datato, quindi rispettatene la storia e al massimo dategli una lucidata se è in cattive condizioni 🙂 Se ne trovano a bizzeffe nei mercatini delle pulci, quindi non dovrebbe essere difficile procurarsene un paio, ma attenzione che sono tornati in voga e sono richiestissimi!


Fonti: (1), (2), (3), (4)

Io non potrei mai permettermelo, perchè devo avere a portata di mano sempre un sacco di roba e ho bisogno di spazio dove riporla, ma per chi ama tenersi vicino al letto solo l’essenziale è perfetto. Lo sgabello è un oggetto multifunzione e quella di comodino gli sta a pennello: semplice e discredo, per una camera da letto sooo stylish and sooo swedish.


 Fonti: (1), (2), (3), (4)
O meglio, il comodino per gli amanti dei libri. Chi non si legge qualche pagina prima di dormire? Io personalmente vado avanti con una lettura per volta, ma c’è chi si circonda di romanzi, riviste, appunti e quant’altro. Il contenitore vuoto è minimal e dalle linee squadrate moderne, adatto anche per essere ornato con qualche soprammobile, proprio come una piccola libreria a portata di… letto. Unico accorgimento: dovete essere ordinati, perchè se lasciate qualcosa fuori posto diventa inguardabile.

Fonti: (1), (2), (3), (4)
Può essere qualsiasi cosa: una mensolina, una vecchia cassetta della frutta, un pezzo di tronco rovesciato, una sedia con dei vestiti appoggiati, una scaletta, una catasta di libri sul pavimento. O meglio ancora, può essere un comodino DIY. E’ la soluzione perfetto per lo studente in affitto, ma anche per chi ha un animo radicalmente artistico e originale. Certo è che spesso non è pratico e funzionale, ma di sicuro sa stupire. E se avete un futon, il comodino direttamente non vi serve: tutto per terra!


Fonti: (1), (2), (3), (4)

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su