Miniforms invade la cucina di “Molto Bene” su RealTime

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, Design

Quest’anno Benedetta Parodi, la regina indiscussa dei programmi di cucina, è tornata ai fornelli con il nuovo programma “Molto Bene” in onda su RealTime.
Rapiti dalle buone ricette e dai preziosi consigli non si può comunque non notare l’allestimento ad hoc della cucina – set televisivo. Il nostro occhio attento è caduto in particolare su alcuni arredi che conosciamo molto bene e che quotidianamente vendiamo sul nostro portale: mobili e complementi di Miniforms.

molto-bene-real-time-01E’ proprio dietro questo bancone da cucina che ogni giorno la celebre conduttrice ed ormai cuoca provetta insegna agli italiani nuovi trucchi per “prendere per la gola” amici e parenti. Benedetta sta dietro al bancone e davanti cosa ci sono? Gli sgabelli Milk e Lechnuck di Miniforms. Resistente legno massello di faggio tinto ad olio non chimico con colori vivaci e di tendenza, giallo, blu pastello e verde.

molto-bene-real-time-10

Quando l’inquadratura di scena cambia prospettiva ecco che balzano all’occhio altri arredi: la madia Galena e il divanetto Tina.
La prima in laccato bianco opaco caratterizzata da 5 cassetti disposti in modo irregolare con una forma asimmetrica. Il secondo in legno laccato all’anilina grigio con seduta imbottita e schienale a raggiera ispirato alle stecche delle tinozze.

Nell’altro angolo dello studio, quello destinato al relax e all’accoglienza degli ospiti, ecco la madia Edge e l’appendiabiti Chiodo. Quattro vani a giorno con un anta a ribalta con libri di ricette e suppellettili; appendiabiti da parete colorati a forma di chiodo. Ammettiamo che qui la vera protagonista è la parete nera a lavagna con appuntate numerose ricette ma se è vero che “i dettagli fanno la differenza” di certo Edge e Chiodo ci riescono alla perfezione.

molto-bene-real-time-11Gli scenografi di “Molto Bene” sono forse innamorati degli arredi Miniforms? Chissà se sono stati rapiti dalla carica vitaminica dello stand al Salone del Mobile 2014. In attesa di scoprirlo, magari nella prossima edizione del programma, godiamoci lo studio di quest’anno. I nostri pollici sono tutti tirati in su in segno di approvazione!

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su