Case da Film : Carrie Bradshaw

Pubblicato da blog ospite in Interiors, Una Casa Su Misura...per Loro

Lo riconoscete?
Si trova al 64 Perry street, New York ed è l’appartamento di Carrie Bradshaw, protagonista  del telefilm “Sex and The City”. Tutti gli episodi hanno almeno una scena all’interno di questa abitazione, che è l’anima della serie, insieme a Manolo e Jimmy 🙂
La casa in questione esiste davvero! Tra l’altro, con i suoi quasi 400mq, è stata venduta alla modica cifra di 9,85 milioni di dollari.
Dalla serie tv al film, non solo è cambiata la vita di Carrie, ma anche l’arredamento che, esattamente come nella vita reale, si modifica seguendo i nostri cambiamenti. A volte non ce ne accorgiamo finchè non riguardiamo vecchie foto, com’era..com’è.
Colori chiari e senza eccessi, poche decorazioni ma molti tessuti come tende e tappeti. Il legno onnipresente, dal pavimento ai mobili, che rende l’ambiente più caldo.
All’ingresso non può mancare una libreria (eh bè, è una scrittrice) e uno svuota tasche per appoggiare chiavi, New York Times e l’ultimo numero di Vogue al rientro in casa.
Il salotto retrò, non sembra tale perchè non c’è il divano, sinonimo di Living? ci sono delle sedute confortevoli, per pensare o chiaccherare sorseggiando Martini cocktail. 
Da copiare, le stampe incorniciate appoggiate sul mobile buffet.
Di fianco, sotto la finestra, la scrivania dove Carrie scrive i sui articoli.
La cucina grande, forse troppo, è posizionata centrale all’appartamento (cliccate qui per vedere la piantina), colori pastello e stile chiamiamolo vintage. Diciamo che non è  il pezzo forte.

 La zona notte, il letto morbidissimo, molto “shabby” con colori chiari e caldi.

Arriviamo alla tanto amata cabina armadio, spogliatoio o in questo caso corridoio. Infatti è strategicamente posizionato tra la camera da letto e il ( misero, scarno e squallido) bagno. Passaggio obbligato, zona di beatitudine che avrà la sua massima espressione nel film.
Da notare, le pareti e la struttura dell’armadio sono state dipinte con lo stesso colore per unificare l’ambiente piccolo.
Il bagno ha doppio ingresso però, uno privato (dall’armadio) e uno formale per gli ospiti diciamo.
L’appartamento del film invece, è completamente cambiato mantenendo la stessa struttura ed il carattere vintage e romantico della protagonista.
Pur avendo pareti e pavimento molto scuri, nel suo totale è molto luminoso, grazie alle grandi finestre ai  tessuti e gli arredi:  chiari e “leggeri”.
Da copiare: tendaggi chiari e a tutta altezza, slanciano l’ambiente.
In classico stile americano, zoccolatura e cornici delle pareti molto spesse, un contrasto che crea molta più luce.
Sono arrivati anche due piccoli sofà a sostituire le poltrone e le sedute, e …la Tv  per godersi romantici film in bianco e nero.
Molto più ordinata e linee più pulite, colori accesi e decisi ma sobri. Meno shabby e più chic..anche se la toilette per il trucco tutta specchiata, nun se pò vedè. (parere personale)
Insomma, Carrie non ha più 30 anni, da affittuaria a proprietaria, è maturata e l’arredamento lo rispecchia in tutto e per tutto.

Voi quale stile preferite?

E adesso cosa vi andrebbe da bere? 
A presto con un’altra casa protagonista.
Silvia


Fontiringraziamento speciale per Alma Nardi, ormai fotografa ufficiale di “unacasasumisura”, per la foto dell’ ingresso .
www.claudiapoirier.com- www.hbo.com-www.lussodemocratico.blogspot.com-www.mirrormirrorblog.com
Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su