Come scegliere il parquet giusto per la vostra casa

Pubblicato da blog ospite in Interiors, Stili, Studio AD

Il parquet è uno dei rivestimenti più utilizzati per arredare le nostre case.
Al di la del fattore estetico personale è necessario avere informazioni fondamentali per scegliere la soluzione migliore per i nostri ambienti.
Primo consiglio: scegliamo un parquet che abbia almeno 2,5 mm di legno nobile su ogni tavola. Questo ci permette di chiamarlo PARQUET.
Secondo consiglio: scegliamo il tipo di parquet che meglio si adatta all’uso che ne dobbiamo fare.
In linea generale dobbiamo ricordare che:

  • Ciliegio e faggio : chiaro ed elegante ma poco consigliato per ambienti di passaggio frequente;
  • Rovere: chiaro come il miele e molto resistente quindi adatto ad essere applicato in ogni ambiente della vostra casa;
  • Wengè: scuro e molto resistente. Adatto ad ogni ambiente ma poco consigliati in ambienti piccoli.

Scelta l’essenza e il colore è necessario ora sceglierne la composizione fra “tradizionale” e “prefinito”.

  • PARQUET TRADIZIONALE: è formato integralmente da legno quindi deve essere levigato e lucidato dopo la posa. La levigatura e verniciatura obbligano ad attendere anche fino a quaranta giorni prima di utilizzare il pavimento. Sicuramente molto artigianale ma anche più costoso.
  • PARQUET PREFINITO MULTISTRATO:  è costituito da più strati, anche di legno diverso, dove lo strato superficiale in legno pregiato (essenza) deve essere di almeno 2,5 mm di spessore, e viene levigato e verniciato in fase di produzione. Essendo pre-levigato e verniciato in fase di produzione non necessita di lavorazioni successiva alla posa, può essere quindi messo in opera rapidamente ed è calpestabile in 24 ore dalla posa. La facilità di posa lo rende anche più economico.
Posa parquet tradizionale

Posa parquet prefinito

Avete ancora qualche dubbio?

Guardate la gallery e trovate il parquet che più vi appartiene!
Castagno

Doussiè

Quercia

Teak


Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su