DIY: da comodini a consolle

Pubblicato da blog ospite in Decor, Design, Una Casa Su Misura...per Loro

Ho guardato per la centesima volta quei due comodini, vecchi e impolverati.
Facevano parte della camera da letto dei miei suoceri,  avevano il piano di marmo, credo un Calcatta grigio, (ora ne è rimasto solo uno) e un’alzatina da almeno 30cm con un decoro intarsiato.
I tarli hanno lasciato il loro indiscutibile marchio, ma a me continua a girare qualcosa in testa.
Voi non siete comodini..voi siete qualcos’altro, devo solo capire cosa.
Non c’è voluto molto, e appena ho capito ci siamo messi all’opera.
Ecco cosa ne è venuto fuori.

Siamo partiti da due comodini, uguali ovviamente.

Abbiamo carteggiato tutto il mobile, un pò con la carteggiatrice e un pò a mano.
Poi con due mensole in pino tagliate a misura, abbiamo creato due ripiani interni.

 Con delle assi di un pallet, abbiamo creato il ripiano, tagliandole a misura e fissandole singolarmente sul mobile con i chiodi.
Una volta fissate vanno carteggiate, poi stuccate, ri-carteggiate.

 Adesso la parte più divertente..la pittura!
Smalti all’acqua, pennelli e un vecchio straccio per un’effetto invecchiato (non che sia difficile visto da dove siamo partiti!)
Il piano e tutte le parti interne , comprese le mensole, invece sono state dipinte con vernice per legno color teak.
 Ora deve asciugare, poi possiamo passare una mano di cera e lasciare asciugare di nuovo.
Quando è asciutto vanno montate le maniglie.
Poi va testato..
 Ora è pronto!
Io l’ho posizionato all’ingresso di casa.

Per la serie: non si butta via niente, sopratutto oggetti con i quali c’è un legame affettivo e che, nonostante il decadimento strutturale, non riusciamo proprio a disfarcene.

Silvia

Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su