MADE.COM il design accessibile

Pubblicato da blog ospite in ArchitettaMI

Buongiorno amici di ArchitettaMi! Eccomi nuovamente sul blog dopo una lunga pausa estiva.

Tante cose sono avvenute in questi mesi, tante nuove collaborazioni stanno nascendo e cercherò di tenervi aggiornati sui vari eventi.

Tra queste ci saranno due nuove ristrutturazioni in centro a Milano. In entrambe i proprietari sono giovani coppie e, mentre stiamo ragionando sui nuovi spazi da dare alla casa, la mente sta già volando verso i nuovi arredi.

Naturalmente non sono solo un architetto, anche io ho una famiglia e dei figli, quindi posso benissimo capire quali sforzi e sacrifici ci sono dietro all’acquisto di una nuova casa. Quindi propongo ai miei clienti, non solo a chi mi contatta online, ma anche a chi mi sceglie per seguirli fino alla direzione lavori, soluzioni che siano sì belle, ma soprattutto accessibili.

Ormai sono più che noti i siti in cui si può acquistare l’arredamento a prezzi vantaggiosi. Ma c’è un sito dove il design è veramente il protagonista e dove la filosofia non è quella di farti lo sconto sull’arredo che in quel momento hanno in promozione. MADE.COM è differente! E vi spiego meglio il perché.

MADE.COM opera solo on-line quindi elimina tutti gli intermediari presenti nel processo di produzione e distribuzione collegando i consumatori direttamente con i designer ed i produttori. Agenti, importatori, magazzini e negozi vengono quindi eliminati permettendo una riduzione significativa dei costi che MADE.COM reinveste garantendo al cliente un design di qualità ad un prezzo accessibile.

Questo modello di business innovativo consente inoltre di risparmiare tempo: MADE.COM è in grado di lanciare due nuove collezioni ogni settimana diversamente dagli standard di settore.

In parole povere: MADE.COM produce direttamente gli arredi e i complementi (si spazia dal letto alla lampada, dall’arredo per gli esterni ai quadri), i prezzi sono accessibili perché voi comprate direttamente dalla fabbrica, la qualità è altissima perché MADE.COM investe sul prodotto. Pensate che le collezioni vengono prodotte in tutto il mondo, tra cui in India i tappeti, in Italia la pelle e nel Regno Unito il mobile imbottito.

MADE.COM è davvero un marchio rivoluzionario, non solo perché ha cambiato le regole del settore dell’arredo con il suo modello di business innovativo, ma anche perché è social. I clienti vengono coinvolti direttamente nel processo di sviluppo del prodotto, con periodici sondaggi attraverso canali social media e la pagina dedicata al voto sul sito (crowdsourcing), danno il loro feedback su quali prodotti vorrebbero vedere realizzati, oltre a fornire opinioni su tessuti, forme e colori. Quindi siete voi consumatori che state decretando il successo di questo marchio nato nel 2010 e che attualmente ha raggiunto numeri strepitosi.

Adesso che dovrò consigliare l’arredamento a queste due giovani coppie avrò l’imbarazzo della scelta. Inoltre qual è una delle stanze più vissute della casa e quella che ci rappresenta maggiormente? Il living naturalmente. E qual è l’arredo più significativo di questa stanza? So che state rispondendo in coro: il divano! Bene aprite bene le orecchie, o sgranate bene gli occhi in questo caso: su MADE.COM settembre è il mese del divano!

Cosa vuol dire? Che per tutto settembre potrete acquistare divani e poltrone con uno sconto del 15% e in più avrete il ritiro e lo smaltimento gratuito dell’usato. Quindi anche chi non deve arredare una casa nuova, ma è semplicemente stufo del suo vecchio divano e vuole provare la qualità di MADE.COM, può scegliere tra le tantissime proposte che troverete sezione divani.

Naturalmente non possono mancare i pezzi che io preferisco:

Divano Yoko, per chi ama il design sobrio e minimale;

Divano Vittorio, dal design contemporaneo, per chi vuole rilassarsi e sentirsi coccolato;

Divano Ritchie, per chi sogna lo stile un po’ retro, ma anche con un pizzico di ironia come il modello con i bottoni arcobaleno.

Adesso immaginiamo insieme un soggiorno e vediamo quanto ci viene a costare.

Ho scelto:

divano Vittorio grigio perla, essendo il pezzo più grande ho preferito un colore chiaro;

poltroncina Ritchie giallo ocra, per un tocco di colore;

tappeto Mogul, uno stile in apparenza sobrio, ma in realtà spiritoso in quanto riprende un genere di tappeto noto in tutto il mondo;

tavolino Range, linea rotonda perché mi piace che non ci siano spigoli ad altezza gamba;

lampade Alfred, perché non può mancare il tocco glam!

Calcolatrice alla mano: poco più di 1.600,00 €. State facendo un ottimo acquisto!

Spero di avervi stuzzicato e soprattutto fatto conoscere l’azienda che prossimamente non potrà mancare nelle vostre case.

 

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su