Mobili in Ecomalta: una casa eco-compatibile

Pubblicato da blog ospite in BlogArredamento Aziende, Design, Napol Arredamenti

Tra i nuovi elementi della collezione giorno “302 Evolution” spiccano i mobili soggiorno in Ecomalta.
Originale e innovativo, questo materiale di rivestimento sta prendendo piede nel campo dell’edilizia e dell’interior design. Solitamente impiegato per pavimenti continui, può essere utilizzato nella realizzazione di superfici d’arredamento come ante, piani di tavoli e molto altro.

L’influenza dello stile industriale si fa sentire: nato negli USA negli anni ’80, questo stile nasce dal desiderio di recuperare vecchi spazi, spesso ambienti industriali abbandonati trasformati in loft e open space dagli alti soffitti soppalcati. La moda si è presto trasformata in necessità, principalmente rivolta a limitare lo sfruttamento intensivo del territorio a scopo edilizio. Ancora poco diffuso in Italia, il recupero di vecchie fabbriche comincia a farsi vedere nelle grandi città come Roma, Milano e Torino dove è possibile trovare grandi edifici dai tipici mattoni rossi e dalle grandi vetrate, riconvertiti in lussuosi appartamenti davvero unici nel loro genere.

La parete attrezzata 591 presenta pensili orizzontali con ante in Ecomalta.

La parete attrezzata 591 presenta pensili orizzontali con ante in Ecomalta.

Ispirati da questo trend abbiamo pensato di accostare al tradizionale legno nuovi materiali, creati nel segno del recupero come l’industrial style richiede.

Dettaglio dei pensili in ecomalta.

Dettaglio dei pensili in ecomalta.

La caratteristica dell’Ecomalta che salta subito all’occhio è la continuità: data la sua natura e il metodo di applicazione, risulta priva di fughe e giunzioni, ricoprendo totalmente qualsiasi superficie lineare o curva.
I vantaggi sono molteplici: a livello estetico il mobile appare omogeneo in ogni sua parte, dal punto di vista pratico l’assenza di fessure e giunture garantisce igiene e impermeabilità.
Al tempo stesso, i mobili in Ecomalta sono traspiranti e non rilasciano alcuna sostanza nociva nell’aria. L’ecomalta viene infatti applicata sulle superfici senza bisogno di colle o resine e non contiene cemento o gesso.
La base acquosa di questo materiale impedisce lo sviluppo di microparticelle e polveri, garantendo un’alta resistenza allo sporco e all’ingiallimento dovuto all’uso, all’eventuale fumo negli ambienti o alla luce diretta.

L’Ecomalta è di fatto prodotta attraverso il riciclo di inerti. L’impiego da parte nostra di questo materiale, fino ad ora utilizzato principalmente in bagno e in cucina, è dettato da una precisa scelta che ci spinge verso una produzione sempre più eco-sostenibile ed eco-compatibile. Il nostro scopo è duplice: migliorare la qualità della vita domestica, ma anche limitare l’impatto della produzione industriale sull’ambiente che ci circonda.
La tecnologia non può più essere al solo servizio dell’uomo, ma deve invece porsi al servizio della natura.

Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su