Librerie di design: colore, versatilità e carattere

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, Design

“Un nuovo concetto di oggetto nell’oggetto, un sistema di piani d’appoggio dalla forte personalità. Un design deciso e per un’innovativa modularità. Non solo libreria, ma oggetto che si presta a personali interpretazioni d’utilizzo.”
Con queste parole Bonaldo descrive le librerie di design April May June, realizzate dal designer Gino Carollo.

librerie-design-bonaldo-april-may-june

Librerie di design: June in nero, May in bianco ed April in giallo.

Presentate al Salone del Mobile 2014, hanno subito ricevuto il consenso del pubblico e suscitato attenzione e ammirazione.

Una struttura in metallo è ridotta al minimo, esaltata da colori vivaci, freschi e alla moda e completata da un numero variabile di ripiani. Tre diversi nomi identificano le tre diverse librerie: con un po’ di fantasia April assomiglia ad una bottiglia, May ad una torre e June ad un vaso; da qui l’idea di poter inserire “un oggetto nell’oggetto”.

Sono state definite librerie ma in realtà possono diventare tutto quello che si desidera. Possono contenere libri e riviste, soprammobili e suppellettili, bicchieri e ceramiche, sveglie, vasetti di fiori; sono perfette anche in bagno per i piccoli asciugamani e i prodotti della cura del corpo.
April May June sono molto versatili e adattabili a qualsiasi ambiente, capaci di farsi notare ovunque e di trasmettere un po’ della loro forte presenza e personalità.

librerie-design-bonaldo-april-may-june-03librerie-design-bonaldo-april-may-june04librerie-design-bonaldo-april-may-june-02
librerie-design-bonaldo-april-may-june-01librerie-design-bonaldo-april-may-june-05

April May June possono essere usate singolarmente o in abbinamento l’una con l’altra. Accostanto più librerie di diversi colori e forme si può arredare un ambiente della casa con originalità. Se invece lo spazio a disposizione non permette di inserire il tris completo si può addirittura pensare di dividerli e posizionarne uno in ogni stanza. In questo modo si riesce a donare un tocco di stile a tre ambienti e non si è costretti a scegliere un modello solo.
Sfido chiunque a non avere ripensamenti escludendo gli altri due.

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su