Una Casa SI Misura..per Bosch!

Pubblicato da blog ospite in News, Una Casa Su Misura...per Loro

Strumenti indispensabile per un arredatore?

MATITA E CARTA (anche un tovagliolo va bene)

Per fare uno schizzo veloce dell’idea che ci è appena venuta  mentre eravamo al bar e abbiamo paura di dimenticarcela, salvo poi perdere il foglietto tra altre mille foglietti. Rischi del mestiere.
O per fare i “fighi” e tradurre in disegno, un consiglio che ci stanno chiedendo ma che non riescono ad esprimere a parole chiare e avere poi  quello sguardo da “cosa vuoi che sia” quando ci fanno mille (spesso di circostanza) complimenti per la manualità che nemmeno fossimo Botticelli.

METRO

Come, non hai il metro in borsa? Tutti danno per scontato che tu in borsa tra  portafogli, chiavi, cellulare, fazzoletto, acqua baby, pannolino di scorta, fazzoletti e salviette hai anche il metro.

Sennò come fai a prendere le misure? eh già.
Non conto nemmeno più i sopralluoghi fatti con il caro vecchio metro.
Ma anche se non sei del mestiere e stai pensando all’arredo della casa nuova o a rinnovare quello esistente, ti vedo in giro per negozi con la fettuccia di carta che i grandi centri mettono a disposizione appesi agli scaffali. La quale fettuccia non supera il metro di lunghezza e allora sei lì che chiedi spazientita al tuo/tua patner che tenga il segno con il dito. 

Quando ancora studiavo, tra le altre cose, mi fecero conoscere il DISTIANZIOMETRO.
Parlo dei primi anni 2000 ed allora era ultra-tecnologico e ultra-ingombrante.
Grosso quanto una cabina telefonica.
Mille tasti: per accendere, per spegnere, per il laser, per misurare, per memorizzare l’ultima misura e..insomma! 
Personalmente l’ho usato pochissimo, non avevo soldi abbastanza da investire in un elettroutensile del genere e quelli che costavano poco era come credersi Gordon Ramsey usando il Dolce forno! 
Quindi come si fa? Si diventa amici intimi del metro avvolgibile, passandoci sopra quando ti tagli per riavvolgerlo (successo almeno 4-5 volte) o quando misuri 10 volte la stessa parete con 10 risultati diversi, in nome dell’amicizia che vi lega.

Poi arriva lui: Bosch PLR 15

Distanziometro piccolo e leggero, facilissimo da usare (1 solo grande tasto) da mettere in borsa tra il rossetto e il pannolino di riserva o in tasca.

Non solo per gli addetti ai lavori, ma perfetto chi ama divertirsi con il bricolage e fare lavoretti Fai-Da-te, davvero per tutti, ma proprio tutti!
Lo accendi, lo posizioni nel punto di riferimento, miri con il laser nel punto di distanza e il gioco è fatto. Nella misura considera già la sua dimensione senza dover far calcoli di sottrazione, divisione e moltiplicazione.
Ad esempio, se lo posizioniamo a terra in verticale, per misurare l’altezza del soffitto, la misura sarà dal pavimento (nel punto in cui avete posizionato Bosh) al soffitto, nel punto in cui viene segnato dal laser. E’ precisissimo, con un mergine di errore di 3mm!
Quando mi è arrivato non vedevo l’ora di provaro e farvelo conoscere.

Io che ho già trovato l’aiutante perfetto, posso  mettere via il vecchio metro avvolgibile o appenderlo in una teca come oggetto vintage!

Silvia

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su