Set di tavolini, perchè “two (or three) is megl che one”

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Decor

Chi ha detto che tra gelati e tavolini non c’è collegamento? La celebre frase della pubblicità del gelato Maxibon e perfetta per presentare alcuni dei nostri set di tavolini da salotto. Certo, una piccola modifica è stata d’obbligo vista la natura dei nostri modelli; non solo “due è meglio che uno” ma a volte tre è ancora meglio!

Quando lo spazio lo consente o le necessità lo richiedono si può donare quel tocco in più al salotto inserendo tavolini in abbinamento, magari di dimensione o colori diversi.

È il caso del set di tavolini Mushroom la cui altezza li rende particolarmente ideali a lato del divano. La loro semplicità strutturale è abbinata ad una grande praticità: base d’appoggio per telecomando, quotidiani e riviste, tazze di thè o caffè; facilmente raggiungibili allungando solamente un braccio.

set-tavolini-mushroomTavolini Mushroom in vetro temperato laccato bianco extrachiaro

La zona fronte divano richiede invece un modello di tavolino che si sviluppa in lunghezza e non in altezza in modo da risultare comodo e pratico e non ingrombrare visivamente lo spazio frontale.

Bear e Step si sono addirittura fatti in tre e si presentano come un tris da salotto. I tavolini possono essere posizionati liberamente all’interno dell’ambiente oppure possono essere affiancati, allineatiincastrati “a matrioska”.

set-tavolini-bearTavolini Bear formati da un’unica lastra di vetro bianco extrachiaro curvata e lavorata.

Sono proposti in tre diverse altezze che permettono grande libertà di posizionamento e incastro e soprattutto consentono una disposizone sempre diversa ed originale.

Ogni volta che si desidera si può cambiare la collocazione di uno, due o addirittura tutti e tre i tavolini e donare così al salotto un aspetto sempre nuovo e diverso.

set-tavolini-stepTavolini Step in lamiera laccata color tortora e bianco. Unico foglio di lamiera lavorato e curvato.

Overlap è invece la soluzione ideale per chi non vuole cedere al fascino dei set di tavolini ma non vuole comunque rinunciare a personalizzare il salotto ogni volta che lo desidera con un semplice gesto. Ad un primo sguardo Overlap appare come un unico tavolino ma in realtà questa configurazione a ponte è possibile solo dall’unione di due strutture che possono essere usate anche singolarmente e che si differenziano per dimensioni, forma e colori.

Tavolino a ponte Overlap con base nera e ponte bianco.Tavolino a ponte Overlap in legno mdf laccato opaco.Tavolino a ponte Overlap, strutture usate singolarmente.

A volte è la forma irregolare ad ispirare l’accostamento di due tavolini, proprio come accade per Styling, Paper e Match. Le loro forme presentano dei tagli inclinati e diagonali che rendono quasi spontaneo l’affiancamento di un’altra struttura.
Coppia di tavolini Styling in vetro bianco extrachiaro e grigio tortora.Tavolini Paper con piano portaoggetti e portariviste.Tavolini Match con intaglio diagonale su un lato del piano

Voi cosa pensate? Two (or three) is megl che one?

Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su