Archive for luglio, 2015






 
 
 

CASTELLI DI SABBIA

Pubblicato da blog ospite in Una casa non a caso

CASTELLO EVIDENZA

Qualche sera fa eravamo tutti riuniti per festeggiare un compleanno. Si sa, quando ci si riunisce in tanti, in contesti familiar-formali, i discorsi che si intavolano sono spesso effimeri e, a volte, superficiali; tanto per passare piacevolmente la serata. Chi era già radiosamente colorato dal sole, raccontava delle giornate trascorse in un meritato “far niente”, mentre, altri, erano particolarmente apprensivi per organizzare il trasferimento dell’intera famiglia, in un’altra capitale europea, per motivi di lavoro. Noi pallidi ed inconsapevoli che in realtà l’Estate era già inoltrata, ascoltavamo con cortese partecipazione. Le nostre vite, complesse ed interessanti, intrecciavano racconti a tratti surreali.

L’Estate arriva per tutti e così si ride e si ricordano aneddoti delle passate vacanze.

CASTELLO BANDIERAOggetto di ludibrio: l’articolo che racconta di come si costruisce il Castello di Sabbia secondo Renzo Piano. Spesso noi architetti siamo oggetto di divertenti ed accese discussioni. Evidentemente, come categoria professionale, siamo tra quelli che possono dare maggiore materiale su cui argomentare.

Noi non avevamo ancora letto l’articolo in questione e, probabilmente, non lo avremmo nemmeno letto se non fosse stato per i commenti coloriti che abbiamo sentito. Renzo Piano ne usciva come la macchietta dell’Archistar che va tanto di moda in questi tempi. I ragazzi presenti erano sconcertati dal fatto che l’illustre professionista, di fama mondiale, non abbia dato delle soluzioni o delle idee straordinarie e che  i suoi suggerimenti non sono altro che quelli che tutti conoscono. Con un tonfo, la figura di Renzo Piano è caduta davanti ai nostri occhi, sbriciolandosi come un castello di sabbia.

Non abbiamo potuto difendere il Maestro per ignoranza; non sapevamo di cosa si stesse parlando.

Rincasati a tarda ora,  non abbiamo potuto fare a meno di andare a ricercare in rete lo stravagante articolo.

In poche righe, ed in soli 4 punti, Renzo Piano dava una lezione di vita! Nessuno dei  link che abbiamo consultato, ha dato una chiave di lettura dei 4 punti.

“(…) ero un bambino e costruivo castelli di sabbia sulla spiaggia…”. Come può un giovane non rimanere incantato davanti a queste parole? Uno dei più grandi architetti italiani da bambino sognava e costruiva “castelli di sabbia”, espressione che rimanda a poca concretezza. Ebbene, lui, uno dei più grandi architetti del mondo, come ogni bambino, costruiva castelli di sabbia. Libera da ogni costrizione, l’immaginazione poteva galoppare. E’ qui il segreto: nella vita, per sentirsi gratificati, si deve continuare a sognare. Non c’è limite di età per costruire “castelli di sabbia”.

Da piccoli tutti ne abbiamo costruito uno; chi non lo avesse mai fatto,CASTELLO SECCHIO necessita di un recupero. Non si può vivere senza avere fatto questa esperienza.

Camminando sulla spiaggia spesso incrociamo bambini, ragazzi, papà che costruiscono il loro castello; una nonna osserva… e il pensiero sfocia nei ricordi.

Le reazioni delle persone sono molteplici: c’è chi si lancia entusiasta nell’iniziativa; chi, timidamente, osserva e non riesce a proporsi nella partecipazione e, chi è più attento, lo invita a giocare con lui, ed insieme costruiscono torri e fossati. L’ invidioso, da lontano osserva per poi scaraventarsi sull’opera e distruggerla completamente nel momento in cui viene abbandonata dagli artisti al suo destino. Siamo fatti così. Noi a quale categoria apparteniamo?  Ci lanciamo nelle iniziative con entusiasmo? Coinvolgiamo e includiamo l’altro nell’iniziativa comune? Siamo pronti a distruggere, in un attimo, quanto è stato con impegno costruito dagli altri? Renzo Piano ha dato delle istruzioni chiarissime su come costruire un castello di sabbia: libertà di pensiero. La nostra attenzione ci suggerirà la distanza che dovrà avere dal bagnasciuga, secondo il risultato che si vuole ottenere . Rispettare la naturale presenza dell’acqua permetterà di organizzare le forme e i volumi, in modo tale da dare vita all’intero complesso. Osservare l’acqua che si CASTELL MAREAincanala nei fossati, che entra negli anfratti e fa vivere organicamente tutta l’opera, è una scoperta continua. Il nostro castello deve essere visibile e in armonia con il conteso. Una volta assolto il compito, si voltano le spalle e si va via. Sarà il tempo, la marea, a fare il resto. L’intervento dell’uomo è effimero, non è eterno. Durerà? Lo faremo durare? …o arriverà l’arrogante che, saltandoci sopra ridendo e sghignazzando, distrugge in un attimo il Sogno?

Per chi volesse leggere l’articolo… ecco il Link e continuiamo a costruire i nostri Castelli di Sabbia.

Buona Estate.

 

Tags:

 
 

Watermelon

Pubblicato da blog ospite in Idee, REDaddress

Per affrontare il caldo estivo tre deliziose ricette a base di anguria. Bon appetit!

1/2 torta di anguria www.sprinklebakes.com
3/4 ghiaccioli  e granita  www.pinterest.com

 
 

Materiale Elettrico Online? Ecco a chi rivolgersi!

Pubblicato da Elisa in Blogger Ospiti, Idee

Stai costruendo una nuova casa? Stai eseguendo lavori di manutenzione? Oppure stai semplicemente rinnovando il design della tua abitazione?
Qualsiasi siano le tue necessità, ogni qual volta si eseguono lavori di questo genere su di una struttura privata o pubblica ci si trova in bisogno di acquistare componenti elettrici, e la parola d’ordine è sempre una sola, risparmiare! Internet è sempre di più il canale più conveniente di acquisto di oggetti di qualsiasi genere, materiale elettrico compreso. Ma a chi affidarsi? Noi ti consiglieremo in base alla nostra esperienza diretta!

Dal 2013 la prima scelta degli italiani per l’acquisto di materiale elettrico è www.stockelettrico.it il cui slogan è “Materiale Elettrico a portata di Click”.

stockelettrico

Non è un caso se questo store si è distinto tra le numerose alternative offerte dalla rete. Effettuando ricerche su google, ci siamo accorti che questo negozio online compariva sempre tra i primi risultati, e ora, dopo averci acquistato, sappiamo il perché! Andiamo a vedere nel dettaglio le cause del suo successo e i suoi punti di forza!
Prezzo: la prima cosa che distingue Stock Elettrico è la convenienza di prezzo. Senza dubbio offre materiale di ottime marche, molto blasonate, come BTicino, Vimar, ABB, Legrand e molte altre, a prezzi sbalorditivi.
Sicurezza: questo negozio offre tutte le garanzie e le tutele dovute all’acquirente, sia consumatore sia professionista. I pagamenti sono sicuri, soprattutto è presente PayPal che è una garanzia per ogni acquirente. Inoltre sono presenti il contrassegno e il bonifico, sempre valide alternative.
Affidabilità: questo ingrosso dichiara di avere il materiale in pronta consegna e di effettuare spedizioni in tempi rapidi. Non una novità, quasi tutti i siti parlano di tempi rapidi, ma poi si è costretti ad attendere 3 o 4 giorni, a volte di più. Noi per esperienza diretta possiamo affermare che Stock Elettrico effettua realmente la spedizione in 24h, sorprendente, nemmeno Amazon riesce a farlo a volte. Se avete dubbi consigliamo di leggere le recensioni certificate da Feedaty dei clienti reali, (troverete anche la nostra).

recensioni

Ci rendiamo conto però che queste sono qualità, sicuramente apprezzate, ma non fondamentali per una scelta importante, che può riguardare l’acquisto di materiale elettrico magari per diverse migliaia di euro. Una cosa che ci ha colpiti in modo positivo è stata la competenza e la professionalità del personale. In particolare di Marco. Ci ha seguiti passo a passo nella creazione del preventivo partendo dalle linee guida del nostro progettista. Abbiamo effettuato numerose rettifiche alla bozza iniziale e con celerità e professionalità abbiamo ottenuto la lista effettiva, convertita poi nell’ordine effettivo.

preventivo-materiale-elettrico

Altra nota positiva del personale è Alessandro, il responsabile della fatturazione e della contabilità. Infatti per il nostro ordine avevamo richiesto l’IVA al 10%, dato che stavamo eseguendo una manutenzione notificata al comune. Alessandro ha dapprima controllato che il materiale in oggetto rientrasse nella normativa, tutelandoci in tal modo da eventuali sanzioni, e poi ci ha richiesto la documentazione necessaria (DIA, Documento di Identità e Liberatoria). Quindi la parte prettamente contabile dell’ordine è stata gestita ed elaborata con serietà e celerità.
La nostra esperienza è stata ultra positiva. Ci siamo accorti di aver incontrato persone che sapevano quello che facevano, e che hanno eseguito il proprio lavoro con una professionalità davvero ineccepibile. Senza dubbio se avremo bisogno di altro per il nostro impianto elettrico ci rivolgeremo a Stock Elettrico, senza dubbio un negozio affidabile, dove il Materiale Elettrico è realmente a portata di Click!!

Tags:

 
 

gray bedding (via Zuhause in Steglitz – Simply Samuels)

Pubblicato da blog ospite in My Ideal Home

gray bedding (via Zuhause in Steglitz – Simply Samuels)

Tags:

 
 

chic living (via Zuhause in Steglitz – Simply Samuels)

Pubblicato da blog ospite in My Ideal Home

chic living (via Zuhause in Steglitz – Simply Samuels)

Tags:

 
 

BUONE VACANZE!

Pubblicato da blog ospite in Rosso Papavero
2ba670c09825ad25188f397ddfb7dfe6

Pinterest

Il blog va in ferie e con lui anche io e Francesca. Ci godiamo qualche giorno di mare e relax per tornare più cariche ed agguerrite a Settembre. Ma non ci dimenticheremo di condividere con voi tutto ciò che troveremo interessante e piacevole. Ci ritroviamo qui a Settembre con nuovi aggiornamenti!!

Stay tuned and have a good holiday!!

Stefania & Francesca SUMMER LOVER

Tags:

 
 

and the kitchen goes black & white (via Zuhause in Steglitz…

Pubblicato da blog ospite in My Ideal Home

and the kitchen goes black & white (via Zuhause in Steglitz – Simply Samuels)

Tags:

 
 

minimal style (via Zuhause in Steglitz – Simply Samuels)

Pubblicato da blog ospite in My Ideal Home

minimal style (via Zuhause in Steglitz – Simply Samuels)

Tags:

 
 

Olive

Pubblicato da blog ospite in Idee, REDaddress

Atmosfere mediterranee, tavole apparecchiate all’ombra chiara degli ulivi, 
itinerari alla ricerca di olio, olive e prodotti tipici da portare in città 
al nostro ritorno dalle vacanze per prolungare nel tempo i ricordi delle 
belle giornate estive. Il nostro aperitivo preferito? Vino bianco freddo,
focaccia e olive taggiasche (una specialità della Liguria). 

1 pranzo tra gli olivi www.pinterest.com
3 olive aromatizzate con aglio ed erbe aromatiche www.penguin.com.au
1 olive di varie qualità www.booksimplehome.tumblr.com
3 in bicicletta all’ombra degli ulivi www.pinterest.com
4 cucina all’aperto www.pinterest.com 
1 pane con le olive www.lauraadamache.ro
2 in giardino www.french-kissed.com
3 aperitivo: vino bianco e olive www.revistamundonatural.com
1 rametto di olivo come segnaposto www.aguyandagirlphotography.com
3 focaccia con olive www.eclecticrecipes.com
4 rami d’olivo www.prettystuff.tumblr.com
5 olio d’oliva www.pinterest.com
inspiration and graphic layout by Marzia

 
 

Un gatto delle nevi sulla spiaggia di Riccione

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
Snood Kitchen
Se qualcuno pensa che la cucina tipica valtellinese sia indigesta per i mesi estivi, dovrebbe ricredersi. Sulla spiaggia di Riccione è appena sbarcato il concept dello “Snood kitchen” che racconta le vicende dello chef di Aprica Andrea Campi e del suo “food”, che di eccessivamente pesante non ha proprio nulla.

I cingoli delle ruote sono stati trascinati dalle Alpi alla riviera romagnola secondo un format che vuole raccontare una realtà gastronomica di eccellenza, fatta non solo di ingredienti prelibati ma anche di musica e di un design interamente Made in Italy. Le ricette tradizionali sono interpretate con leggerezza: insalate di cereali, mix di frutti estivi e ingredienti biologici sono preparati all’interno di un gatto delle nevi di 7 metri di lunghezza e 4 di altezza in cui è allestita una cucina su misura accessoriata, vero cuore di questo ristorante mobile. La cucina è stata prodotta da Prisma – un marchio che realizza elementi di arredo e attrezzature interamente su progetto pensate per integrarsi negli ambienti della ristorazione professionale sia terrestre sia navale – e assicura la perfetta esecuzione delle operazioni di preparazione del cibo in ogni momento della giornata.

Snood Kitchen
Nello sviluppare l’innovativa idea di Andrea Campi, Prisma ha studiato una cucina il cui principale obiettivo è quello di offrire al giovane professionista uno spazio pratico, dove gli elementi stessi si adattano perfettamente al cuoco e non viceversa. Lo chef può dunque trovare un supporto ottimale alla propria creatività: piano cottura ed elettrodomestici sono concentrati in uno spazio limitato ma assolutamente funzionante. L’organizzazione razionale delle attrezzature e la massima cura dei dettagli contraddistinguono la cucina che nella sua composizione in acciaio AISI 304 si fa essa stessa oggetto dal fascino tecnologico. La solida struttura, inoltre, la rende immutabile nel tempo, assicurando requisiti di resistenza indispensabili per un arredo ininterrottamente sottoposto a funzionamento. “Il mio concept è stato perfettamente tradotto da Prisma, che all’interno del veicolo più tipico delle aree di montagna ha costruito ad hoc una cucina pratica che mi aiuta a ottimizzare i tempi di cottura del cibo, di impiattamento, di pulizia delle verdure, di preparazione delle materie prime. Insomma, posso dire di avere un valido alleato che agevola il mio lavoro quotidiano e rende ogni attività più efficace. È questo il risultato del progetto dell’arredo, che l’azienda ha cucito su misura in base alle mie necessità” commenta lo chef Andrea Campi.
Snood Food
“Snood kitchen” rimarrà in Piazzale Roma a Riccione sino al 9 settembre 2015 per poi fare ritorno sui rilievi alpini, dove accompagnerà le giornate degli sciatori e degli alpinisti offrendo i medesimi requisiti di buona cucina e design. In un format di ristorazione assolutamente inedito, che vuole adattarsi agli ambienti naturali piuttosto che alle tradizionali location da “strada” ormai popolari in tutto il mondo. Il progetto “Snood Kitchen” Ideato da Andrea Campi, chef dell’Osteria del Dosso di Aprica (SO), Snood è un gatto delle nevi lungo 7 metri, alto 4 e dal peso di 11 tonnellate che vuole portare il meglio della cucina nei migliori contesti naturali. Questo progetto di ristorazione ha una pedana calpestabile frontale in grado di reggere fino a 12 persone, una capienza di 150 litri d’acqua e addirittura una postazione per deejay su una terrazza posta sul tetto del veicolo. Snood è sorta di microcosmo dalle caratteristiche “full optional” dove poter gustare un momento di relax con ingredienti di eccellenza al ritmo dei sound più in voga e di un design Made in Italy. Il progetto grafico della superficie del gatto delle nevi è stato ideato da Guido Scarabattolo e realizzato da Wallpepper, intervenuto in qualità di partner insieme al marchio Nespresso, ad Aprica Ski Pass e all’azienda agricola Salera.
Snood Kitchen
Snood Kitchen

Tags: ,

 
 




Torna su