Archive for giugno, 2017






 
 
 

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Buondì cari amici. Oggi per la rubrica Dormire nelle case più belle di Londra vi presento Quintessential, ubicata nello storico ed elegante quartiere di Richmond.

Basta una parola per descrivere Quintessential: come il suo nome suggerisce, la casa rappresenta la quintessenza della bellezza.

Lo stile è il classico country inglese nella sua versione più raffinata, con mobili antichi, comodi divani e una preziosa collezione di opere d’arte; tuttavia, il suo cuore antico custodisce dotazioni moderne per vivere nel confort il proprio soggiorno.

Gli spazi sono ampi, a partire dalla meravigliosa e attrezzatissima cucina fino al giardino sul retro, e grazie alle 4 camere da letto servite da tre bagni, può ospitare fino a 8 persone.

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Il salotto è una chicca di misurata eleganza, giocata sui toni del crema e del rosa, ed è molto accogliente e luminoso, grazie al camino e alle ampie finestre che danno accesso al giardino sul retro:

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salottoDormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salotto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Nell’ingresso è stato ricavato un delizioso studio, da cui parte la scala in legno scuro che porta ai piani superiori, scricchiolante quel tanto che basta per garantire un’atmosfera da vecchio maniero:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza studio

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza scala

La camera da letto padronale, dotata di letto king size, è in perfetto stile Chippendale e risale agli anni 20, periodo in cui è stata costruita la casa. Completano i posti letto le due camere per i ragazzi: una delicata e femminile con letto anch’esso king size e una camera-stanza giochi in cui il letto a castello merita da solo una visita. Ciliegina sulla torta, il bagno con la vasca free standing su piedini:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Cosa vedere nei dintorni:

Richmond è un quartiere verde e tranquillo, dove si respira un’atmosfera british di altri tempi, ed è ricco di siti interessanti. Per cominciare godetevi una passeggiata lungo la riva del Tamigi: la vista è straordinaria, tanto che una legge include questa parte del fiume nell’area protetta circostante.

Imperdibili il Richmond Park, dove si possono ammirare i maestosi cervi e i daini che popolano ancora oggi questa antica riserva di caccia della Corona.

Perdetevi poi nei celebri Kew Gardens, sito UNESCO, e nella residenza reale di Enrico VIII in puro stile Tudor, Hampton Court Palace.

Dalla colazione all’ora del tè

I locali segnalati dai proprietari della casa sono molti e tutti interessanti. Partiamo con la colazione all’Albert Deli, che serve il breakfast fino alle tre del pomeriggio, per quelli che si dimenticano di mettere la sveglia!

Se avete un calo di zuccheri, assaggiate le celeberrime cupcakes di The Hummingbird Bakery.

Imperdibile la sosta per un caffè al Tide Table, nel cuore dei Terrace Gardens e con il suo dehor affacciato sul fiume.

Per finire, all’ora del tè rifugiatevi nel paradiso fatto di piante, fiori e stanze con enormi vetrate della Petersham nursery, una serra dove, oltre ad acquistare i prodotti per il giardino, si può gustare un ottimo tè servito nella teahouse.

Pranzo e cena

Per la sosta pranzo, facciamo un salto in Baviera…Grazie alle panche all’aperto, all’ottima birra servita con wurstel e pretzel, in questo ristorantino sulla riva del Tamigi si respira l’atmosfera dell’Oktoberfest.

Per mangiare come veri inglesi, invece, fate un salto al tradizionalissimo pub  The White Horse, dove spillano eccellenti birre accompagnate da strepitosi sandwiches.

Solitamente non amo mangiare nei ristoranti italiani all’estero, ma se la segnalazione è eccellente, perché no? E’ il caso di Al Boccon Di’vino, un nome che promette delizie.

Spero che Quintessential vi sia piaciuta: se volete saperne di più fate un salto su The Plum Guide. Noi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa londinese.

Scopri le atre case della rubrica Dormire nelle case più belle di Londra

The post Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza appeared first on La gatta sul tetto.


 
 

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Buondì cari amici. Oggi per la rubrica Dormire nelle case più belle di Londra vi presento Quintessential, ubicata nello storico ed elegante quartiere di Richmond.

Basta una parola per descrivere Quintessential: come il suo nome suggerisce, la casa rappresenta la quintessenza della bellezza.

Lo stile è il classico country inglese nella sua versione più raffinata, con mobili antichi, comodi divani e una preziosa collezione di opere d’arte; tuttavia, il suo cuore antico custodisce dotazioni moderne per vivere nel confort il proprio soggiorno.

Gli spazi sono ampi, a partire dalla meravigliosa e attrezzatissima cucina fino al giardino sul retro, e grazie alle 4 camere da letto servite da tre bagni, può ospitare fino a 8 persone.

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Il salotto è una chicca di misurata eleganza, giocata sui toni del crema e del rosa, ed è molto accogliente e luminoso, grazie al camino e alle ampie finestre che danno accesso al giardino sul retro:

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salottoDormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salotto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Nell’ingresso è stato ricavato un delizioso studio, da cui parte la scala in legno scuro che porta ai piani superiori, scricchiolante quel tanto che basta per garantire un’atmosfera da vecchio maniero:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza studio

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza scala

La camera da letto padronale, dotata di letto king size, è in perfetto stile Chippendale e risale agli anni 20, periodo in cui è stata costruita la casa. Completano i posti letto le due camere per i ragazzi: una delicata e femminile con letto anch’esso king size e una camera-stanza giochi in cui il letto a castello merita da solo una visita. Ciliegina sulla torta, il bagno con la vasca free standing su piedini:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Cosa vedere nei dintorni:

Richmond è un quartiere verde e tranquillo, dove si respira un’atmosfera british di altri tempi, ed è ricco di siti interessanti. Per cominciare godetevi una passeggiata lungo la riva del Tamigi: la vista è straordinaria, tanto che una legge include questa parte del fiume nell’area protetta circostante.

Imperdibili il Richmond Park, dove si possono ammirare i maestosi cervi e i daini che popolano ancora oggi questa antica riserva di caccia della Corona.

Perdetevi poi nei celebri Kew Gardens, sito UNESCO, e nella residenza reale di Enrico VIII in puro stile Tudor, Hampton Court Palace.

Dalla colazione all’ora del tè

I locali segnalati dai proprietari della casa sono molti e tutti interessanti. Partiamo con la colazione all’Albert Deli, che serve il breakfast fino alle tre del pomeriggio, per quelli che si dimenticano di mettere la sveglia!

Se avete un calo di zuccheri, assaggiate le celeberrime cupcakes di The Hummingbird Bakery.

Imperdibile la sosta per un caffè al Tide Table, nel cuore dei Terrace Gardens e con il suo dehor affacciato sul fiume.

Per finire, all’ora del tè rifugiatevi nel paradiso fatto di piante, fiori e stanze con enormi vetrate della Petersham nursery, una serra dove, oltre ad acquistare i prodotti per il giardino, si può gustare un ottimo tè servito nella teahouse.

Pranzo e cena

Per la sosta pranzo, facciamo un salto in Baviera…Grazie alle panche all’aperto, all’ottima birra servita con wurstel e pretzel, in questo ristorantino sulla riva del Tamigi si respira l’atmosfera dell’Oktoberfest.

Per mangiare come veri inglesi, invece, fate un salto al tradizionalissimo pub  The White Horse, dove spillano eccellenti birre accompagnate da strepitosi sandwiches.

Solitamente non amo mangiare nei ristoranti italiani all’estero, ma se la segnalazione è eccellente, perché no? E’ il caso di Al Boccon Di’vino, un nome che promette delizie.

Spero che Quintessential vi sia piaciuta: se volete saperne di più fate un salto su The Plum Guide. Noi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa londinese.

Scopri le atre case della rubrica Dormire nelle case più belle di Londra

The post Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza appeared first on La gatta sul tetto.


 
 

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Buondì cari amici. Oggi per la rubrica Dormire nelle case più belle di Londra vi presento Quintessential, ubicata nello storico ed elegante quartiere di Richmond.

Basta una parola per descrivere Quintessential: come il suo nome suggerisce, la casa rappresenta la quintessenza della bellezza.

Lo stile è il classico country inglese nella sua versione più raffinata, con mobili antichi, comodi divani e una preziosa collezione di opere d’arte; tuttavia, il suo cuore antico custodisce dotazioni moderne per vivere nel confort il proprio soggiorno.

Gli spazi sono ampi, a partire dalla meravigliosa e attrezzatissima cucina fino al giardino sul retro, e grazie alle 4 camere da letto servite da tre bagni, può ospitare fino a 8 persone.

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Il salotto è una chicca di misurata eleganza, giocata sui toni del crema e del rosa, ed è molto accogliente e luminoso, grazie al camino e alle ampie finestre che danno accesso al giardino sul retro:

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salottoDormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salotto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Nell’ingresso è stato ricavato un delizioso studio, da cui parte la scala in legno scuro che porta ai piani superiori, scricchiolante quel tanto che basta per garantire un’atmosfera da vecchio maniero:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza studio

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza scala

La camera da letto padronale, dotata di letto king size, è in perfetto stile Chippendale e risale agli anni 20, periodo in cui è stata costruita la casa. Completano i posti letto le due camere per i ragazzi: una delicata e femminile con letto anch’esso king size e una camera-stanza giochi in cui il letto a castello merita da solo una visita. Ciliegina sulla torta, il bagno con la vasca free standing su piedini:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Cosa vedere nei dintorni:

Richmond è un quartiere verde e tranquillo, dove si respira un’atmosfera british di altri tempi, ed è ricco di siti interessanti. Per cominciare godetevi una passeggiata lungo la riva del Tamigi: la vista è straordinaria, tanto che una legge include questa parte del fiume nell’area protetta circostante.

Imperdibili il Richmond Park, dove si possono ammirare i maestosi cervi e i daini che popolano ancora oggi questa antica riserva di caccia della Corona.

Perdetevi poi nei celebri Kew Gardens, sito UNESCO, e nella residenza reale di Enrico VIII in puro stile Tudor, Hampton Court Palace.

Dalla colazione all’ora del tè

I locali segnalati dai proprietari della casa sono molti e tutti interessanti. Partiamo con la colazione all’Albert Deli, che serve il breakfast fino alle tre del pomeriggio, per quelli che si dimenticano di mettere la sveglia!

Se avete un calo di zuccheri, assaggiate le celeberrime cupcakes di The Hummingbird Bakery.

Imperdibile la sosta per un caffè al Tide Table, nel cuore dei Terrace Gardens e con il suo dehor affacciato sul fiume.

Per finire, all’ora del tè rifugiatevi nel paradiso fatto di piante, fiori e stanze con enormi vetrate della Petersham nursery, una serra dove, oltre ad acquistare i prodotti per il giardino, si può gustare un ottimo tè servito nella teahouse.

Pranzo e cena

Per la sosta pranzo, facciamo un salto in Baviera…Grazie alle panche all’aperto, all’ottima birra servita con wurstel e pretzel, in questo ristorantino sulla riva del Tamigi si respira l’atmosfera dell’Oktoberfest.

Per mangiare come veri inglesi, invece, fate un salto al tradizionalissimo pub  The White Horse, dove spillano eccellenti birre accompagnate da strepitosi sandwiches.

Solitamente non amo mangiare nei ristoranti italiani all’estero, ma se la segnalazione è eccellente, perché no? E’ il caso di Al Boccon Di’vino, un nome che promette delizie.

Spero che Quintessential vi sia piaciuta: se volete saperne di più fate un salto su The Plum Guide. Noi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa londinese.

Scopri le atre case della rubrica Dormire nelle case più belle di Londra

The post Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza appeared first on La gatta sul tetto.


 
 

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Buondì cari amici. Oggi per la rubrica Dormire nelle case più belle di Londra vi presento Quintessential, ubicata nello storico ed elegante quartiere di Richmond.

Basta una parola per descrivere Quintessential: come il suo nome suggerisce, la casa rappresenta la quintessenza della bellezza.

Lo stile è il classico country inglese nella sua versione più raffinata, con mobili antichi, comodi divani e una preziosa collezione di opere d’arte; tuttavia, il suo cuore antico custodisce dotazioni moderne per vivere nel confort il proprio soggiorno.

Gli spazi sono ampi, a partire dalla meravigliosa e attrezzatissima cucina fino al giardino sul retro, e grazie alle 4 camere da letto servite da tre bagni, può ospitare fino a 8 persone.

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Il salotto è una chicca di misurata eleganza, giocata sui toni del crema e del rosa, ed è molto accogliente e luminoso, grazie al camino e alle ampie finestre che danno accesso al giardino sul retro:

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salottoDormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salotto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Nell’ingresso è stato ricavato un delizioso studio, da cui parte la scala in legno scuro che porta ai piani superiori, scricchiolante quel tanto che basta per garantire un’atmosfera da vecchio maniero:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza studio

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza scala

La camera da letto padronale, dotata di letto king size, è in perfetto stile Chippendale e risale agli anni 20, periodo in cui è stata costruita la casa. Completano i posti letto le due camere per i ragazzi: una delicata e femminile con letto anch’esso king size e una camera-stanza giochi in cui il letto a castello merita da solo una visita. Ciliegina sulla torta, il bagno con la vasca free standing su piedini:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Cosa vedere nei dintorni:

Richmond è un quartiere verde e tranquillo, dove si respira un’atmosfera british di altri tempi, ed è ricco di siti interessanti. Per cominciare godetevi una passeggiata lungo la riva del Tamigi: la vista è straordinaria, tanto che una legge include questa parte del fiume nell’area protetta circostante.

Imperdibili il Richmond Park, dove si possono ammirare i maestosi cervi e i daini che popolano ancora oggi questa antica riserva di caccia della Corona.

Perdetevi poi nei celebri Kew Gardens, sito UNESCO, e nella residenza reale di Enrico VIII in puro stile Tudor, Hampton Court Palace.

Dalla colazione all’ora del tè

I locali segnalati dai proprietari della casa sono molti e tutti interessanti. Partiamo con la colazione all’Albert Deli, che serve il breakfast fino alle tre del pomeriggio, per quelli che si dimenticano di mettere la sveglia!

Se avete un calo di zuccheri, assaggiate le celeberrime cupcakes di The Hummingbird Bakery.

Imperdibile la sosta per un caffè al Tide Table, nel cuore dei Terrace Gardens e con il suo dehor affacciato sul fiume.

Per finire, all’ora del tè rifugiatevi nel paradiso fatto di piante, fiori e stanze con enormi vetrate della Petersham nursery, una serra dove, oltre ad acquistare i prodotti per il giardino, si può gustare un ottimo tè servito nella teahouse.

Pranzo e cena

Per la sosta pranzo, facciamo un salto in Baviera…Grazie alle panche all’aperto, all’ottima birra servita con wurstel e pretzel, in questo ristorantino sulla riva del Tamigi si respira l’atmosfera dell’Oktoberfest.

Per mangiare come veri inglesi, invece, fate un salto al tradizionalissimo pub  The White Horse, dove spillano eccellenti birre accompagnate da strepitosi sandwiches.

Solitamente non amo mangiare nei ristoranti italiani all’estero, ma se la segnalazione è eccellente, perché no? E’ il caso di Al Boccon Di’vino, un nome che promette delizie.

Spero che Quintessential vi sia piaciuta: se volete saperne di più fate un salto su The Plum Guide. Noi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa londinese.

Scopri le atre case della rubrica Dormire nelle case più belle di Londra

The post Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza appeared first on La gatta sul tetto.


 
 

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Buondì cari amici. Oggi per la rubrica Dormire nelle case più belle di Londra vi presento Quintessential, ubicata nello storico ed elegante quartiere di Richmond.

Basta una parola per descrivere Quintessential: come il suo nome suggerisce, la casa rappresenta la quintessenza della bellezza.

Lo stile è il classico country inglese nella sua versione più raffinata, con mobili antichi, comodi divani e una preziosa collezione di opere d’arte; tuttavia, il suo cuore antico custodisce dotazioni moderne per vivere nel confort il proprio soggiorno.

Gli spazi sono ampi, a partire dalla meravigliosa e attrezzatissima cucina fino al giardino sul retro, e grazie alle 4 camere da letto servite da tre bagni, può ospitare fino a 8 persone.

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Il salotto è una chicca di misurata eleganza, giocata sui toni del crema e del rosa, ed è molto accogliente e luminoso, grazie al camino e alle ampie finestre che danno accesso al giardino sul retro:

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salottoDormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salotto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Nell’ingresso è stato ricavato un delizioso studio, da cui parte la scala in legno scuro che porta ai piani superiori, scricchiolante quel tanto che basta per garantire un’atmosfera da vecchio maniero:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza studio

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza scala

La camera da letto padronale, dotata di letto king size, è in perfetto stile Chippendale e risale agli anni 20, periodo in cui è stata costruita la casa. Completano i posti letto le due camere per i ragazzi: una delicata e femminile con letto anch’esso king size e una camera-stanza giochi in cui il letto a castello merita da solo una visita. Ciliegina sulla torta, il bagno con la vasca free standing su piedini:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Cosa vedere nei dintorni:

Richmond è un quartiere verde e tranquillo, dove si respira un’atmosfera british di altri tempi, ed è ricco di siti interessanti. Per cominciare godetevi una passeggiata lungo la riva del Tamigi: la vista è straordinaria, tanto che una legge include questa parte del fiume nell’area protetta circostante.

Imperdibili il Richmond Park, dove si possono ammirare i maestosi cervi e i daini che popolano ancora oggi questa antica riserva di caccia della Corona.

Perdetevi poi nei celebri Kew Gardens, sito UNESCO, e nella residenza reale di Enrico VIII in puro stile Tudor, Hampton Court Palace.

Dalla colazione all’ora del tè

I locali segnalati dai proprietari della casa sono molti e tutti interessanti. Partiamo con la colazione all’Albert Deli, che serve il breakfast fino alle tre del pomeriggio, per quelli che si dimenticano di mettere la sveglia!

Se avete un calo di zuccheri, assaggiate le celeberrime cupcakes di The Hummingbird Bakery.

Imperdibile la sosta per un caffè al Tide Table, nel cuore dei Terrace Gardens e con il suo dehor affacciato sul fiume.

Per finire, all’ora del tè rifugiatevi nel paradiso fatto di piante, fiori e stanze con enormi vetrate della Petersham nursery, una serra dove, oltre ad acquistare i prodotti per il giardino, si può gustare un ottimo tè servito nella teahouse.

Pranzo e cena

Per la sosta pranzo, facciamo un salto in Baviera…Grazie alle panche all’aperto, all’ottima birra servita con wurstel e pretzel, in questo ristorantino sulla riva del Tamigi si respira l’atmosfera dell’Oktoberfest.

Per mangiare come veri inglesi, invece, fate un salto al tradizionalissimo pub  The White Horse, dove spillano eccellenti birre accompagnate da strepitosi sandwiches.

Solitamente non amo mangiare nei ristoranti italiani all’estero, ma se la segnalazione è eccellente, perché no? E’ il caso di Al Boccon Di’vino, un nome che promette delizie.

Spero che Quintessential vi sia piaciuta: se volete saperne di più fate un salto su The Plum Guide. Noi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa londinese.

Scopri le atre case della rubrica Dormire nelle case più belle di Londra

The post Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza appeared first on La gatta sul tetto.


 
 

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Buondì cari amici. Oggi per la rubrica Dormire nelle case più belle di Londra vi presento Quintessential, ubicata nello storico ed elegante quartiere di Richmond.

Basta una parola per descrivere Quintessential: come il suo nome suggerisce, la casa rappresenta la quintessenza della bellezza.

Lo stile è il classico country inglese nella sua versione più raffinata, con mobili antichi, comodi divani e una preziosa collezione di opere d’arte; tuttavia, il suo cuore antico custodisce dotazioni moderne per vivere nel confort il proprio soggiorno.

Gli spazi sono ampi, a partire dalla meravigliosa e attrezzatissima cucina fino al giardino sul retro, e grazie alle 4 camere da letto servite da tre bagni, può ospitare fino a 8 persone.

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Il salotto è una chicca di misurata eleganza, giocata sui toni del crema e del rosa, ed è molto accogliente e luminoso, grazie al camino e alle ampie finestre che danno accesso al giardino sul retro:

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salottoDormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salotto

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino

Nell’ingresso è stato ricavato un delizioso studio, da cui parte la scala in legno scuro che porta ai piani superiori, scricchiolante quel tanto che basta per garantire un’atmosfera da vecchio maniero:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza studio

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza scala

La camera da letto padronale, dotata di letto king size, è in perfetto stile Chippendale e risale agli anni 20, periodo in cui è stata costruita la casa. Completano i posti letto le due camere per i ragazzi: una delicata e femminile con letto anch’esso king size e una camera-stanza giochi in cui il letto a castello merita da solo una visita. Ciliegina sulla torta, il bagno con la vasca free standing su piedini:

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera

Cosa vedere nei dintorni:

Richmond è un quartiere verde e tranquillo, dove si respira un’atmosfera british di altri tempi, ed è ricco di siti interessanti. Per cominciare godetevi una passeggiata lungo la riva del Tamigi: la vista è straordinaria, tanto che una legge include questa parte del fiume nell’area protetta circostante.

Imperdibili il Richmond Park, dove si possono ammirare i maestosi cervi e i daini che popolano ancora oggi questa antica riserva di caccia della Corona.

Perdetevi poi nei celebri Kew Gardens, sito UNESCO, e nella residenza reale di Enrico VIII in puro stile Tudor, Hampton Court Palace.

Dalla colazione all’ora del tè

I locali segnalati dai proprietari della casa sono molti e tutti interessanti. Partiamo con la colazione all’Albert Deli, che serve il breakfast fino alle tre del pomeriggio, per quelli che si dimenticano di mettere la sveglia!

Se avete un calo di zuccheri, assaggiate le celeberrime cupcakes di The Hummingbird Bakery.

Imperdibile la sosta per un caffè al Tide Table, nel cuore dei Terrace Gardens e con il suo dehor affacciato sul fiume.

Per finire, all’ora del tè rifugiatevi nel paradiso fatto di piante, fiori e stanze con enormi vetrate della Petersham nursery, una serra dove, oltre ad acquistare i prodotti per il giardino, si può gustare un ottimo tè servito nella teahouse.

Pranzo e cena

Per la sosta pranzo, facciamo un salto in Baviera…Grazie alle panche all’aperto, all’ottima birra servita con wurstel e pretzel, in questo ristorantino sulla riva del Tamigi si respira l’atmosfera dell’Oktoberfest.

Per mangiare come veri inglesi, invece, fate un salto al tradizionalissimo pub  The White Horse, dove spillano eccellenti birre accompagnate da strepitosi sandwiches.

Solitamente non amo mangiare nei ristoranti italiani all’estero, ma se la segnalazione è eccellente, perché no? E’ il caso di Al Boccon Di’vino, un nome che promette delizie.

Spero che Quintessential vi sia piaciuta: se volete saperne di più fate un salto su The Plum Guide. Noi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa londinese.

Scopri le atre case della rubrica Dormire nelle case più belle di Londra

The post Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza appeared first on La gatta sul tetto.


 
 

Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza

Pubblicato da blog ospite in Interiors, La Gatta Sul Tetto
Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina

Buondì cari amici. Oggi per la rubrica Dormire nelle case più belle di Londra vi presento Quintessential, ubicata nello storico ed elegante quartiere di Richmond.

Basta una parola per descrivere Quintessential: come il suo nome suggerisce, la casa rappresenta la quintessenza della bellezza.
Lo stile è il classico country inglese nella sua versione più raffinata, con mobili antichi, comodi divani e una preziosa collezione di opere d’arte; tuttavia, il suo cuore antico custodisce dotazioni moderne per vivere nel confort il proprio soggiorno.
Gli spazi sono ampi, a partire dalla meravigliosa e attrezzatissima cucina fino al giardino sul retro, e grazie alle 4 camere da letto servite da tre bagni, può ospitare fino a 8 persone.
Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza cucina
Il salotto è una chicca di misurata eleganza, giocata sui toni del crema e del rosa, ed è molto accogliente e luminoso, grazie al camino e alle ampie finestre che danno accesso al giardino sul retro:
Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salottoDormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza salotto
Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino
Dormire nelle case più belle di Londra la quintessenza della bellezza giardino
Nell’ingresso è stato ricavato un delizioso studio, da cui parte la scala in legno scuro che porta ai piani superiori, scricchiolante quel tanto che basta per garantire un’atmosfera da vecchio maniero:
Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza studio
Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza scala
La camera da letto padronale, dotata di letto king size, è in perfetto stile Chippendale e risale agli anni 20, periodo in cui è stata costruita la casa. Completano i posti letto le due camere per i ragazzi: una delicata e femminile con letto anch’esso king size e una camera-stanza giochi in cui il letto a castello merita da solo una visita. Ciliegina sulla torta, il bagno con la vasca free standing su piedini:
Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera
Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza cameraDormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera
Dormire nelle case più belle di Londra: la quintessenza della bellezza camera
Cosa vedere nei dintorni:
Richmond è un quartiere verde e tranquillo, dove si respira un’atmosfera british di altri tempi, ed è ricco di siti interessanti. Per cominciare godetevi una passeggiata lungo la riva del Tamigi: la vista è straordinaria, tanto che una legge include questa parte del fiume nell’area protetta circostante.
Imperdibili il Richmond Park, dove si possono ammirare i maestosi cervi e i daini che popolano ancora oggi questa antica riserva di caccia della Corona.
Perdetevi poi nei celebri Kew Gardens, sito UNESCO, e nella residenza reale di Enrico VIII in puro stile Tudor, Hampton Court Palace.
Dalla colazione all’ora del tè
I locali segnalati dai proprietari della casa sono molti e tutti interessanti. Partiamo con la colazione all’Albert Deli, che serve il breakfast fino alle tre del pomeriggio, per quelli che si dimenticano di mettere la sveglia!
Se avete un calo di zuccheri, assaggiate le celeberrime cupcakes di The Hummingbird Bakery.
Imperdibile la sosta per un caffè al Tide Table, nel cuore dei Terrace Gardens e con il suo dehor affacciato sul fiume.
Per finire, all’ora del tè rifugiatevi nel paradiso fatto di piante, fiori e stanze con enormi vetrate della Petersham nursery, una serra dove, oltre ad acquistare i prodotti per il giardino, si può gustare un ottimo tè servito nella teahouse.
Pranzo e cena
Per la sosta pranzo, facciamo un salto in Baviera…Grazie alle panche all’aperto, all’ottima birra servita con wurstel e pretzel, in questo ristorantino sulla riva del Tamigi si respira l’atmosfera dell’Oktoberfest.
Per mangiare come veri inglesi, invece, fate un salto al tradizionalissimo pub  The White Horse, dove spillano eccellenti birre accompagnate da strepitosi sandwiches.
Solitamente non amo mangiare nei ristoranti italiani all’estero, ma se la segnalazione è eccellente, perché no? E’ il caso di Al Boccon Di’vino, un nome che promette delizie.

Spero che Quintessential vi sia piaciuta: se volete saperne di più fate un salto su The Plum GuideNoi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa londinese.

Tags:

 
 

The Hollander Hotel, Chicago

Pubblicato da blog ospite in Interiors, Nook Twelve

Whether you’re limited by budget or simply want to experience authentic Chicago cool, The Hollander Hotel has got you covered.

the hollander chicago nook twelve

It was only a short time ago I featured one of the hotels in the Grupo Habita collection – Casa Fayette in Mexico, and now Chicago is calling us to explore another on-point opening from the Mexican hotel group. This time they’ve joined forces with architecture firm Delordinaire and design studio Cique to bring a former furniture storage facility back to life.

the hollander chicago nook twelve

the hollander chicago nook twelve

Stripping back the interior spaces to reveal the raw surfaces of the original building, the design adds in contemporary finishes like polished concrete, birch plywood and steel framing to bring the spaces firmly to the modern age. The hotel’s central lobby space is a centrepiece of activity, with a bike shop, coffee bar, reception and guest lounge blend into each other without a cramped corner to be seen. The twenty private and shared rooms give the option to meet others and share a space (without the uncomfortable hostel vibes) or keep things private – the hotel’s goal is to ‘bring together people who love food, design, the arts and culture’ for a great time and a good night’s sleep.

the hollander chicago nook twelve

Leaning in to its imminent hipster hotspot status, the hotel sits at the centre of the ‘six-corners’ meeting point of two of Chicago’s most dynamic neighbourhoods, Wicker Park and Bucktown. Steps from the ‘L’ train and close to more galleries, wine bars, boutiques and dining spots than you can fit in a lengthy stay, the location seems perfect for a hotel that epitomises edgy downtown style. It’s rare to find a space that is both elegant and cost-effective – but The Hollander definitely ticks both boxes.

the hollander chicago nook twelve

Also, Delordinaire created custom lighting and furniture throughout the space, paring beautifully with the stripped-back space and exposed walls.

the hollander chicago nook twelve

the hollander chicago nook twelve

Degign Delordinaire and Cigue | Phography Adrian Gaut | Info EstLiving

The post The Hollander Hotel, Chicago appeared first on Nook Twelve.

Tags:

 
 

I (miei) regali di design per i miei 30anni!

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Idee

READ IN ENGLISH

Oggi 30 Giugno compio 30 anni! il sogno di molti è quello di avere una casa splendida, arredata con gusto e con pezzi particolari e raffinati. Per oggi ho deciso di creare la mia lista dei desideri, questa volta per me!

I (miei) regali di design per il living

Five Pouf XL di Muuto

Il pouf nel corso degli anni si è fatto sempre più strada nei nostri salotti, non solo perchè è davvero comodo, ma anche perchè molto gradevole da un punto di vista estetico, andando di fatto ad impreziosire il carattere di un ambiente.

Questo pouf di Muuto è stato progettato dai designer novergesi Anderssen e Voll. Si tratta di un pezzo ultramoderno ed estremamente elegante, un complemento d’arredo particolare con la sua forma esagonale che lo rende decisamente versatile nell’utilizzo. Resistente, grazie alla sua struttura in legno, ma confortevole per via del rivestimento in schiuma modellabile. I miei colori preferiti? Grigio scuro e arancione.

Rope modular Sofa di Normann Copenaghen

Questo divano modulare a tre posti, dello storico marchio danese Normann Copenaghen, è stato disegnato dal giovane designer Hans Hornemann ed è caratterizzato dall’elegante stile scandinavo caratteristico del brand. Oltre ad essere un divano innegabilmente bello con il suo design compatto e moderno, è anche molto confortevole e si integra alla perfezione nelle zone living arredate in stile contemporaneo. I materiali scelti da Normann sono resistenti e di qualità: la struttura è, infatti, in legno, mentre l’imbottitura è in schiuma poliuretana espansa. Il tessuto del rivestimento è personalizzabile in tantissime tonalità, dalle più classiche alle più eccentriche, nel mio caso i colori prescelti sono il rosa cipria mischiato al grigio: un risultato davvero di grande eleganza e di classe! Un divano che meriterebbe decisamente un ruolo centrale nel mio living.

Tappeto Beni Ourain

Si tratta di un tradizionale tappeto marocchino, realizzato completamente in lana di pecora e non tinto. I tappeti Beni Ourani sono di altissima qualità e rappresentano dei pezzi da tramandare a figli e nipoti! Conferiscono all’ambiente un senso di accoglienza e calore ma al tempo stesso di eleganza, con quel tocco tradizionale dei tappeti berberi dato dal disegno geometrico. Il mio tappeto prescelto è bianco con rombi scuri, con dimensioni di 200×300 cm. Lo adoro!

 

I (miei) regali di design per il bagno

Il bagno è uno dei luoghi più importanti della casa: un ambiente privato, dove ci si rilassa con una bella doccia a fine giornata. Nel mio bagno ideale mi piacerebbe molto inserire due elementi:

Ic Light di Flos

Un raffinato e minimalista lampadario a sospensione, perfetto per ogni ambiente della casa ma che in questo caso io vorrei collocare in bagno, cadente sopra al lavabo o in un angolo. Questa straordinaria creazione è frutto del progetto di Michael Anastassiades, ed è caratterizzato da una sfera (la luce) in equilibrio sulla punta di un’asta. Ogni volta che la vedo sono rapita dalla sua bellezza!!

regali_design

Le Cementine di Mutina Azulej

Questi pattern creati da Patricia Urquiola, che io preferisco nelle tonalità del grigio blu, sono stati progettati per valorizzare il cemento idraulico e sono resi particolari da splendide geometrie e pixel.

regali design

L’articolo I (miei) regali di design per i miei 30anni! proviene da easyrelooking.

Tags: ,

 
 

Un mini-balcone da vivere

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee
Che tu viva in città o in campagna, è molto probabile che tu abbia un piccolo balcone rettangolare.
Ti sembra troppo piccolo per essere uno spazio vivibile, e l’unico elemento d’arredo che lo contraddistingue è lo stendino.
Uno spazio piccolo, ha i suoi vantaggi. Può diventare un luogo intimo ed accogliente. Il luogo perfetto per sorseggiare un drink, leggere un libro o per la classica chiacchierata notturna, che viene voglia di fare dopo una cena in compagnia.

A seconda delle tue esigenze e delle effettive dimensioni del tuo balcone rettangolare, ho stilato tre soluzioni d’arredo.

Soluzione 1 
Dai importanza ad un solo arredo

Questa soluzione è perfetta per te se:
-hai un piccolissimo balcone quadrato 
-hai un piccolo balcone semicircolare
-hai un balcone con misure molto contenute
-hai un balcone piccolo con una bella vista

Il punto di partenza è una seduta. Scegline una che abbia carattere, che si faccia guardare, con un bel design. Sarà il cuore del tuo balcone, quindi l’elemento principale che lo caratterizzerà.

Posiziona la tua seduta in modo che guardi verso un fulcro. Se ti affacci sul mare, sui tetti di un centro storico, su un panorama mozzafiato, volta la seduta in modo da poterlo ammirare comodamente.
Disponi decorazioni, tappeti da esterno e vasi, secondo la traiettoria che il tuo sguardo percorre per arrivare al fulcro. 
A questo punto, il tuo angolo relax, perfetto per la lettura o per ascoltare musica osservando il paesaggio, è pronto!

Soluzione 2
Gioca con le simmetrie

Questa soluzione è perfetta per te se:
– lo spazio tra balaustra e parete è molto stretto
– hai un balcone più lungo che largo 
– vivi in coppia e vuoi creare spazi uguali per l’uno e per l’altro 
Prendi un riferimento. Può essere il centro del balcone, l’apertura della finestra, o la parte centrale di una porzione di spazio in cui vuoi sviluppare il tuo salottino.
Disponi pouf e tavolini da caffè come se nella linea centrale di riferimento ci fosse uno specchio.
Inserisci complementi che evidenzino la simmetria e fai di essa il punto di forza del tuo spazio outdoor.

TIP: Puoi realizzare i pouf con un progetto fai da te: sovrapponi un futon ad un bancale o un piano di legno tagliato su misura, oppure crea da solo un futon, rivestendo dei fogli di spugna con del tessuto.


Soluzione 3;
Disponi gli arredi a triangolo

Questa soluzione è perfetta per te se:
– hai un balcone quadrato di dimensioni contenute
–  hai un lato del balcone più largo del suo lato frontale (puoi sistemare un pouf su misura sul lato più stretto)
– hai necessità di spostare spesso alcuni arredi con facilità (magari per far posto ad un barbecue)

La disposizione a triangolo è dinamica e ariosa. Consiste nel sistemare da un lato una sola seduta e dall’altro un paio. Ogni arredo, quindi, corrisponde ad un vertice del triangolo.
Puoi utilizzare due sedie da esterno anziché due poltroncine, se non hai spazio a sufficienza (purché si sposino bene con la seduta singola).

Ricorda che il balcone, anche se è outdoor, per essere un luogo accogliente ha bisogno di elementi di home decor. Quindi sì a festoni luminosi, tappeti, cuscini e piante e fiori in quantità.

In cerca di ispirazione? Dai un’occhiata alla mia bacheca Pinterest dedicata!

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 




Torna su